Il colore grigio antracite, o grigio scuro, è una scelta sempre in voga quando si parla di colori per le pareti delle proprie stanze: parole di Interior Designer. Infatti, il suo stile sofisticato e moderno lo rende adatto per qualsiasi tipo di arredamento: dalle case di campagna ai loft urbani, passando per le abitazioni dallo stile minimalista o dai toni più scuri.

Il tono antracite deriva dalla presenza del carbone fossile di nome omonimo, una forma di carbone derivata da resti di piante risalenti a 400 milioni di anni fa. Questo colore è storicamente stato associato al metallo, evocando immediatamente ambienti formali e lavorativi, ma raramente è utilizzato in contesti domestici. Una tonalità di grigio scuro molto intenso, con una nota di luminosità che lo rende una scelta sofisticata per l’arredamento degli interni. È diventato un trend moderno, presente in molti progetti di architetti e designer d’interni, ed ha mantenuto nel tempo la sua eleganza e la sua flessibilità.

Comunemente si crede che questo tono sia ottenuto dalla miscela di bianco e nero, ma in realtà deriva dalla combinazione in parti uguali dei tre colori primari: blu, rosso e giallo. La tonalità del grigio varia a seconda delle percentuali di ogni pigmento utilizzato. Se si usa più blu, il grigio risulterà più freddo, ma se si aumenta la quantità di giallo o rosso, la tonalità sarà più calda.

grigio antracite arredo interior design

Il grigio antracite rappresenta una scelta sofisticata e moderna per qualsiasi ambiente, dalle cucine ai bagni alle camere da letto. Il colore grigio scuro trasmette eleganza e raffinatezza, creando un’atmosfera accogliente e allo stesso tempo di grande impatto visivo. La forma più contemporanea di questo colore è la versione antracite, la quale aggiunge un tocco di mistero ed esclusività alla stanza.

Questa scala di tonalità rappresenta uno stile distintivo che si adatta perfettamente agli ambienti urbani e industriali, come anche agli appartamenti nordici, ai contesti ultramoderni ed hi-tech. Sebbene il suo utilizzo nei contesti di arredamento richieda cautela, poiché un uso eccessivo potrebbe appesantire gli spazi, questa sfumatura si presta perfettamente all’abbellimento e alla creazione di un’atmosfera sofisticata e introspettiva. Infatti, un ambiente grigio antracite ben bilanciato non solo non risulta monotono, ma mette in evidenza le potenzialità di spazi arredati con equilibrio e personalità, creando moodboard dal forte carattere.

Ma quale è il segreto per abbinare al meglio il colore antracite alle altre sfumature presenti nella stanza, creando un ambiente armonioso ed equilibrato?

Da dove deriva il colore antracite?

Il colore antracite deriva dal carbone, una sostanza fossile dal tipico colore nero bluastro. Questa tonalità particolare ha preso il nome dalla città di Antracite, in Pennsylvania, dove veniva estratto questo minerale molto utilizzato nell’industria della siderurgia.

Il carbone è un materiale solido formato principalmente da carbonio organico e dalle impurità che lo accompagnano come zolfo, silice e alluminio. La sua naturale colorazione nera gli conferisce un aspetto oscuro e opaco che si abbina con molte tonalità di colore, rendendolo un elemento molto utilizzato negli ambienti industriali. Il carbone è stato utilizzato sin dall’antichità come fonte di combustibile e come materiale per produrre pigmenti neri, usati in pittura per realizzare disegni e dipinti.

Proprio dall’uso dei pigmenti di carbone si è sviluppato il colore antracite, una tonalità che si presenta a metà tra il nero e il grigio scuro. Il nome deriva direttamente dalla città di Antracite, dove l’estrazione e la lavorazione del carbone erano le principali attività industriali.

Il colore antracite ha un fascino particolare perché rappresenta la fusione del nero e del grigio, due tonalità che da sempre hanno affascinato l’umanità. Molto usato nell’arredamento moderno-urbano, l’antracite si abbina molto bene con materiali come il legno, il vetro e il metallo, creando un’atmosfera moderna ed elegante. Viene spesso associato alla tecnologia e all’innovazione, soprattutto in campo edile e infrastrutturale. Molte volte, infatti, questo colore viene scelto per i pavimenti, le coperture e gli infissi in quanto resistente all’acqua e alle intemperie.

Abbinamenti con il colore antracite

L’antracite si abbina bene anche ai colori vivaci, come il giallo, il rosso e il verde, creando un contrasto importante e allo stesso tempo raffinato. Inoltre, in abbinamento al bianco, questo colore diventa parte integrante della palette dei colori neutri, dando vita a un insieme sofisticato ed elegante.

La prima cosa da tenere in considerazione è la luminosità dell’ambiente: se la stanza è piccola e poco illuminata, è bene evitare di utilizzare troppo il grigio scuro, altrimenti si rischia di appesantire l’atmosfera. In questo caso, si possono preferire dei toni più chiari come il beige o il madreperla, che mantengono comunque uno stile elegante ma meno oppressivo.

Il grigio antracite nei grandi spazi di arredo

In caso di stanze più spaziose e con molta luce naturale, invece, è possibile giocare con diverse sfumature di grigio e creare contrasti interessanti. Ad esempio, si può optare per una parete antracite in contrasto con le altre tre color crema o bianco sporco, oppure abbinare il grigio scuro a tonalità di rosso scuro o blu notte, per creare un effetto glamour ma mai troppo heavy.

Colore antracite e arredamento

Un’altra cosa da tenere in considerazione è il tipo di arredamento presente nella stanza. Se la stanza è già arredata con mobili dai toni del legno chiaro o verniciati in bianco, l’abbinamento con il colore antracite è facilmente realizzabile: basterà optare per uno stile minimalista e lineare, con pochi pezzi che riprendono le tonalità del grigio scuro o dei colori in contrasto.

Se invece si preferisce uno stile più barocco o ricco di particolari, l’abbinamento con il colore antracite potrebbe risultare difficile: il rischio è di creare un effetto confusionario ed eccessivo che potrebbe appesantire l’ambiente. In questo caso, è bene fare molta attenzione alla scelta degli oggetti d’arredo e degli accessori, preferendo quelli con linee eleganti e pulite.

In camera da letto

Secondo la teoria della cromoterapia, il colore grigio ha un effetto rilassante, simile al blu, e sarebbe quindi consigliabile per qualsiasi ambiente, soprattutto per la camera da letto. È un colore valido per la tinteggiatura delle pareti, per rivestire armadi a muro o per essere utilizzato su un morbido tessuto bouclé nella testiera del letto. Il grigio può essere utilizzato per creare un contrasto elegante con le pareti e i mobili chiari, per rinnovare la camera in modo semplice e discreto, ad esempio utilizzando la tonalità antracite in una carta da parati, abbinata al bianco per i tessili. Questo colore è adatto anche per la cameretta dei bambini, abbinato a tonalità pastello come il malva o a toni decisi come il giallo senape, o semplicemente al bianco.

grigio antracite cameretta camera

In cucina 

L’impiego industriale del colore antracite lo rende adatto all’arredamento della cucina, dove può essere combinato con altre tonalità di grigio, cemento, acciaio, piastrelle meticolose, tubi dell’impianto a vista magari color rame oppure adottare un tocco di quel colore per le sedie, i pensili e il top del tavolo in materiali come il Fenix o il marmo. Come evidenziato nella foto dell’appartamento di 40 mq a Mosca, questo stile potrebbe essere seguito anche variando la presenza di piccoli dettagli antracite in tutta la casa, dando un ‘fil rouge’ al progetto di arredamento. Potrebbe essere una scelta giusta anche per chiutzare questa sfumatura ovunque. Soluzioni semplici come dipingere una nicchia o definire lo spazio della zona pranzo con questa tonalità potrebbero fare la differenza.

Colore antracite in cucina

In soggiorno / zona living 

Il colore antracite è particolarmente appropriato in ambienti moderni e contemporanei: scegliendo di dipingere una parete con tonalità antracite oppure optando per mattoni di terracotta a vista, associati all’illuminazione giusta, si riesce facilmente a ricreare l’atmosfera di un open space nella Grande Mela. La scelta della libreria in stile, del rivestimento del divano in pelle, delle tende o di un tappeto dall’armonia cromatica completano l’insieme. Per evitare di appesantire l’ambiente, i tessuti dovranno essere leggeri e impalpabili. Se l’ambiente presenta un’altezza significativa, dipingere il soffitto sarà la soluzione estetica migliore, senza risultare troppo opprimente. In ambienti più compatti, si consiglia di evitare di dipingere le pareti vicine alle finestre, al fine di non oscurare la luce naturale.

colore antracite

In bagno

Il colore grigio antracite offre molteplici possibilità di utilizzo nell’ambiente bagno, grazie alla sua grande versatilità. Si possono creare diverse soluzioni, come ad esempio rivisitare le pareti utilizzando un effetto cemento grezzo con superfici materiche, mentre per i sanitari e gli arredi si può optare per un design ultramoderno. Anche una boiserie in legno resinato antracite con sanitari bianchi, pavimento a scacchi e rubinetteria in ottone, darà alla stanza un’atmosfera classica e mai fuori moda. La scelta del colore grigio antracite può essere effettuata su molti altri elementi oltre alle piastrelle e ai sanitari, come ad esempio gli arredi, anche con superfici lucide.

colore antracite in bagno

Grigio antracite nei pavimenti

Anche il tipo di pavimentazione presente nella stanza può influire sull’abbinamento del colore antracite alle pareti. Se il pavimento è piastrellato con dei colori vivaci o è in legno scuro, il contrasto con il grigio scuro può essere molto efficace. In questo caso, è bene optare per una parete antracite e lasciare le altre libere da colori, in modo che il contrasto principale sia tra il pavimento e la parete antracite.

pavimenti grigio antracite

In caso di pavimenti in laminato o in parquet di tonalità chiare, invece, l’abbinamento con il colore antracite potrebbe risultare difficile e poco armonioso. In questo caso, è bene cercare di creare dei contrasti tra le pareti, magari utilizzando una parete tutta bianca o color sabbia, per alleggerire l’ambiente.

pavimenti grigio antracite

Pavimenti in resina

Il pavimento in resina, invece, è la soluzione perfetta per chi è alla ricerca di un materiale resistente, facile da pulire e dal design minimale. Grazie alla sua particolare lavorazione, la resina permette di creare superfici uniformi senza fughe che possono interrompere la continuità della stanza. La finitura lucida della resina permette anche di ampliare lo spazio e di riflettere la luce naturale.

L’accostamento tra il grigio antracite e il pavimento in resina è decisamente vincente e crea un effetto di grande impatto che non passa inosservato. Questa combinazione di materiali è perfetta per accogliere arredi moderni e minimali, ma è anche in grado di creare un effetto a contrasto con pezzi d’arredo vintage o shabby chic. Insomma, il grigio antracite e il pavimento in resina rappresentano una scelta vincente per chi cerca soluzioni innovative e di grande personalità per la propria casa.

Infine, è sempre bene valutare l’effetto che si vuole ottenere con l’abbinamento del colore antracite alle pareti. Se si vuole creare un effetto di profondità ed eleganza, si può optare per un’illuminazione a led calda e soffusa, che renderà il grigio scuro ancora più sofisticato e avvolgente.

In caso contrario, se si vuole ottenere un effetto più moderno e tecnologico, si possono utilizzare delle lampade a led dalle tonalità più fredde, per rendere l’ambiente ancora più contemporaneo e futuristico.

Colore antracite e stili di arredo 

Il colore antracite, o grigio scuro, è un’opzione versatile e sofisticata per gli stili di arredamento. È una scelta popolare per le case moderne, ma può anche adattarsi a stili tradizionali o rustici. In questo articolo, esploreremo alcuni degli stili di arredo che funzionano bene con il colore antracite e come incorporarli nella tua casa.

Stile minimalista: il bianco e il grigio sono i colori classici dello stile minimalista e l’antracite si adatta perfettamente. In questo stile, meno è di più, quindi non esagerare con gli accessori e le decorazioni. Mantieni le forme semplici e pulite e scegli arredi eleganti e funzionali. Puoi aggiungere un tocco di colore con qualche cuscino o elemento decorativo, ma assicurati che sia limitato e coerente con la tonalità antracite.

Stile industriale: l’antracite è perfetto per un arredo industriale, un perfetto connubio di grigio e metallo. I mobili in metallo nero e le superfici ruvide e imperfette si adattano alla perfezione con questo colore scuro. Gli accessori e l’illuminazione con finiture in metallo black mat completano lo stile industriale. È importante aggiungere qualche tocco di verde, come le piante grasse o gli alberi bonsai, per un po’ di vita a un ambiente che rischierebbe di essere troppo cupo.

Stile classico: l’antracite si adatta perfettamente con i tessuti di alta qualità e il legno scuro dello stile classico. Per questo tipo di arredamento, scegli divani in velluto, tappeti in lana e lampade in cristallo, tutti abbinate all’antracite. La grande quantità di decorazioni e di cornici, tipiche dello stile classico, ti permettono di aggiungere diverse sfumature di grigio e di altri colori per creare un ambiente accogliente ed elegante.

Stile bohemien: se pensiamo allo stile bohemien, solitamente ci riferiamo a colori vivaci e a motivi con stampe. Tuttavia, un tocco di antracite può conferire un aspetto lussuoso e inaspettato. Gli arredi in metallo nero, le tende ondulate e i tappeti in morbido velluto sono dettagli perfetti per completare un arredamento bohemien.

Stile contemporaneo: anche se l’antracite è una scelta elegante per uno stile contemporaneo, è importante evitare di renderlo troppo oscuramente monotono. Per evitare questo, utilizza small details e colori complementari. Ad esempio, puoi utilizzare accenti in color oro per la tua scelta di dettagli come lampade, portavasi o vasi decorativi.

Colore antracite: codici colore

Il codice NCS per il colore antracite è S7500-N.

Il codice Pantone per il colore antracite varia a seconda della tonalità desiderata, ma alcuni esempi potrebbero essere il Pantone 448C o il Pantone Black 7C.

Il codice Sikkens per il colore antracite può variare a seconda della finitura e del prodotto utilizzato, ma uno dei codici più comuni è il FN.02.05.

Il codice Farrow and Ball per il colore antracite si può ritrovare nelle gradazioni Down Pipe, Plummett e Mole’s Breath, che sono ideali per angoli più intimi della casa, trasformando stanze di qualsiasi dimensione in rifugi invitanti.

codici colore antracite

Smalto antichizzante antracite 

Lo smalto antichizzante antracite è un tipo di smalto per metallo che ha il compito di proteggere la superficie dalla ruggine, dall’usura e dall’invecchiamento, conferendo al pezzo un aspetto vintage o antico. L’antracite, in particolare, è un colore grigio scuro, spesso usato per conferire un aspetto elegante e moderno ai componenti metallici. Questo tipo di smalto è particolarmente utile per le lavorazioni metalliche, come ad esempio porte, recinzioni, mobili, parti di motori, e qualsiasi altro oggetto metallico che necessiti di una protezione dalle intemperie e dal tempo.

È importante notare che i codici dei colori possono variare leggermente a seconda delle marche e dei produttori. Si consiglia quindi di verificare sempre la corrispondenza tra i codici e i campioni di colore effettivi.

Possiamo dunque concludere che l’abbinamento del colore antracite alle pareti richiede molta attenzione ai dettagli e alla coerenza con gli altri elementi presenti nella stanza. Se si riesce a trovare il giusto equilibrio tra i colori delle pareti, del pavimento e degli oggetti d’arredo, si può creare un ambiente equilibrato e armonioso, adatto a qualsiasi stile di arredamento e gusti personali.

Negli ultimi anni questa sfumatura è diventata una tendenza molto apprezzata per la sua personalità ed equilibrio, apparendo con frequenza nel design, nell’arredamento, nella moda, nella tecnologia e nella comunicazione. Spesso considerata una tonalità elegante e versatile, paragonabile al tortora e al grigio perla, ma con un carattere più determinato.

Colore tortora: come arredare e come abbinare in casa il grigio tortora

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui