Organizzare l’arredo di un locale bagno di piccole dimensioni può essere una sfida particolarmente impegnativa. Sfruttare bene tutti gli spazi, rendendo l’ambiente al contempo accogliente e funzionale, richiede notevole impegno; inoltre, le soluzioni attuabili variano in base alla conformazione del bagno, alla forma della pianta e ad altri fattori, tra cui la posizione degli impianti e la presenza di eventuali finestre. Vediamo, di seguito, quali sono gli accorgimenti necessari per arredare un bagno piccolo nel miglior modo possibile.

I fattori da prendere in considerazione

Ci sono svariati aspetti da valutare per progettare con cura l’arredo di un bagno di pochi metri quadrati. Il primo è rappresentato certamente dalle dimensioni complessive del locale: pertanto è necessario anzitutto scegliere i componenti da inserire, rinunciando a tutto ciò che può risultare ingombrante o superfluo. Nel caso dei bagni di servizio, ad esempio, la tazza e il lavabo sono indispensabili rispetto ad altri elementi di arredo, fatta eccezione per ganci e superfici d’appoggio, da collocare in maniera funzionale.

Oltre alle dimensioni del bagno, va valutata anche la distribuzione dello spazio utile; questo aspetto dipende molto dalla pianta dell’ambiente: un locale rettangolare, con due lati molto più corti degli altri, risulta estremamente vincolato e si presta a ben poche soluzioni. Di contro, un bagno piccolo ma dalla pianta regolare (quadrata o rettangolare con quattro lati di lunghezza simile) può essere sfruttato molto meglio e in diversi modi. Va però considerato anche un particolare aspetto della pianta: la posizione della porta d’ingresso: se posizionata su un lato lungo, lascia più spazio sfruttabile; di contro, se si trova su una delle pareti ‘corte’, rischia di rappresentare un vincolo non da poco.

Infine, in particolare per interventi di carattere strutturale, gli interventi attuabili dipendono dalla conformazione degli impianti e, più precisamente, dalla collocazione degli attacchi delle tubature.

Idee e consigli per sfruttare un bagno piccolo

A prescindere dai gusti e dalle preferenze personali, l’obiettivo primario quando si arreda un bagno piccolo è ottimizzare gli spazi, sfruttando tutte le superfici ‘utili’ in maniera altamente funzionale. A tal proposito, è bene prevedere l’installazione di tanti accessori a parete, a partire da portasciugamani, ganci, termoarredi e simili, specie quando non è materialmente possibile installare scaffali o mobiletti per riporre la biancheria. Si tratta di applique molto comuni, disponibili in vari formati e dimensioni, facilmente reperibili anche online grazie a shop specializzati come Exagon.

Per quanto riguarda le altre componenti, la parola d’ordine è ‘compatezza’, purché non vada a scapito della funzionalità. Il lavabo, ad esempio, può essere rettangolare anzichè semicircolare, così da ridurre lo spazio occupato. In alternativa, si può valutare la possibilità di inserire un lavabo angolare, perfetto per piccoli bagni di servizio che non superano i 2-3 metri quadrati. Il lavandino può essere sospeso, oppure collocato su di un piano d’appoggio; l’opzione più funzionale per un bagno piccolo è certamente quella di un mobiletto aperto senza ante, dove riporre la biancheria e i prodotti da bagno. In alternativa, si possono integrare nell’arredo una colonna salvaspazio oppure un elemento analogo, per avere sempre a portata di mano tutto l’essenziale.

Una coppia di sanitari sospesi (o il solo WC) consente di rendere l’ambiente più arioso, in quanto occupano meno spazio (oltre a rendere più agevoli le operazioni di pulizia). Naturalmente, in un ambiente dalle ridotte dimensioni, è opportuno installare un box doccia, preferibilmente in fondo al lato lungo opposto a quello dove si apre la porta oppure sul lato lungo, dalla parte dell’ingresso. 

Infine, un bagno piccolo necessita di una buona illuminazione. Le luci non devono essere troppo fredde e chiare ma contribuire a creare un ambiente accogliente e dall’aspetto arioso; per ottenere questo risultato, è bene inoltre inserire uno specchio ‘oversize’, che possa riflettere la luce (anche quella naturale) e diffonderla in tutto il bagno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui