La Sardegna è un isola meravigliosa ed è su misura anche per i più piccoli. Ultimamente infatti l’isola ha migliorato notevolmente il numero di attività ricettive e parchi adatti a famiglie con bambini. Andiamo quindi a scoprire cosa poter  fare con bambini in Sardegna.

Ferragosto in Sardegna: Tradizioni, Sole e Mare

L’isola incantata della Sardegna si prepara ogni anno ad accogliere uno degli eventi più attesi e festosi dell’estate italiana: il Ferragosto. Questa celebrazione, che cade il 15 agosto, è un’occasione perfetta per vivere l’atmosfera unica e coinvolgente di questa meravigliosa regione italiana. Con il suo mare cristallino, le tradizioni culturali e l’ospitalità calorosa, la Sardegna si trasforma in un vero paradiso estivo durante il periodo di Ferragosto.

Le Radici Storiche di Ferragosto

L’origine del Ferragosto risale all’antica Roma, quando venne istituita una festività in onore dell’Imperatore Augusto (da cui deriva il nome “Ferragosto”), che segnava una pausa dopo i lunghi giorni di lavoro nei campi durante l’estate. Questa tradizione si è evoluta nel corso dei secoli, combinandosi con le festività religiose cattoliche, in particolare la celebrazione dell’Assunzione della Vergine Maria, che cade il 15 agosto.

Atmosfera Festosa e Tradizioni Sarde

Durante il Ferragosto, la Sardegna si anima di eventi culturali, processioni religiose e festeggiamenti in ogni angolo dell’isola. Le città costiere e i villaggi più remoti si riempiono di colori, musica e profumi che rendono l’atmosfera davvero magica.

Una tradizione particolarmente radicata in Sardegna è quella delle “feste campestri”. Questi sono picnic all’aperto organizzati nelle campagne o nelle spiagge, dove le famiglie si riuniscono per condividere cibo, vino, musica e balli tradizionali. Le specialità culinarie sarde, come l’agnello alla vernaccia, il maialetto arrosto e il pane carasau, sono protagoniste indiscusse di questi banchetti.

Spiagge e Relax

Durante il Ferragosto, le spiagge sarde sono al culmine della loro bellezza e vitalità. Le acque turchesi e cristalline si tingono di colori vivaci grazie agli ombrelloni e ai teli da mare, mentre le famiglie, i giovani e i turisti godono del sole e delle attività acquatiche. Luoghi iconici come la Costa Smeralda, la Spiaggia del Poetto a Cagliari e la spiaggia di Chia attirano migliaia di visitatori desiderosi di rilassarsi e godersi il mare.

Eventi Culturali e Intrattenimento

Durante il Ferragosto, la Sardegna offre una varietà di eventi culturali che riflettono la ricchezza storica e artistica dell’isola. Concerti all’aperto, spettacoli teatrali, mostre d’arte e manifestazioni folcloristiche sono solo alcune delle opzioni disponibili per coloro che vogliono immergersi nella cultura locale.

1. Sardegna in Miniatura

Oggi, all’originario Parco delle miniature, si sono aggiunti il grande Parco dei Dinosauri e dell’Era glaciale, il Parco Natura ed i grandi acquari, il Parco Astronomico con il Museo dell’Astronomia ed il Planetario, non ultimo il Parco Nuragico con la riproduzione di un vero villaggio nuragico abitato.
Sito web: www.sardegnainminiatura.it

2. Su Nuraxi di Barumini

Il sito archeologico Su Nuraxi di Barumini, che si trova nella Sardegna centrale, su un’altura che domina una vasta e fertile pianura, rappresenta il più famoso esempio di complessi difensivi dell’Età del Bronzo caratteristici dell’isola conosciuti come nuraghi.  Per approfondimenti si consiglia di visitare il sito ufficiale del Centro del Patrimonio Mondiale UNESCO responsabile dell’iscrizione dei siti del Patrimonio Mondiale.

3. Trenino Verde

In Sardegna vi è un treno, un trenino, capace di farvi scoprire le meraviglie interne dell’isola più bella del Mediterraneo. Sono queste le parole che vorremmo usare per descrivervi quello che a oggi è, per l’interno della Sardegna, un attrattore di livello mondiale, classificato ai primi posti al mondo come bellezza e particolarità della tratta.
SIto Web:  www.treninoverdesardegna.com/it/

4. Aquario di Cala Gonone

La dove il mare è più blu e il verde intenso della macchia mediterranea si incontrano, in uno degli angoli più belli e selvaggi della Sardegna, vi aspetta l’Acquario di cala Gonone per regalarvi un’esperienza unica fra le creature marine. 25 vasche sepositive per un viaggio dalla rigogliosa Amazzoania alle meraviglie del Mar Mediterraneo, fino ai coloratissimi mari tropicali.
Annessa alla struttura è presente un’area giochi esterna dedicata al mondo delle tartarughe marine e un ampio parcheggio per pullman e autovetture.
Dopo la visita all’Acquario di Cala Gonone, potrai visitare moltissimi siti di rilevanza storico-archeologica e naturalistica nel territorio di Dorgali.
Sito web:  www.acquariocalagonone.it

5. Parco di Aymerich

Il Parco Aymerich si trova nel borgo di Laconi, nell’entroterra sardo, con i suoi 22 ettari di terreno si classifica come il parco urbano più grande dell’isola.
Sito web:  www.sardegnaturismo.it/it/esplora/parco-aymerich

6. Butterfly House

La Butterfly House Sardegna è un parco tematico che si estende su una superficie di circa 5 ettari ed è situato nell’agro del Comune di Olmedo, a pochi chilometri da Alghero. La visita al parco riunisce in sé diverse esperienze: un’immersione nel complesso e spettacolare ecosistema delle foreste pluviali ma anche piacevole relax e divertimento per grandi e piccini.
Sito Web:  www.butterflyhousesardegna.it

7. Parco della Giara

Attraverso le escursioni di questo bellissimo parco scoprirai la flora e la fauna di questo angolo di Natura in Sardegna e i famosi Cavallini della Giara. Sito Web:  parcodellagiara.it

8. Le Miniere Del Sulcis

Nel Sulcis Iglesiente, nel sud della Sardegna, si concentra una delle aree più estese per le attività minerarie. In questo territorio sono presenti varie miniere, quasi tutte dismesse, sparse negli attuali comuni di Arbus, Buggerru, Carbonia, Carloforte, Domus De Maria, Domusnovas, Fluminimaggiore, Gonnesa, Gonnesfanadiga, Guspini, Iglesias, Narcao, Nuxis, Perdaxius, Santadi, Sarroch, Siliqua, Teulada, Villacidro e Villamassargia.  Alcune di queste sono visitabili e sono diventate museo.
Sito web: patatofriendly.com/visitare-le-miniere-del-sulcis-serbariu-e-il-museo-del-carbone/

9. Parco Museo S’Abba Frisca

S’Abba Frisca nel 2018 è stato riconosciuto dalla Regione Sardegna come il museo etnografico e naturalistico più completo nell’isola. Il primo museo privato ad essere inserito a pieno titolo nell’Albo regionale degli istituti e dei luoghi della cultura. La storia del Parco Museo S’Abba Frisca continua, anno per anno. La famiglia lavora per ampliarlo, curarlo; studiare e trasmettere la storia e la cultura della Sardegna
Sito Web:  www.sabbafrisca.com

10. Parco giochi Gregoland

Si trova sulla Costa Smeralda, la zona più turistica della Sardegna. È un vero paradiso per i più piccoli. Ed è completamente gratuito. Gregoland è un parco di divertimento da 11 mila metri quadri. Grazie all’estrema generosità da Andrei e Lisa Molchanov, il parco è stato creato in onore di Gregorio Brianzoli, un fraterno amico della coppia che lavorava e viveva in Costa Smeralda. Andrei e Lisa, che come molti altri hanno fatto della Sardegna la loro seconda patria, sono genitori di cinque figli e hanno dato l’opportunità a loro e a tutti i bambini della zona di poter crescere insieme: un vero esempio di umanità. Scopo primario dell’associazione è  il progetto di solidarietà e PREVENZIONE rivolto a sensibilizzare le istituzioni, i giovani ma anche tutti i cittadini sul grave dramma delle stragi stradali in continuo aumento in Italia.
Sito Web: www.arzachenacostasmeralda.it/guide/gregoland-il-parco-giochi-della-costa-smeralda/

PIACIUTO L’ARTICOLO?  

Il modo migliore per farcelo sapere è mettendo un “Like” o un “segui” sui social che preferite

Facebook: @Interiorissimi
Instagram: @interiorissimi
Linkedin: https://www.linkedin.com/company/77026584
Twitter: https://twitter.com/interiorissimi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui