Triennale Milano ha presentato oggi il Museo del Design Italiano, le mostre Text, Droog30. Design or Non-design?Lisa Ponti. Disegni e voci e l’opera Falena di Nico Vascellari, che apriranno al pubblico il 15 aprile 2023

In copertina: foto © Gianluca di Ioia

In occasione del centenario di Triennale Milano, il Museo del Design Italiano, diretto da Marco Sammicheli, si presenta in una veste rinnovata con una nuova selezione di oggetti e un nuovo allestimento, progettato da Paolo Giacomazzi Design Studio.

Il Museo del Design Italiano, che riaprirà al pubblico il 15 aprile 2023, attraverserà i cento anni della storia di Triennale con un percorso che parte dalla fondazione dell’istituzione nel 1923 arrivando ai giorni nostri. Collocato come in precedenza nella Curva – oltre 1.300 metri quadrati al piano terra del Palazzo dell’Arte – il Museo riunirà oltre 300 pezzi scelti tra i 1.600 che compongono le collezioni dell’istituzione e altri in prestito da importanti collezioni private. 

 Museo-del-Design-Italiano_-1_foto-Agnese-Bedini-DSL-Studio_©-Triennale
Museo-del-Design-Italiano_-1_foto-Agnese-Bedini-DSL-Studio_©-Triennale

Ulteriore novità sarà la Design Platform: uno spazio destinato ad accogliere mostre temporanee con un focus sul design di oggi e che occuperà la porzione finale della Curva. La prima esposizione ad aprire sarà Text (15 aprile – 17 settembre 2023, a cura di Marco Sammicheli), che racconterà il comune atteggiamento di stilisti e designer di fronte alla progettazione del testo, delle interfacce e dei tessuti. Seguirà da ottobre 2023 a gennaio 2024 una mostra dedicata ad Alberto Meda.

Museo del Design Italiano_ 2_foto Agnese Bedini - DSL Studio_© Triennale Milano
Museo del Design Italiano_ 2_foto Agnese Bedini – DSL Studio_© Triennale Milano

Stefano Boeri, Presidente di Triennale Milano, dichiara: “Il legame tra la storia del design italiano e quella di Triennale è indissolubile: fin dalla sua istituzione, ormai un secolo fa, Triennale è sempre stata un centro nevralgico per il dibattito e la definizione del concetto stesso di design, in tutte le sue forme. Proprio per questo, dopo aver dato un assetto permanente alla struttura espositiva del Museo del Design Italiano, abbiamo deciso di rinnovarlo ulteriormente, attingendo, da una parte, allo straordinario patrimonio della nostra collezione e consolidando, dall’altra, la rete di donazioni e comodati, tenendo a mente il valore di una collezione pubblica che permette di veicolare l’importanza del design italiano a un pubblico ampio ed eterogeneo.”

Museo del Design Italiano_ 3_foto Agnese Bedini - DSL Studio_© Triennale Milano
Museo del Design Italiano_ 3_foto Agnese Bedini – DSL Studio_© Triennale Milano

Marco Sammicheli, Direttore del Museo del Design Italiano, afferma: “Gli oggetti che verranno esposti raccontano la storia di quasi cento anni di sperimentazione radicale, in cui nuovi materiali, nuove tecniche e nuovi codici estetici hanno rivoluzionato la sfera domestica e la società, con un focus sulla notevole ricerca che ha trasformato l’identità e le caratteristiche principali del design italiano. Nel nuovo allestimento, insieme alle icone della collezione permanente di Triennale, molti altri manufatti, materiali grafici e fotografici provenienti da musei e collezioni private ripercorreranno la storia del design italiano e il suo rapporto con Triennale, aprendo le porte a futuri sviluppi.”

Museo del Design Italiano_ 6_foto Agnese Bedini - DSL Studio_© Triennale Milano
Museo del Design Italiano_ 6_foto Agnese Bedini – DSL Studio_© Triennale Milano

Il percorso espositivo seguirà una progressione cronologica in cui gli oggetti che hanno fatto la storia del design italiano saranno accompagnati da documenti d’archivio, foto storiche, opere d’arte e progetti grafici di autori di spicco. Saranno inoltre presenti delle installazioni tematiche che accoglieranno importanti progetti e riproduzioni di interni, dove viene sviluppato il racconto di significativi cambiamenti culturali che hanno coinvolto Milano e l’Italia nell’ultimo secolo. 

Museo del Design Italiano_ 7_foto Agnese Bedini - DSL Studio_© Triennale Milano
Museo del Design Italiano_ 7_foto Agnese Bedini – DSL Studio_© Triennale Milano

A conclusione del percorso, nello spazio della Design Platform la mostra Text metterà in evidenza, attraverso le opere di progettisti, stilisti e designer, come la cultura del tessile e il rapporto testo, immagine e prodotto abbiano generato filoni di ricerca, progetti innovativi, intuizioni commerciali e riflessioni a cavallo tra arte, artigianato e moda. L’allestimento, su progetto di Paolo Giacomazzi Design Studio, sarà strutturato secondo cinque sezioni dedicate al rapporto tra testo, immagine, interfaccia, arte e tessuto. Verrà inoltre proposta una selezione di artefatti collegati all’industria della moda, dell’arredo, dell’intrattenimento e alle pratiche dell’arte moderna e contemporanea che dialogheranno con il mondo del design, della cultura materiale e dell’alto artigianato.

La mostra è resa possibile grazie ai Partner Istituzionali Lavazza Group e Salone del Mobile.Milano e al Technical Partner ATM.

Informazioni
Museo del Design Italiano
Diretto e curato da: Marco Sammicheli
Allestimento: Paolo Giacomazzi Design Studio
Dal 15 aprile 2023
Biglietto intero: 15 euro

A cura di: Marco Sammicheli
15 aprile – 17 settembre 2023

Orari Triennale Milano

Martedì – domenica

11.00 – 20.00 (ultimo ingresso alle 19.00)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui