Arredare casa è un viaggio meraviglioso, ricco di scoperte. Come prima di ogni partenza prepariamo un itinerario di viaggio, così anche in una ristrutturazione o nel rifacimento di un ambiente ci dobbiamo informare sui metodi per ottenere i migliori risultati.

Quali sono gli errori da non commettere per migliorare l’ambiente domestico?

Lo abbiamo chiesto all’Interior Designer Margherita Volponi.

Non sovraffollare gli spazi

 

Se uno spazio spoglio, dunque privo di personalità, non trasmette una buona impressione, lo stesso potremmo dire quando si inseriscono troppi elementi o complementi di arredo. “Less Is More” (trad. meno è meglio), affermava l’architetto Ludwig Mies van der Rohe.
Uno spazio con troppi elementi risulterà caotico, ostile, addirittura minaccioso. Una scelta che può fare la differenza fra una decorazione ben riuscita ed un vero e proprio disastro percettivo.

Non mischiare troppi stili

 

Moderno, classico, shabby chic, minimalista. È possibile far coesistere più di uno stile di arredo nello stesso spazio, ma vanno seguite alcune regole. Scegliete sempre uno stile dominante per gli elementi principali di arredo, ed aggiungete il secondo ad arricchire il locale, in modo da rendere il tutto più coeso e armonioso.

Non lasciare i colori al caso

 

Il colore è una materia del tutto soggettiva, ma esistono delle linee guida generali da seguire per evitare di cadere in errore. Una volta scelta la palette da utilizzare, è consigliabile applicare i colori meno saturi sulle grandi superfici, e riservare i colori più accesi per gli oggetti di piccole dimensioni, per non creare un ambiente che potrebbe stancare o suscitare sensazioni spiacevoli. Alcuni colori inoltre sono più adatti ad alcuni ambienti piuttosto che ad altri: fare una piccola ricerca su quale sia più indicato utilizzare in un determinato locale potrebbe semplificare la creazione di uno spazio di stile.

Provate a partire da una fonte di ispirazione: un ottimo strumento utile a trarre ispirazione è ad esempio Pinterest. 

Qui la nostra pagina LEZIONI DI ARREDO 

 

Non ragionare sull’unico ambiente

 

Sia che si stia ristrutturando un’intera casa o una sola stanza, bisogna tener conto dell’insieme degli spazi. Ragionando su un locale per volta, si rischia di creare più sinfonie che non vanno d’accordo fra loro. Va seguito un filo rosso che conduca alla realizzazione di una casa in cui tutte le stanze suonano la stessa melodia.

Non trascurare nessun locale

 

È facile che un’abitazione risulti molto curata negli spazi principali, ma che dia una sensazione di vuoto o di trascuratezza negli ambienti cosiddetti “di passaggio”, come ad esempio l’ingresso o il corridoio.

Bastano piccole accortezze come dei quadri o un piccolo mobile per riempire questi ambienti e renderli parte integrante della casa. Come ogni altro arredo, anche i quadri meritano di essere sfruttati al meglio! Curiosi di sapere come? Ne parleremo approfonditamente nel prossimo articolo!

Per finire, se avete dubbi chiedete un consiglio ad una Interior Designer! Sto arrivando! come ottimizzare al meglio gli spazi facendovi risparmiare tempo e denaro grazie alla conoscenza dei materiali e dei fornitori che, a parità di resa estetica, possono migliorare un ambiente.

 

L’articolo è stato redatto da Margherita Volponi, Interior Designer di Roma
Margherita Volponi è su Houzz

 

Consulenza di Interior Design e Studio del Colore per privati

 

DESIDERATE ESSERE AGGIORNATI SU QUANTO ACCADE NEL MONDO DEL DESIGN DI INTERNI? 

Seguiteci sui nostri social 

Facebook: https://www.facebook.com/Interiorissimi
Instagram: https://www.instagram.com/interiorissimi
Linkedin: https://www.linkedin.com/company/77026584
Twitter: https://twitter.com/interiorissimi

Siete esperti nel settore del design, dell’interior design, del colore?  Volete collaborare con noi? CONTATTATECI  o inviate una email a info@interiorissimi.

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui