Trovarsi a vivere con i costi mensili delle bollette che aumentano mentre lo stipendio è sempre lo stesso  può sembrare opprimente. Se ti trovi in ​​questa situazione o forse stai semplicemente cercando un modo per risparmiare qualche soldo in più, piccoli cambiamenti possono fare una grande differenza a lungo termine.

Ti ritrovi a corto di soldi prima che arrivi il tuo prossimo stipendio? Le bollette sono aumentate e non riesci proprio ad arrivare a fine mese?

Ecco 10 semplici consigli per risparmiare a casa

  1. Spegni elettrodomestici e luci. Spegni le luci e gli elettrodomestici quando non li usi. Apri le finestre e usa la luce naturale durante il giorno. La maggior parte dei dispositivi elettronici ha un’impostazione opzionale che li spegne dopo un certo periodo di inutilizzo. Segui anche i nostri consigli per risparmiare sulla bolletta energetica
  2. Acquista lampadine a risparmio energetico (LED). L’uso di lampadine a risparmio energetico può ridurre il costo della bolletta energetica nel tempo. Illuminare con i LED fa risparmiare
  3. Utilizza un cronotermostato. Un termostato programmabile ti dà la possibilità di regolare il riscaldamento e il raffrescamento in base a un programma preimpostato. Puoi impostare la tua casa in modo che risparmi automaticamente energia mentre sei al lavoro o dormi, risparmiando così automaticamente. E con gli ecoincentivi uUn passo ulteriore potrebbe essere quella di installare un impianto domotico
  4. Prepara il caffè a casa. L’acquisto di un caffè ogni mattina può davvero fare i conti, soprattutto se scegli di ordinare frequentemente bevande speciali. Risparmia denaro preparando il caffè a casa o approfitta del caffè gratuito al lavoro se è un’opzione.
  5. Riduci il cibo da asporto. Ordinare da asporto, anche una volta alla settimana, può diventare costoso. Invece, compra quello che ti serve al supermercato e cucina a casa. Prova a portare un pranzo fatto in casa al lavoro almeno un paio di volte a settimana se non tutti i giorni.
  6. Organizza i tuoi pasti. Creare un piano alimentare all’inizio di ogni settimana ti aiuterà a essere meno tentato di ordinare cibo da asporto inutilmente.
  7. Prendi in considerazione la rimozione o il downgrade dei servizi. Prendi in considerazione la possibilità di eseguire il downgrade del tuo piano telefonico di casa o del tuo smartphone e dei servizi di abbonamento a tv in streaming per includere solo i servizi che usi spesso.  
  8. Annulla gli abbonamenti. Presta attenzione ai servizi a cui ti abboni e valuta la possibilità di rimuovere quelli simili o che non utilizzi regolarmente. Annulla eventuali abbonamenti, come la palestra, che potresti non utilizzare spesso.
  9. Tieni traccia delle tue spese. Il primo passo per monitorare le tue spese è creare un budget. Successivamente, mantieni la tua spesa entro il budget che hai creato e modifica il tuo piano secondo necessità.
  10. Segui la regola dei 30 giorni. Quando vuoi fare un acquisto d’impulso, metti quei soldi in risparmi per 30 giorni. Durante quei 30 giorni, pensa all’acquisto. Se lo vuoi ancora dopo il giorno 30, compralo. Se non vuoi più l’oggetto, tieni i soldi in risparmio.

.

E poi un ultimo consiglio: metti in opera il decluttering. Nell’articolo viene spiegato come vendere vecchi oggetti ai mercatini dell’usato, che può essere divertente e permette di recuperare qualche soldino da oggetti che non usi più. Vestiti e abiti compresi. 

.

Clutter e decluttering: che cos’è l’arte del riordino

 

PIACIUTO L’ARTICOLO?  

Il modo migliore per farcelo sapere è mettendo un “Like” o un “segui” sui social che preferite

Facebook: @Interiorissimi
Instagram: @interiorissimi
Linkedin: https://www.linkedin.com/company/77026584
Twitter: https://twitter.com/interiorissimi 

Oppure inviate una email a info@interiorissimi.it 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui