Grande ritorno di Cheese che, tra i formaggi prodotti da latte crudo, farà il suo ritorno a Bra dal 15 al 18 settembre 2023

Questo grande appuntamento, orchestrato da Slow Food e Città di Bra e sostenuto dalla Regione Piemonte e da diversi ministeri italiani, giunge alla sua quattordicesima edizione.

cheese 2023

Attraverso il tema “Il sapore dei prati”, l’evento mette in luce l’importanza del pascolo nell’ottenimento di formaggi di qualità, che rispettano l’ambiente, gli animali e la nostra salute. Ma, Cheese 2023 non si ferma qui. Viene dato rilievo a un’iniziativa innovativa di Slow Food Italia sui “prati stabili”. Questi prati, grazie alla loro diversità botanica, sono veri tesori di biodiversità e giocano un ruolo chiave nella lotta ai cambiamenti climatici, grazie alla loro abilità di trattenere la CO2. Infine, l’evento è anche un’opportunità per valorizzare la bellezza del territorio circostante, in collaborazione con l’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero.

cheese 2023

Un assaggio degli eventi

Cheese 2023 promette un ritorno sontuoso, con il suo Mercato italiano e internazionale che ospita caseifici da tutto il mondo. Con circa 400 partecipanti provenienti da ogni angolo d’Italia e da 14 nazioni, si segnalano le partecipazioni degli Stati Uniti e di numerosi paesi europei come Francia, Regno Unito, Spagna, Belgio e Portogallo, tra gli altri. Il cuore dell’evento sono i Presìdi Slow Food e gli Affinatori, ma l’attenzione si sposta anche su altri prodotti d’eccellenza come mieli, confetture, conserve, aceti e salumi naturali.

cheese 2023

La Casa della Biodiversità, con il patrocinio di Reale Mutua, partner principale dell’evento, rappresenta il fulcro delle discussioni. Qui si svolgeranno conferenze, proiezioni e gli Apéro sur l’herbe, degustazioni che esplorano i diversi aromi dei formaggi e delle erbe.

La scoperta continua nella piazzetta Valfrè di Bonzo, dove i visitatori possono immergersi in un’esperienza multisensoriale dei prati e dei pascoli. Un’occasione per apprezzare la complessità di questi habitat e i prodotti che offrono.

cheese 2023

E, naturalmente, ci saranno i Laboratori del Gusto, sia a Bra che nella Banca del Vino di Pollenzo, e gli Appuntamenti a tavola, con chef italiani e stranieri che guideranno gli ospiti attraverso un viaggio culinario. Non mancheranno incontri speciali con i cuochi dell’Alleanza Slow Food e degustazioni nell’area dedicata alla pizza e alla Coffee Coalition di Slow Food.

La Gran Sala dei formaggi è sempre una tappa obbligata con la sua vasta selezione di degustazioni tra i Presìdi Slow Food e rinomati formaggi internazionali. L’Enoteca non è da meno, presentando oltre 400 vini scelti dalla Banca del Vino, esaltando i produttori della Slow Wine Coalition sia nazionali che internazionali. Le vivaci Cucine di strada regionali e i singolari Food Truck danno vita alle piazze, cortili e vie di Bra, perfettamente complementati dai birrifici artigianali. Cheese 2023 vede la collaborazione della Regione Piemonte e il supporto di vari ministeri italiani. La sua realizzazione è stata resa possibile grazie a numerosi partner che credono fermamente nel suo valore, tra cui: BBBell, BPER Banca, eViso e molti altri. Liebherr, Bormioli Luigi e Bormioli Rocco, tra gli altri, contribuiscono come In Kind Partner, mentre Palm SpA SB e Ricrea agiscono come Green partner. Inoltre, diverse altre organizzazioni e istituzioni supportano l’evento, compresi media partner come TaBui e partner culturali come l’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale.

Cheese 2023 in numeri

Superficie complessiva dell’evento circa 26.000mq Superficie espositiva allestita circa 10.000mq

I protagonisti di Cheese
371 espositori da tutte le regioni italiane e da 14 Paesi di cui

28 affinatori da Belgio, Francia, Germania, Italia, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Stati Uniti e Svezia
47 Presìdi Slow Food da Francia, Irlanda, Italia, Olanda, Regno Unito, Spagna e Svizzera
E inoltre saranno presenti espositori da Belgio, Danimarca, Germania e Slovacchia

17 stand istituzionali con spazi di animazione:

  • delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Trentino Alto Adige, Umbria e Valle d’Aosta
  • del Parco nazionale dell’Aspromonte
  • della Repubblica di San Marino e della Macedonia del Nord
  • di Coldiretti Cuneo e Confagricoltura Cuneo

20 Food truck e 9 Cucine di strada 39 Realtà brassicole

60 tipologie di caci nella Gran Sala dei Formaggi provenienti da Francia, Irlanda, Italia, Norvegia, Portogallo, Spagna e Svizzera
Oltre 400 etichette italiane e internazionali nell’Enoteca selezionate dalla Banca del Vino

Gli eventi
40 Laboratori del Gusto
5 Appuntamenti a Tavola

5 tappe del percorso sensoriale Il sapore dei prati e 20 attività di educazione dedicate a scuole e famiglie

12 Conferenze alla Casa della Biodiversità 3 Apéro sur l’herbe
4 Proiezioni serali di Cheese on the screen

32 appuntamenti organizzati dall’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo Oltre 40 attività organizzate dai partner di Slow Food

Cheese è attento all’ambiente
31 isole ecologiche del rifiuto dedicate ai visitatori 90 volontari sentinelle del rifiuto
5 isole ecologiche riservate agli espositori

38 operatori ecologici in servizio per la manifestazione

Sito web: https://cheese.slowfood.it/

Articolo precedenteToptata: il sito web che ti aiuta a trovare Babysitter Affidabili
Articolo successivoRisparmio energetico e isolamento tetto
Iscritto all’ordine dei giornalisti del Piemonte. Dopo gli studi al Politecnico di Torino e un Master in Scienze della Comunicazione svolge le sue prime docenze presso la Facoltà di Architettura, all’Università di Torino e all’Università Statale di Milano su materie legate alla comunicazione digitale e alla progettazione CAD architettonica. Nel 1998, sotto la supervisione del direttore del laboratorio modelli reali e virtuali, realizza l’opera multimediale vincitrice del Premio Compasso d’Oro Menzione d’Onore. Ha collaborato e diretto da oltre 20 anni decine di testate giornalistiche. Ha pubblicato due libri sulla comunicazione digitale di impresa ed è stato relatore di tesi al Matec – Master in Progettazione e Management del Multimedia per la Comunicazione (Torino) e all’estero (Miami, USA). Attualmente insegna comunicazione digitale e nuovi media, giornalismo scientifico e materie legate alla progettazione architettonica e alla bioarchitettura. Contatti Email: info@interiorissimi.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui