Lunedì 17 gennaio è il Blue Monday, il giorno più triste dell’anno. Per superarlo al meglio ecco 6 consigli da scoprire e 7 tips consigliate dal team di ZedComm, da regalare e regalarsi.

Gennaio ci porta anche il Blue Monday, considerato il giorno più deprimente dell’anno. Ma quando è il Blue Monday e come è stata scelta la data?

l 2021 non è stato l’anno migliore per molte persone a causa della pandemia di coronavirus che ha avuto un impatto sulle nostre vite. In effetti, il numero di adulti che soffrono di depressione è quasi raddoppiato rispetto a prima dell’epidemia di coronavirus. Con le festività natalizie finite, altri pochi mesi di inverno in vista e un lungo periodo di giornate in cui le notti sono più lunghe del giorno non sei il solo a sentirti un po’ giù-

Cos’è il Blue Monday e perché oggi è considerato il giorno più deprimente dell’anno?

Iniziamo con il dire che si svolge il terzo lunedì di gennaio – che quest’anno cade il 17 gennaio 2022. Il Blue Monday è presumibilmente il giorno più triste dell’anno, complice la fine delle festività del Natale e a causa di una combinazione di maltempo, lunghe notti e le persistenti conseguenze dell’eccesso festivo.  “I’m blu” in lingua inglese è traducibile con “sono triste”. 

L’idea prende vigore da una trovata di marketing 

L’idea di dare un nome al lunedì nero è stata concepita per la prima volta dal Dr. Cliff Arnall, psicologo presso l’Università di Cardiff, nel 2005 ed è stata pubblicata come parte di un comunicato stampa di Sky Travel, che nel 2005 lanciò una campagna per “convincere” i propri clienti che l’eventuale tristezza provata potesse avere un fondamento scientifico e che per combatterla la scelta migliore sarebbe stata prenotare una bella vacanza.

Perché il blu?

L’utilizzo del colore blu per indicare tristezza risale al XIV secolo, quando lo scrittore inglese Geoffrey Chaucer inserì all’interno del poema The Complaint of Mars il verso “with tears of blue and a wounded heart”, ovvero “con lacrime blu e un cuore tormentato”. Non è noto se quella di Sky Travel sia stata una scelta consapevole, ma anche nel film del 2015 Inside Out il colore blu viene utilizzato per caratterizzare il personaggio che rappresenta la tristezza, consolidandone il ruolo nell’immaginario collettivo. Anche le lingue hanno assimilato tale convenzione: ad esempio, in inglese si dice “feeling blue”, ovvero “sentirsi blu”, mentre in francese l’espressione equivalente è “avoir le blues”, letteralmente “avere i blu”.

Lo psicologo ideò perfino una formula – per determinare il giorno “più triste” dell’anno, ed è arrivato oggi, a causa del maltempo, delle notti buie, dei debiti post-natalizi e dei buoni propositi per l’anno nuovo L’intera idea rientra nell’ambito della pseudoscienza, e l’equazione che ne è alla base viene ritenuta priva di alcun fondamento e poi utilizzato dalle aziende come strumento di marketing per convincere le persone a prenotare in anticipo le vacanze estive.  Molti sostengono che il Blue Monday non esista e invece di prenotare una vacanza perché dovresti sentirti triste, potresti invece fare una donazione in beneficenza. Siamo propensi ad essere d’accordo.

Esiste anche il giorno più felice dell’anno

Cliff Arnall, lo stesso psicologo che ideò la formula del Blue Monday, pensò anche di individuare il giorno più felice dell’anno. L’Happiest Day of the Year cade sempre nel solstizio d’estate, tra il 21 e il 24 giugno. La formula include sei parametri: il trascorrere del tempo all’aria aperta (O), la natura (N), l’interazione sociale (S), i ricordi d’infanzia delle vacanze estive (Cpm), la temperatura (T) e il desiderio di andare in vacanza (He), arrivando a questo risultato: O+(NxS)+Cpm/T+He.

I consigli di Interiorissimi per superare il Blue Monday 

Medita

La meditazione è una antica tecnica che nasce e si sviluppa in quasi tutte le religioni del mondo. In anni recenti, le diverse forme di meditazione derivate da differenti rami del buddhismo si sono fatte strada nel mondo secolare come strumenti in grado di promuovere la calma interiore e il benessere generale. Tre forme comuni di meditazione  – meditazione focalizzata, mindfulness (o meditazione aperta) e meditazione orientata a sentimenti compassionevoli  –  oggi vengono praticate ovunque, dagli ospedali alle scuole, e sono sempre più oggetto di studi scientifici. Grazie alla meditazione, nel cervello avvengono cambiamenti fisiologici, ovvero una variazione del volume di tessuto in alcune aree. Le persone che praticano la meditazione, sperimentano inoltre effetti psicologici benefici: sono più rapidi a reagire a stimoli e meno inclini a risentire di diverse forme di stress. [fonte Le Scienze]

1. Fai decluttering

Decluttering” è un termine inglese che vuol dire fare spazio, eliminare gli ingombri: con il decluttering andiamo a disfarci di ciò che non serve per ritrovare un luogo più funzionale e organizzato, ma non solo. Il decluttering non è la semplice eliminazione degli oggetti superflui: è una vera e propria attitudine orientata all’essenziale. Questa pratica, infatti, avrebbe anche dei risvolti positivi a livello psicologico, permettendo di liberare la mente.

2. Più sport e attività fisica all’aperto

Fare sport fa bene alla salute, eppure la società moderna ne fa sempre meno. Secondo i dati ISTAT, in Italia il 38% delle persone da 3 anni in su ha dichiarato di non praticare, nella vita quotidiana, né sport né altre forme di attività fisica.

corpo umano ha bisogno di movimento, una regolare attività fisica aiuta a diminuire il rischio di patologie e ha effetti positivi sulla salute psichica della persona.

Sono diversi ormai gli studi scientifici che confermano i vantaggi dello sport sulla salute:

  • migliora la tolleranza al glucosio e riduce il rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2
  • previene l’ipercolesterolemia e l’ipertensione e riduce i livelli della pressione arteriosa e del colesterolo
  • diminuisce il rischio di sviluppo di malattie cardiache e di diversi tumori, come quelli del colon e del seno
  • riduce il rischio di morte prematura, in particolare quella causata da infarto e altre malattie cardiache
  • previene e riduce l’osteoporosi e il rischio di fratture, ma anche i disturbi muscolo-scheletrici (per esempio il mal di schiena)
  • riduce i sintomi di ansia, stress e depressione
  • previene, specialmente tra i bambini e i giovani, i comportamenti a rischio come l’uso di tabacco, alcol, diete non sane e atteggiamenti violenti e favorisce il benessere psicologico attraverso lo sviluppo dell’autostima, dell’autonomia e facilità la gestione dell’ansia e delle situazioni stressanti
  • produce dispendio energetico e la diminuzione del rischio di obesità

Fonte:  S. Stefano riabilitazione 

3. Ascoltaù la tua musica preferita

La musica stimola la consapevolezza interiore, accresce il nostro benessere e migliora il nostro umore; influisce sul battito cardiaco, la pressione sanguigna, la respirazione, il livello di alcuni ormoni, in particolare quello dello stress, e le endorfine.

4. Preferisci cibi che aiutano a ridurre la stanchezza

Evitiamo dolciumi e snack ipercalorici per sentirci bene. È solo un piacere momentaneo, subito dopo ci sentiremo più tristi e in colpa. Se dovesse aver voglia di mangiare meglio optare per la frutta secca come ad esempio una manciata di mandorle (massimo 30 grammi): oltre ad avere un naturale effetto saziante, contengono niacina (vitamina B3), acido folico e ferro. Inoltre sono ricche di riboflavina (vitamina B2) e magnesio: tutti nutrienti essenziali per ridurre stanchezza e affaticamento. Via libera anche a frutta di stagione, uova, pesce azzurro, ciccolato fondente.

5. Pensa positivo

Pensieri positivo aiutano a contrastare la tristezza del Blue Monday.

Può sembrare banale e superficiale, ma mettere nero su bianco tutto ciò che ci fa stare bene riattiva il buonumore. Quindi via libera all’elenco di tutto ciò che è bello e anche per cui siamo grati. Ad esempio, se è una bella giornata essere felici e grati per la giornata stessa, oppure essere felici e grati per aver fatto colazione con il cibo che preferiamo e così via.

6. Fai volontariato

Secondo i ricercatori però i suoi effetti possono andare ben oltre. Quando gli individui fanno volontariato, non solo aiutano la loro comunità, ma negli anni successivi godono di maggior salute, sia in termini di maggiore longevità, sia di maggiore capacità funzionale sia di tassi inferiori di depressione. Far volontariato riduce i livelli di stress e aiuta a vivere più a lungo 

E se non bastasse ecco un elenco di possibili coccole che possiamo farci o regalare a una persona cara per superare uno dei periodi considerati, a torto o a ragione, tra più tristi dell’anno

NOIR: UN GRANDE VINO ROSSO DA DEGUSTARE ACCANTO AL CAMINETTO
Ecco un vino che ti fa superare anche il lunedì più triste dell’anno: Il Noir di Tenuta Mazzolino – massima espressione dell’azienda di Corvino San Quirico (PV) e simbolo di un Oltrepò dalle grandi potenzialità – nella versione Magnum con l’etichetta firmata dall’artista belga Jean Michel Folon, che ha reinterpretato i due galli – simbolo di Mazzolino – con il suo stile essenziale e stilizzato, dotandoli di un’ampia coda color arcobaleno. Un’etichetta preziosa che brinda alla bellezza della vita!

VILLA SANTO STEFANO: CONCEDITI UN CALICE DI GIOIA
Blue Monday quindi #maiunagioia? Eccola servita: GIOIA, vino bianco Toscana IGT, è un Vermentino i cui vigneti crescono a venti chilometri dalle spiagge della Versilia. Dal bouquet fruttato, leggero e dalle sfumature minerali, si abbina perfettamente a piatti di pesce e crostacei.

EQUAZIONE: UNA COCCOLA BEAUTY
Concediti una coccola beauty con la linea Cestrum di Equazione Botanical Essence: ideale per disinfettarsi e curare il corpo sottoposto a stress.

LENTI TRANSITIONS: PER GUARDARE LA GIORNATA DA UN’ALTRA PROSPETTIVA
Ecco le lenti intelligenti alla luce Transitions, nelle sfumature super fashion: gli style color! Scegli tra Smeraldo, Ametista, Zaffiro e Ambra che si aggiungono agli iconici grigio, marrone e verde grafite..e vedrai questa giornata con occhi diversi (e protetti).

LA CASA DEI SOGNI CON MOBART BEN
Tutte le collezioni Mobart Ben sono realizzate con materiali e legnami pregiati rigorosamente Made in Italy, quali Abete, Larice delle Dolomiti e Rovere, proposti nelle varianti levigato, spazzolato profondo, piallato a mano oppure spaccato con un effetto vissuto.

www.mobartben.it
Fonte: www.mobartben.it

Mobart Ben, azienda italiana di riferimento per la progettazione, produzione e fornitura di arredamenti in legno chiavi in mano, su misura e su progetto, propone soluzioni personalizzate capaci di creare gradevoli atmosfere di relax per la città e per le seconde case.

MIC – LE MONTATURA DI TENDENZA MADE IN CADORE
Regalati Fiamma, il modello di MIC-Made in Cadore, la linea eyewear in omaggio alle Dolomiti, agli elementi e ai colori della montagna.

CLOUDY DI AXOLIGHT, PER ILLUMINARE IL BLUE MONDAY
Disegnata dal designer russo Dima Loginoff per Axolight, Cloudy si distingue per la sua fluttuante presenza scenica dal forte impatto visivo, che la rende una lampada a sospensione estremamente accattivante per forma e dimensioni.

Axolight
Fonte: https://www.axolight.it/

Scultura luminosa asimmetrica a tutti gli effetti, Cloudy è concepita per diffondere una luce morbida e rilassante e dominare lo spazio circostante con i suoi cinque elementi sferici che ricordano nel loro complesso una nuvola sospesa nell’aria.

PIACIUTO L’ARTICOLO? 

Il modo migliore per farcelo sapere è mettendo un “Like” o un “segui” sui social che preferite

Facebook: @Interiorissimi
Instagram: @interiorissimi
Linkedin: https://www.linkedin.com/company/77026584
Twitter: https://twitter.com/impresa_web

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui