Esistono tipologia di piscine che vengono chiamate “Biopiscine”, caratterizzate dalla loro naturalezza e dalla mancanza di cloro come agente disinfettante. Vediamo come sono realizzate a chi dobbiamo rivolgerci per realizzarle per la propria abitazione. 

Le biopiscine rappresentano una soluzione alternativa alle classiche piscine, poiché si basano sull’utilizzo di sistemi di filtraggio e purificazione dell’acqua completamente naturali, senza l’utilizzo di cloro o sostanze chimiche. Grazie a questa scelta ecologica, le biopiscine offrono un’esperienza di balneazione immersi in un ecosistema naturale che spesso si fonde armoniosamente con il paesaggio circostante.

Le biopiscine come necessità 

Le biopiscine non sono solo una tendenza, ma costituiscono una vera e propria necessità per molte persone. Durante le calde giornate estive trascorse in città, la piscina può rappresentare una scelta preferibile rispetto alle gite al mare e, anche in inverno, può risultare utile per la pratica di sport acquatici. Tuttavia, l’utilizzo di sostanze chimiche come il cloro può creare un ambiente artificiale e sgradevole, con spiacevoli odori e potenziali effetti negativi sulla salute. In particolare, il cloro può causare problemi respiratori, specialmente nei bambini che frequentano le piscine fin dalla prima infanzia, e può provocare irritazioni agli occhi, al naso, alla gola e alle vie respiratorie, oltre a danneggiare i capelli. Le biopiscine rappresentano una soluzione ecologica e naturale a questi problemi, eliminando l’uso di sostanze chimiche e offrendo un’esperienza di balneazione più salutare e piacevole.

Come depurano l’acqua le biopiscine? 

Ci sono molti metodi diversi per purificare l’acqua in modo ecologico ed efficace. Ad esempio, l’acqua può essere fatta passare attraverso camere smaltate in titanio, rame e ioni di zinco, oppure arricchita con ozono, che riduce la necessità di cloro fino al 90%. Ad esempio, la piscina della Casa Bianca utilizza proprio questo sistema.

Tuttavia, uno dei metodi più efficaci ed ecologici consiste nell’utilizzare piccoli ecosistemi acquatici che filtrano l’acqua dai batteri e la depurano naturalmente. Questo sistema, noto come biopiscina, garantisce acqua limpida e pulita in modo sostenibile nel tempo. In sostanza, la biopiscina funziona come un ecosistema artificiale: l’acqua viene pompata in un’area in cui vivono piante e microorganismi, che lavorano insieme per filtrare e depurare l’acqua. Le piante utilizzano i nutrienti presenti nell’acqua per la propria crescita, mentre i batteri e gli altri microorganismi si nutrono delle impurità presenti nell’acqua. In questo modo, l’acqua viene depurata naturalmente, senza l’utilizzo di sostanze chimiche nocive.

Per depurare l’acqua, si impiegano piante che si trovano in ambienti paludosi e crescono lungo le sponde dei bacini d’acqua dolce. Queste piante agiscono come pompe di ossigeno e collaborano con i batteri nitrificanti per depurare l’acqua da residui domestici, zootecnici o industriali. Il processo di depurazione prevede l’impiego di sostanze organiche che favoriscono il riciclo dell’acqua grazie ai batteri filtranti, e consente anche la rimineralizzazione dell’acqua stessa. Queste piscine ecologiche richiedono il controllo costante dell’ecosistema presente nel bacino, in particolare la temperatura dell’acqua, al fine di prevenire la proliferazione di batteri nocivi e garantire un’

Il mantenimento adeguato dell’impianto della biopiscina è essenziale per garantire la sicurezza dell’acqua e prevenire eventuali malattie o infezioni. È importante controllare regolarmente il pH dell’acqua, la quantità di ossigeno e la temperatura, e rimuovere periodicamente foglie, rami e altri detriti che possono accumularsi nella zona di filtrazione.

In caso di contaminazioni batteriche o virali, è necessario disinfettare correttamente l’impianto. Sebbene richieda maggiori attenzioni rispetto a una piscina tradizionale, la biopiscina offre numerosi vantaggi ecologici e per la salute.

Molte aziende hanno ideato progetti innovativi per le piscine che combinano l’utilizzo di prodotti chimici per la pulizia dell’acqua con piante acquatiche o piante amanti dell’acqua. Questo sistema ibrido permette alle piante di eliminare schiuma e detriti dalla superficie dell’acqua, creando bellissimi giardini a pelo d’acqua. Alcune delle piante utilizzate in questo sistema includono equiseto, palma, ombelico di Venere, crescione d’acqua e canna d’acqua.

In Europa, l’Inghilterra è considerato il paese più avanzato per quanto riguarda le biopiscine, poiché in questo continente si presta molta attenzione alla conservazione delle caratteristiche naturali degli spazi. In particolare, si cerca di preservare l’aspetto originario del luogo e la sua biodiversità. Alcune piscine naturali molto belle sono state create anche in zone centrali di Londra, spesso come parte di progetti di riqualificazione urbana.

La città di Londra annovera vari progetti innovativi di biopiscine, uno dei quali è la piscina autopulente, che nasce come progetto artistico denominato “Of Soil and Water”. Questa idea è stata sviluppata dalla slovena Marjetica Potrč e dagli architetti olandesi Eva Pfannes e Sylvain Harten

In genere, la domanda che viene posta più frequentemente riguarda i costi delle biopiscine. In teoria, la risposta è favorevole a queste ultime: l’installazione e la manutenzione delle biopiscine richiedono cifre inferiori rispetto alle piscine tradizionali, e la tecnologia delle biopiscine è anche a basso costo. Inoltre, le biopiscine hanno un basso impatto ambientale e non richiedono l’uso di prodotti chimici, il che si traduce in un risparmio sui costi di prodotti chimici. Ciò le rende decisamente più ecocompatibili e contribuisce al riciclaggio dell’acqua, portando a un risparmio di acqua. Inoltre, le biopiscine si integrano meglio nel contesto paesaggistico che le circonda grazie agli elementi naturali che le caratterizzano, come il laghetto

biopiscine

Volete che la vostra azienda sia inserita in questo elenco con link diretto al vostro sito? Scriveteci a info@interiorissimi.it 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui