Scopri come diventare un giornalista scientifico, tra studi accademici e competenze di scrittura, per contribuire a combattere la diffusione delle notizie false nell’epoca digitale.

Mentre per diventare medico è essenziale possedere una laurea e un’abilitazione, la professione di giornalista non richiede necessariamente l’iscrizione all’albo professionale, soprattutto per la scrittura di articoli, specialmente online. Questa situazione, inizialmente apparentemente svantaggiosa per chi aspira a diventare un giornalista, ha in realtà un lato positivo: distingue chi è un professionista credibile e di alta qualità da chi si improvvisa.

Questa distinzione è particolarmente importante in settori del giornalismo in cui la specializzazione tecnica è cruciale per produrre contenuti di elevato livello, come nel caso del giornalismo scientifico. Questo ramo dell’informazione si occupa di diffondere notizie nei vari campi della scienza.

Ma come si può diventare un giornalista scientifico?

La via per diventare un giornalista scientifico presenta due possibili percorsi distinti. Stiamo assistendo a un’evoluzione verso una maggiore specializzazione all’interno della professione giornalistica, poiché il settore dell’informazione stesso richiede ai suoi professionisti una conoscenza approfondita di settori specifici. Ciò ha portato all’emergere di diverse specializzazioni, tra cui il giornalismo economico, culturale, parlamentare e scientifico.

La comunicazione scientifica, in particolare, rappresenta un’attività di notevole responsabilità. Informare il pubblico su questioni scientifiche di rilevanza globale tramite dati richiede una solida base di conoscenze. La strada per diventare un giornalista scientifico può essere perseguita da laureati o ricercatori che, unendo la loro passione per una specifica disciplina scientifica alla loro abilità nella scrittura, intraprendono la carriera giornalistica dopo aver acquisito una formazione specialistica.

D’altra parte, un giornalista già attivo può specializzarsi in un campo specifico, sia per soddisfare un interesse personale, sia per aprire nuove opportunità nella propria carriera.

Come diventare Giornalista Scientifico: corsi in comunicazione della scienza

Quale formazione è essenziale per comunicare la scienza? 

Diventare giornalista scientifico di qualità richiede più di semplicemente creare un testo che semplifichi dati, definizioni o notizie in modo accessibile a tutti. Prima di tutto, anche se non si può conoscere in anticipo il livello di preparazione dei lettori che leggeranno l’articolo, chi cerca informazioni scientifiche desidera leggere contenuti unici e non reperibili altrove.

Inoltre, è importante utilizzare un linguaggio comprensibile senza cadere nella banalizzazione della comunicazione. L’impiego di terminologia adeguata è cruciale non solo per trasmettere informazioni accurate, ma anche per sostenere la credibilità del messaggio.

Per questi motivi, un ricercatore non può improvvisarsi come divulgatore scientifico basandosi esclusivamente sulla sua laurea, allo stesso modo in cui un giornalista non può entrare nel campo del giornalismo scientifico senza una solida formazione accademica. Nel giornalismo scientifico, le competenze di comunicazione e scrittura non possono essere separate dalla conoscenza specialistica e viceversa.

Il giornalismo scientifico e la lotta alle Fake News

Per intraprendere la carriera di giornalista scientifico, è necessario dedicare molto tempo allo studio, sia per acquisire una solida base di conoscenze sia per rimanere costantemente aggiornati. Tuttavia, una componente fondamentale è anche una rigorosa attenzione nel reperire informazioni e nel verificare le fonti.

Nell’era digitale, l’accesso alle informazioni è diventato estremamente ampio. Questo ha reso possibile una diffusione più ampia della conoscenza, ma ha anche aperto la porta a una crescente quantità di contenuti privi di verifica di veridicità.

Corsi di Giornalismo Scientifico

Per diventare un giornalista scientifico o specializzato in comunicazione della scienza, puoi considerare l’iscrizione a corsi o master specifici che ti forniranno le competenze necessarie per eccellere in questo campo. Di seguito, trovi alcune opzioni di corsi e programmi di studio in giornalismo o comunicazione della scienza:

Tra i corsi di giornalismo scientifico in teledidattica (online) citiamo il corso di Comunicazione della Scienza e Giornalismo Scientifico della Accademia Telematica Europea.

Tra i Master in aula citiamo invece il corso di Comunicazione Scientifica di Parma.

Oltre a questi esistono molte università che offrono programmi accademici o corsi singoli in giornalismo scientifico. Questi corsi possono essere parte di programmi di laurea in giornalismo o comunicazione scientifica.  Alcune associazioni e organizzazioni professionali nel campo del giornalismo scientifico offrono corsi e workshop per i loro membri e per il pubblico in generale. Ci sono poi stituzioni che offrono programmi di master o programmi post-laurea specificamente dedicati al giornalismo scientifico. Questi programmi offrono una formazione approfondita e possono durare da uno a due anni. Anche partecipare a Webinar e conferenze sul giornalismo scientifico può essere un modo eccellente per acquisire conoscenze e connettersi con professionisti del settore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui