Gaetano Pesce, il celebre designer e scultore italiano, famoso per le sue poltrone della serie “Up” create per B&B Italia, è deceduto a New York all’età di 84 anni.

Originario della Spezia e nato nel 1939, Pesce si era laureato in architettura all’IUAV di Venezia, avviando la sua carriera nel design negli anni ’60. Le sue opere, note per il loro vivace colore, hanno guadagnato fama internazionale, venendo esposte in gallerie globali e prestigiosi musei quali il MoMA di New York e il Victoria and Albert Museum di Londra.

La serie “Up”, lanciata nel 1969, è diventata un simbolo iconico del design moderno, con la Up5 e la Up6, caratterizzate da riferimenti antropomorfi, tra i modelli più famosi. Nel 2019, queste creazioni furono al centro dell’installazione “Maestà Sofferente” a Milano, una potente denuncia contro il maltrattamento delle donne in una società patriarcale.

Gaetano Pesce up
Milano 10 aprile 2019: Installazione in piazza del duomo. Ispirata a un’icona del design internazionale, la poltrona Up 5&6 disegnata da Gaetano Pesce nel 1969, l’installazione è un’opera sociale contro la violenza sulle donne.

La scomparsa di Pesce è stata annunciata con dolore dalla sua pagina Instagram ufficiale, riconoscendo il suo contributo rivoluzionario al mondo dell’arte, del design e dell’architettura, celebrato per la sua originalità e coraggio senza pari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui