Un’alta qualità dell’aria in casa (o nell’ambiente di lavoro) è importante per la salute di chi abita: al giorno d’oggi passiamo molto del nostro  tempo in ambienti chiusi e spesso il ricambio d’aria non è sufficiente a garantire un livello qualitativo accettabile dell’ambiente indoor.

BenessereMag su Radio Antenna Uno

Continuano gli appuntamenti della rivista Benessere Mag e degli esperti della Accademia Telematica Europea su Radio Antenna Uno all’interno del programma “Alziamo le vibrazioni“,  il contenitore del benessere condotto da Carla Canapè nel quale Radio Antenna Uno fa palestra insieme per il corpo, la mente e l’anima, con il contributo di professionisti ed operatori dello stare bene.

Giovedì 24 marzo 2022, a partire dalle ore 10,30 circa, è di nuovo il turno di Claudio Pasqua, divulgatore scientifico, che attualmente ricopre la carica di direttore responsabile di BenessereMag.it, TorinoFree.it oltreché di testate come Interiorissimi.it (qui una sua breve biografia)

Claudio Pasqua

Durante la trasmissione sarà possibile porre domande all’esperto, che risponderà in diretta oppure nelle ore successive alla trasmissione snella sezione “Domande e risposte” in fondo a questa pagina.  Indirizzate le domande in diretta alla radio nei commenti alla pagina Facebook di Radio Antenna Uno  oppure via email a info@interiorissimi.it

In Italia l’emergenza inquinamento dell’aria resta un problema cronico, e lo certifica anche l’ultimo report pubblicato da Legambiente (“Mal’aria di città“), dove è stato scritto nero su bianco che “su 102 città italiane analizzate nessuna rispetta tutti i valori suggeriti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità”.

Allarme smog in città

Un’alta qualità dell’aria in casa (o nell’ambiente di lavoro) è importante per la salute di chi abita: al giorno d’oggi passiamo molto del nostro  tempo in ambienti chiusi e spesso il ricambio d’aria non è sufficiente a garantire un livello qualitativo accettabile dell’ambiente indoor.

BenessereMag su Radio Antenna Uno

Continuano gli appuntamenti della rivista Benessere Mag e degli esperti della Accademia Telematica Europea su Radio Antenna Uno all’interno del programma “Alziamo le vibrazioni“,  il contenitore del benessere condotto da Carla Canapè nel quale Radio Antenna Uno fa palestra insieme per il corpo, la mente e l’anima, con il contributo di professionisti ed operatori dello stare bene.

Giovedì 24 marzo 2022, a partire dalle ore 10,30 circa, è di nuovo il turno di Claudio Pasqua, divulgatore scientifico, che attualmente ricopre la carica di direttore responsabile di BenessereMag.it, TorinoFree.it oltreché di testate come Interiorissimi.it (qui una sua breve biografia)

Durante la trasmissione sarà possibile porre domande all’esperto, che risponderà in diretta oppure nelle ore successive alla trasmissione snella sezione “Domande e risposte” in fondo a questa pagina.  Indirizzate le domande in diretta alla radio nei commenti alla pagina Facebook di Radio Antenna Uno  oppure via email a info@interiorissimi.it

In Italia l’emergenza inquinamento dell’aria resta un problema cronico, e lo certifica anche l’ultimo report pubblicato da Legambiente (“Mal’aria di città“), dove è stato scritto nero su bianco che “su 102 città italiane analizzate nessuna rispetta tutti i valori suggeriti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità”.

Cosa inquina in città? 

L’inquinamento atmosferico nei centri urbani dipende dalla combinazione di differenti fattori, ma i principali responsabili sembrano essere il traffico, il riscaldamento domestico, le industrie e l’agricoltura.

Allarme smog 

I tassi di inquinamento delle città non sono migliorate e la situazione è diventata oltre che insostenibile anche dannosa per la salute (umana e dell’ambiente).

Infatti, su 102 capoluoghi di provincia analizzati, nessuno è riuscito a rispettare tutti e tre i valori limite suggeriti dall’OMS, ossia una media annuale di:

  • 15 microgrammi per metro cubo (μg/mc) per il PM10 (livello di concentrazione del particolato atmosferico);
  • 5 μg/mc per il PM2.5 (polveri sottili);
  • 10 μg/mc per l’N02 (biossido di azoto).

CO2: In Italia Torino è la città più inquinata

Per quanto riguarda la CO2, tra le italiane, Torino è quella che contribuisce maggiormente al surriscaldamento globale, al 52mo posto della classifica mondiale con 6 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti immesse in atmosfera ogni anno.

Le grandi metropoli coprono appena il 2% della superficie terrestre ma contribuiscono in grande misura all’inquinamento dell’ambiente e peggioramento della crisi climatica. La città più inquinante del mondo è Handan, in Cina, con 200 milioni di tonnellate di Co2 equivalenti immesse in atmosfera ogni anno. Ma tra le peggiori ci sono anche Mosca, Instambul, Tokyo e New York.  Ecco la classifica delle prime 10 città più inquinanti:

  1. Handan con 200 milioni di tonnellate di Co2 equivalenti immesse in atmosfera ogni anno
  2. Shangai (190 Mt Co2 eq.)
  3. Suzhou (150 Mt Co2 eq.)
  4. Dalian (143 Mt Co2 eq.)
  5. Pechino (133 Mt Co2 eq.)
  6. Tianjin (126 Mt Co2 eq.)
  7. Mosca (114 Mt Co2 eq.)
  8. Wuhan (112 Mt Co2 eq.)
  9. Qingdao (94 Mt Co2 eq.)
  10. Chongqing (82 Mt Co2 eq.)

Tra le città Europee la peggiore è Francoforte 

Le città dell’UE si collocano fuori classifica, ma non sono troppo virtuose. Tra queste la più inquinante è Francoforte al 30mo posto del ranking mondiale con 46 milioni di tonnellate di Co2 equivalenti immesse in atmosfera ogni anno. Seguono Atene al 36mo posto (38 Mt Co2 eq.) e Berlino al 46mo posto (27 Mt Co2 eq.)

In Italia Torino è la città più inquinata

Tra le italiane, Torino è quella che contribuisce maggiormente al surriscaldamento globale, al 52mo posto della classifica con 6 milioni di tonnellate di Co2 equivalenti immesse in atmosfera ogni anno.

Per quanto riguarda lo Smog (diossido d’azoto) che provoca quasi 700 morti all’anno, Torino che era prima fino al 2021 è migliorata ed è attualmente al 27° posto, ma Bergamo e Brescia sono ora al primo posto

Il Global Healt Istitute ha stilato la classifica delle città più inquinate, dove si nota che lo smog fa ingenti vittime nelle nostre città

Nello studio condotto anche con l’ausilio dell’università di Ginvera, Utrecht e Barcellona si nota come oltre 52 mila persone sia morte per una conseguenza legata direttamente alle polveri sottili. Un dato che vede tristemente l’Italia coinvolta con un gran numero di città presenti nella graduatoria e dove Bergamo e Brescia quest’anno sono sul podio delle emissioni di NO2.

Come testare la qualità dell’aria 

Ci sono molti modi per verificare la qualità dell’aria nelle nostre città e nel nostro ambiente. Tramite siti web come il meteo oppure app come Meteo, Arpa, MonIQA, Air Quality, WhatsAiR, Plume Air Report, BreezoMeter, My Heaven.

Ad esempio Plume Air Report è l’app che si basa sui dati di migliaia di stazioni di monitoraggio dell‘inquinamento, in particolare quelli su biossido di azoto (NO2), ozono (O3) e particolato (PM2,5 e PM10). Attualmente è in funzione in 150 città di tutto il mondo, è gratuita e scaricabile su Android e iOS

Ma anche senza scaricare applicazioni alcuni modelli come l’iPhone hanno software nativi per controllare la qualità dell’aria (AQI)

Ecco come controllare l’AQI sul tuo iPhone  o Apple Watch nella tua regione.
  1. Avvia l’app Meteo sul tuo iPhone.
  2. Seleziona la tua regione e scorri verso il basso.
  3. Dovresti essere in grado di vedere l’Indice di qualità dellaria della tua zona.

 Monitoraggio della qualità dell'aria interna Comistack,Esistono poi numerosi apparecchi in commercio per testare la qualità dell’aria indoor. Noi abbiamo testato questo modello (ma ne trovate molti altri a prezzi diversi a questo link).

Quello che abbiamo provato è dotato di sensori di rilevamento della diffusione a infrarossi (NDIR) e laser progettati per monitorare con precisione la qualità dell’aria tra cui AQI, CO2, temperatura, umidità, PM10, PM2.5.

Quanto sono grandi le particelle inquinanti?

Qui c’è il paragone con le particelle PM10, un globulo rosso, una particella PM2,5, un batterio e il VIRUS del Coronavirus.

Una mascherina FFP2 filtra circa il 95% delle particelle con un diametro di 0,3 micron o superiore

Come respirare aria pulita in casa o in ufficio: 5 consigli

Con aria pulita ci ammaliamo di meno, diminuiscono le allergie, stiamo meglio e riusciamo a concentrarci di più. Aprire la finestra assicura un ricambio d’aria, ma spesso non basta e l’aria fuori è addirittura peggio, satura di smog, polveri sottili e pollini che provocano allergie. Senza contare la dispersione termica, per cui il prezioso calore del riscaldamento se ne scappa dalla finestra non appena la apriamo.

Come possiamo fare per migliorare la qualità dell’aria in casa, per proteggere la nostra salute e quella della nostra famiglia?

1 . Evitare le sostanze inquinanti nei luoghi chiusi

Sono tantissime le sostanze potenzialmente dannose per la nostra salute: vernici, colle, benzina e solventi vanno assolutamente tenuti fuori casa, in ambienti separati, ed utilizzati solo con le apposite protezioni individuali e in ambienti arieggiati. Se è necessario lavorare in casa con sostanze che emettono vapori e fumi, oppure se è presente fumo di sigaretta, è fondamentale arieggiare immediatamente i locali dove si trova il fumo, in modo da evitare che questo ristagni negli ambienti, si depositi sulle superfici e venga respirato dagli occupanti della casa.

2. Arricchire l’ambiente con piante che depurano l’aria

Le piante che purificano l’aria donano grazia ed eleganza all’ambiente domestico, rallegrano gli spazi e ci garantiscono uno spazio vivibile più salubre.

Piante come l’Aloe Vera, la Sanseveria, il Ficus, l’Anturio, la Dracena, lo Spatifillo, l’orchidea, il Photos, il Crisantemo e l’Azalea, depurano l’ambiente da sostanze come ad esempio la formaldeide.

3. Arieggiare sempre dopo attività che producono inquinanti

Tendiamo a non considerare gli inquinanti e i prodotti di scarto prodotti dalle nostre attività domestiche quotidiane, appunto perché si tratta di attività abituali che portiamo avanti tra le mura domestiche. Eppure è fondamentale cambiare aria dopo attività come farsi la doccia, cucinare, fare le pulizie, per evitare l’accumulo di umidità in eccesso e sostanze dannose per la salute.

4 . Evitare complementi d’arredo come tappeti, candele, deodoranti per ambienti

Mentre i tappeti, le tappezzerie e i mobili imbottiti sono in generale sconsigliati per chi soffre di allergia agli acari della polvere, ci sono prodotti come i deodoranti per ambienti e le candele profumate possono essere dannosi per la salute: contengono infatti sostanze chimiche nocive, per cui è meglio evitare di tenere questi prodotti in casa e negli ambienti chiusi.

Esempio: Non bruciate incenso nei locali chiusi

Attenzione alle segnalazioni di sostanze pericolose. Sul sito del Ministero della Salute trovate molte informazioni a riguardo. Come gli opuscoli su come difendersi dagli agenti inquinanti da scaricare e consultare. 

5. Installare un purificatore d’aria (consigliato)

I purificatori d’aria sono apparecchi che permettono di migliorare la qualità dell’aria presente all’interno degli ambienti in cui viviamo. Il loro compito è quello di assorbirla per poi farla rifluire “purificata”. Questa operazione avviene facendola passare attraverso un filtro. I migliori purificatori d’aria del 2022

Radiazioni: quanto sono dannose?  Come possiamo difenderci? 

DOMANDE ALL’ESPERTO?

Indirizzate le domande via email  a info@interiorissimi.it.

Radio Antenna Uno

Radio Antenna 1 è una radio sulle eccellenze e il benessere del territorio e si ascolta a Torino e Provincia, Astigiano e Cuneese sulle frequenze FM 104,7-104,6 FM, oppure su digitale terrestre-sezione radio in tutto il Piemonte e, in streaming, ovunque, dal sito web: www.antennaunoradio.com

Specializzata sul tema del benessere e della formazione, con programmi dedicati, e riconosciuti come riferimento interculturale dalla comunità latina piemontese.

www.antennaunoradio.com
www.facebook.com/antenna.uno
www.instagram.com/antenna.uno
Per scrivere in diretta, WhatsApp: 335 5731 226
Per intervenire in diretta 011745439

Benessere mag

Benessere mag è la testata partner di Interiorissimi per chi è alle ricerca d’informazioni, consigli, novità o anche solamente curiosità dal mondo del benessere (anche) abitativo: vi guideranno i migliori esperti sui temi più delicati. Focus sull’attualità e a disposizione esperti per le risposte ai dubbi più frequenti. Una rivista interamente on-line e gratuita, al servizio delle persone.
Gli articoli di Benessere mag nascono grazie al contributo di medici, psicologi, biologi, giornalisti e professionisti del settore che offrono, attraverso una rigorosa selezione di articoli, informazioni teoriche e operative particolarmente utili per chi intende approfondire l’argomento.

Le vostre domande: gli esperti di Benessere mag rispondono

L’informazione al servizio delle persone. Se desiderate inviarci una domanda relativa a un vostro caso specifico, una curiosità o un argomento interessante, i nostri esperti sono a disposizione. I temi che riterremo più interessanti per gli ascoltatori saranno trattati in un articolo di approfondimento.

www.benesseremag.it
www.facebook.com/Benesseremag
www.twitter.com/BenessereMag

1 . Evitare le sostanze inquinanti nei luoghi chiusi

Sono tantissime le sostanze potenzialmente dannose per la nostra salute: vernici, colle, benzina e solventi vanno assolutamente tenuti fuori casa, in ambienti separati, ed utilizzati solo con le apposite protezioni individuali e in ambienti arieggiati. Se è necessario lavorare in casa con sostanze che emettono vapori e fumi, oppure se è presente fumo di sigaretta, è fondamentale arieggiare immediatamente i locali dove si trova il fumo, in modo da evitare che questo ristagni negli ambienti, si depositi sulle superfici e venga respirato dagli occupanti della casa.

2. Arricchire l’ambiente con piante che depurano l’aria

Le piante che purificano l’aria donano grazia ed eleganza all’ambiente domestico, rallegrano gli spazi e ci garantiscono uno spazio vivibile più salubre.

Piante come l’Aloe Vera, la Sanseveria, il Ficus, l’Anturio, la Dracena, lo Spatifillo, l’orchidea, il Photos, il Crisantemo e l’Azalea, depurano l’ambiente da sostanze come ad esempio la formaldeide.

3. Arieggiare sempre dopo attività che producono inquinanti

Tendiamo a non considerare gli inquinanti e i prodotti di scarto prodotti dalle nostre attività domestiche quotidiane, appunto perché si tratta di attività abituali che portiamo avanti tra le mura domestiche. Eppure è fondamentale cambiare aria dopo attività come farsi la doccia, cucinare, fare le pulizie, per evitare l’accumulo di umidità in eccesso e sostanze dannose per la salute.

4 . Evitare complementi d’arredo come tappeti, candele, deodoranti per ambienti

Mentre i tappeti, le tappezzerie e i mobili imbottiti sono in generale sconsigliati per chi soffre di allergia agli acari della polvere, ci sono prodotti come i deodoranti per ambienti e le candele profumate possono essere dannosi per la salute: contengono infatti sostanze chimiche nocive, per cui è meglio evitare di tenere questi prodotti in casa e negli ambienti chiusi.

5. Installare un purificatore d’aria (consigliato)

I purificatori d’aria sono apparecchi che permettono di migliorare la qualità dell’aria presente all’interno degli ambienti in cui viviamo. Il loro compito è quello di assorbirla per poi farla rifluire “purificata”. Questa operazione avviene facendola passare attraverso un filtro. I migliori purificatori d’aria del 2022

Radiazioni: quanto sono dannose?  Come possiamo difenderci? 

DOMANDE ALL’ESPERTO?

Indirizzate le domande via email  a info@interiorissimi.it.

Radio Antenna Uno

Radio Antenna 1 è una radio sulle eccellenze e il benessere del territorio e si ascolta a Torino e Provincia, Astigiano e Cuneese sulle frequenze FM 104,7-104,6 FM, oppure su digitale terrestre-sezione radio in tutto il Piemonte e, in streaming, ovunque, dal sito web: www.antennaunoradio.com

Specializzata sul tema del benessere e della formazione, con programmi dedicati, e riconosciuti come riferimento interculturale dalla comunità latina piemontese.

www.antennaunoradio.com
www.facebook.com/antenna.uno
www.instagram.com/antenna.uno
Per scrivere in diretta, WhatsApp: 335 5731 226
Per intervenire in diretta 011745439

Benessere mag

Benessere mag è la testata partner di Interiorissimi per chi è alle ricerca d’informazioni, consigli, novità o anche solamente curiosità dal mondo del benessere (anche) abitativo: vi guideranno i migliori esperti sui temi più delicati. Focus sull’attualità e a disposizione esperti per le risposte ai dubbi più frequenti. Una rivista interamente on-line e gratuita, al servizio delle persone.
Gli articoli di Benessere mag nascono grazie al contributo di medici, psicologi, biologi, giornalisti e professionisti del settore che offrono, attraverso una rigorosa selezione di articoli, informazioni teoriche e operative particolarmente utili per chi intende approfondire l’argomento.

Le vostre domande: gli esperti di Benessere mag rispondono

L’informazione al servizio delle persone. Se desiderate inviarci una domanda relativa a un vostro caso specifico, una curiosità o un argomento interessante, i nostri esperti sono a disposizione. I temi che riterremo più interessanti per gli ascoltatori saranno trattati in un articolo di approfondimento.

www.benesseremag.it
www.facebook.com/Benesseremag
www.twitter.com/BenessereMag

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui