Castorama è stata una delle principali catene di bricolage europee. Fondata nel 1969 in Francia, ha conquistato il mercato polacco nel 1994, seguendo un percorso di rapida crescita che l’ha portata a diventare una realtà conosciuta non solo in Polonia, ma anche in Repubblica Ceca, Slovacchia e Russia.

Tuttavia, dopo anni di successo commerciale, Castorama ha dovuto affrontare diverse sfide, compresa la concorrenza degli e-commerce e la difficoltà di mantenere il passo con i tempi in un mercato in continua evoluzione.

Nel 2019, Castorama ha scelto di lasciare il mercato russo, dove ha incontrato problemi legati alla dipendenza dalla valuta estera e alla stagnazione economica del paese. Inoltre, ha deciso di chiudere gradualmente tutti i suoi negozi in Polonia, con l’ultima chiusura prevista nel 2022.

Questa decisione, comunque, è stata presa esclusivamente a livello polacco. In Francia, Castorama è ancora presente e continua ad essere una delle principali catene di bricolage del paese.

Nonostante le difficoltà, Castorama ha avuto un impatto significativo sull’industria del bricolage, costringendo i suoi concorrenti a rafforzare la loro presenza sui mercati in cui opera e a migliorare la qualità dei loro prodotti e servizi.

L’evoluzione del mercato del bricolage

Negli ultimi anni, il mondo del bricolage ha visto una profonda trasformazione. L’avvento dell’e-commerce ha portato molti consumatori a preferire l’acquisto online di prodotti di bricolage, come utensili, vernici e attrezzi, piuttosto che recarsi nei negozi tradizionali.

Inoltre, la crescente attenzione per tematiche legate alla sostenibilità ha portato molti consumatori a cercare prodotti ecologici e a privilegiare i materiali naturali, rendendo necessaria una risposta dei produttori di bricolage.

Il mercato europeo del bricolage è comunque ancora molto vasto e in espansione, con l’inserimento di nuovi prodotti e materiali. L’aumento della domanda dei consumatori per il bricolage ha anche determinato un aumento della competizione tra i negozi, costringendo tutti ad offrire prodotti di alta qualità, una gamma completa di prodotti, prezzi competitivi e servizi aggiuntivi per soddisfare le esigenze degli utenti.

Che fine ha fatto Castorama in Italia 

Nel 1988, Castorama iniziò la sua attività in Italia aprendo il suo primo negozio a Paderno Dugnano. Da allora, l’azienda si è affermata nel settore del bricolage e della decorazione con diversi altri negozi diventando un punto di riferimento. Nel 2008, Kingfisher, il colosso inglese proprietario di Castorama, decise di vendere i suoi negozi italiani e stipulò un accordo di cessione con Leroy Merlin per quasi mezzo miliardo di euro. Con l’approvazione dell’autorità garante della concorrenza, Leroy Merlin avviò la trasformazione di tutti i 30 negozi Castorama in negozi Leroy Merlin o Bricocenter. L’amministratore delegato di Leroy Merlin, Vincent Gentil, prevede di completare tutti i lavori di rinnovamento entro il primo semestre del 2011, che comporteranno l’interruzione dell’uso dell’insegna Castorama in Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui