L’Interior designer o architetto d’interni è una delle professioni più ambite: un sogno che molte persone hanno nel cassetto, magari da chissà quanto tempo, che merita di essere realizzato se si dispone di tempo e di passione.
Se vuoi diventare interior designer devi rivolgerti a corsi di formazione qualificati, che rilascino un attestato rinonosciuto e abbiamo una formazione di livello universitario.  Per questo abbiamo deciso di andare a scoprire le scuole migliori dove studiare questa disciplina molto richiesta.  Se siete alla ricerca di nuove competenze, sviluppo professionale, o un cambio di carriera, ci sono corsi di design che possono aiutare a raggiungere i vostri obiettivi, troverete in questa lista le migliori scuole italiane dove studiare Interior Design.
IAAD –  www.iaad.it 
L’Istituto d’Arte Applicata e Design con sede a Torino presenta un originale percorso di studi in  Interior and furniture design. L’Istituto d’arte Applicata e Design di Torino prevede l’insegnamento di discipline come interior and furniture designtransportation designindustrial design e advertising and graphic design. Ogni corso si conclude con una tesi di fine corso che coinvolge aziende e istituzioni pubbliche e private, progetti che poi possono essere presentati a professionisti ed eventi pubblici.
ACCADEMIA TELEMATICA EUROPEA – www.accademiatelematica.it
Da oltre 15 anni è uno dei pochi in Italia che eroga corsi di formazione in teledidattica con docenti professionisti del design qualificati online che insegnano  nelle più prestigiose università e scuole di Design italiane.  I Corsi di Interior Design vengono erogati tramite piattaforma di teledidattica in ogni parte d’Italia e del mondo (hanno iscritti da tutta Europa e dagli Stati Uniti e Brasile e i corsi vengono erogati in italiano e in inglese). Le collaborazioni con importanti aziende del settore (Leroy Merlin, ecc) e con case editrici e pubblicazioni dell’arredo fanno di questa scuola una delle migliori in Italia. Da alcuni anni è partito il Corso di Giornalismo dell’Architettura dell’Interior Design, che prevede la collaborazione con alcune tra le case editrici più importanti del settore.  L’attestato è riconosciuto dalle più importanti associazioni di categoria e al temine del corso (che dura mediamente un anno) si può avviare una attività in proprio. Grazie alla collaborazione con la Confederazione Nazionale degli Artigiani e delle Piccole Imprese, infatti, è possibile aprire una attività anche online, realizzar un sito web e un ecommerce e avviare attività sia nell’Intero design che nel visual merchandising. La scuola punta infatti ad aiutare i corsisti già durante il percorso di stud ia mettere in pratica le nozioni apprese in modo che la passione per l’arredo d’interni diventi una attività a tutti gli effett.
ISTITUTO EUROPEO DI DESIGN  –  www.ied.it
In Italia è possibile seguire  Interior Design allo IED nelle sedi di Milano, Roma (in queste città è attivo sia in italiano che in inglese), Torino, Venezia, Firenze e Cagliari. IED ha ulteriori sedi fuori dall’Italia, per esempio a Barcellona e a in Brasile, dove sono possibili scambi e periodi studio. Oggi è considerato un Network Internazionale, in continua espansione, che organizza corsi triennali post-diploma, corsi di aggiornamento e formazione, corsi di formazione avanzata e Master post-laurea. Il collegamento tra il sapere e il saper fare è la premessa indispensabile per la crescita professionale e lo sviluppo di capacità culturali, creative e critiche che rappresentano l’obiettivo di fondo della formazione IED.
CEDISS – www.cediss.it 
Il corso di Interior Design del Cento Europeo d Studi Superiori è rivolto sia a quanti intendano intraprendere la professione di Interior Designer sia a semplici appassionati che intendano affinare le tecniche della progettazione di arredo. Il corso di studi è concentrato in tre mesi ed è progettato specificamente pensando a chi abbia necessità di ottenere velocemente le capacità di intraprendere una professione nel settore dell’Interior Design preparando professionisti che prestino grande attenzione all’evoluzione di tendenze e stili di arredo. Il designer di interni deve saper reinterpretare le esigenze degli utenti, deve saper collocare funzioni e persone nello spazio: attraverso il progetto si modella il comportamento all’interno di spazi pubblici o privati. Da alcuni anni è attivo un corso in Progettazione 3D fotorealistica per Interior Designer  in SketchUp.
Oggi più che mai la rete offre innumerevoli opportunità di trovare informazioni su questa affascinate materia, e anche se sembra che  l’Interior Design sia diventato alla portata di tutti (grazie alle numerose trasmissioni che portano alla celebrità personaggi come Andrea Castrignano (Cambio Casa, cambio vita!) certamente l’architettura d’interni è molto di più. Per coloro che vorrebbero intraprendere questa professione è una attività che si raggiunge con lo studio e l’applicazione, affiancati da persone che svolgono questo lavoro da anni.
Passione, curiosità e costanza sono tra le doti fondamentali. La passione per questa disciplina si deve necessariamente tradurre in costanza: a raccogliere materiale sia cartaceo che digitale, visitare show room, e partecipare a eventi e mostre.  Anche l’arte, le arti applicate, l’artigianato e la fotografia vi rientrano trasversalmente. Tutti questi interessi sono utilissimi per costruire un proprio bagaglio culturale e per restare costantemente aggiornati sul tema.
CORSI ONLINE
Oggi esiste anche la possibilità di seguire a distanza il corso e questo ha  il grande vantaggio di non essere vincolati da presenza fisica ed orari, permettendo agli utenti la massima flessibilità. Le lezioni infatti possono essere recuperate o ripetute in qualsiasi momento. Ci sono metodi più flessibili, completamente autogestiti, e metodi più schematizzati in cui l’allievo viene seguito “step-by-step” secondo un iter preciso. Per chi non ha molta autodisciplina la seconda categoria è senz’altro da preferire.
Ecco alcuni consigli per valutare il corso da scegliere 
  • Valutare la storicità della scuola (le scuole qui presentate hanno tutte oltre 15 anni di attività)
  • La possibilità di recedere dal contratto qualora non fosse soddisfacente
  • La professionalità dei docenti
  • La testimonianza degli studenti che hanno partecipato
  • La possibilità di valutare il corso con una prima lezione gratuita
  • Il programma completo a disposizione
E per concludere, frequentare un Corso di Design è un ottimo modo per partire o per progredire nella propria carriera in questa disciplina dove doti tecniche e creatività fanno la differenza. E tra questi  troverete una varietà di indirizzi  in varie discipline differenti, come fashion design, interior design, multimedia, grafica, visual, il suono e design industriale, con materie in aree specializzate di studio. Corsi di design possono essere studiati online, attraverso l’apprendimento a distanza, o in un ambiente tradizionale in aula, consentendo una flessibilità nella programmazione i corsi variano da pochi giorni a oltre un anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui