Il 28 maggio 2024 si è tenuto un importante incontro con i candidati alla Presidenza della Regione Piemonte, nell’ambito delle elezioni regionali. Alberto Cirio, Sarah Disabato, Francesca Frediani e Gianna Pentenero hanno confermato la loro partecipazione.

L’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Torino e provincia, rappresentato dalla Presidente Maria Cristina Milanese, ha organizzato l’evento con l’obiettivo di evidenziare alcune criticità e proporre soluzioni che coinvolgono il ruolo dell’architetto nella società, nella tutela del patrimonio storico artistico e del paesaggio, e nella creazione di spazi di vita di qualità.

1. Equo Compenso

Uno dei temi principali riguarda l’equo compenso per i professionisti. La legge 49 del 21 aprile 2020, nota come Equo Compenso, è stata introdotta per garantire che i liberi professionisti ricevano una remunerazione proporzionata al lavoro svolto. Tuttavia, nei bandi regionali, come quelli del Piano di Sviluppo Rurale (PSR), le attività progettuali sono spesso sottopagate. L’Ordine propone che la Regione Piemonte adotti il principio dell’equo compenso nelle gare pubbliche, prendendo esempio dalla Valle d’Aosta. Si chiede ai candidati se ritengono possibile implementare questa proposta.

2. Commissioni Edilizie e Paesaggio

Altro tema riguarda le commissioni edilizie e del paesaggio, dove gli architetti offrono competenze gratuitamente. L’Ordine auspica che la Regione trovi fondi per riconoscere un gettone di presenza ai professionisti, incentivando la partecipazione qualificata. I candidati sono invitati a esprimere il loro impegno verso la risoluzione di questa iniquità e il riconoscimento del valore del lavoro professionale.

3. PNRR, Concorsi di Architettura e Qualità del Progetto

Il PNRR ha insegnato l’importanza della programmazione e della realizzazione di opere pubbliche di qualità, progettate attraverso concorsi di architettura. L’Ordine promuove da sempre la qualità dell’architettura e i concorsi in due fasi. Si chiede ai candidati come intendono promuovere l’uso dei concorsi di architettura per la progettazione di opere pubbliche e se immaginano di adottare questa prassi per nuove realizzazioni o rigenerazioni di aree.

4. Pianificazione

Uno dei maggiori problemi nella pianificazione territoriale è l’eccessiva durata dell’iter di redazione e approvazione dei piani regolatori comunali. L’Ordine chiede in che modo la Regione Piemonte intende velocizzare i tempi di approvazione degli strumenti urbanistici.

L’Ordine degli Architetti di Torino e provincia conferma la propria disponibilità a essere coinvolto nei tavoli di lavoro regionali, con l’obiettivo di svolgere il ruolo di corpo intermedio tra la pubblica amministrazione e la filiera della progettazione, contribuendo all’elaborazione dei bandi e delle procedure edilizie.

L’incontro si è svolto come un momento di dialogo fondamentale per affrontare e risolvere le problematiche che coinvolgono il settore dell’architettura in Piemonte.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui