«Dico sì ai colori e ai consigli di un’armocromista». Una frase rilasciata al giornale Vogue dala segretaria del Partito Democratico Elly Schlein ha fatto impennare le ricerche sui principali motori di ricerca.

Ma davvero cos’è l’armocromia, la teoria che si occupa di identificare quali sono i colori e le loro sfumature che meglio si addicono a qualcuno?

L’armocromia è l’arte di scegliere i colori che meglio si adattano alla propria pelle, ai capelli e agli occhi. Questa disciplina si basa sulla teoria dei colori e sull’analisi delle caratteristiche fisiche dell’individuo, come il sottotono della pelle e l’intensità del colore degli occhi e dei capelli. L’obiettivo dell’armocromia è quello di creare una armonia tra l’abbigliamento, l’acconciatura e il trucco dell’individuo, in modo da valorizzarne l’aspetto e migliorarne l’autostima.

La teoria dei colori

La teoria dei colori è alla base dell’armocromia. Essa si basa sulla combinazione dei tre colori primari: rosso, giallo e blu. I colori primari si combinano tra loro per creare i colori secondari: arancione (rosso + giallo), verde (giallo + blu) e viola (rosso + blu). I colori secondari possono a loro volta essere combinati tra loro per creare i colori terziari.

L’armocromia considera anche la temperatura dei colori. I colori possono essere caldi o freddi. I colori caldi sono quelli che tendono verso il rosso, il giallo e l’arancione, mentre i colori freddi sono quelli che tendono verso il blu, il verde e il viola.

Il sottotono della pelle

Il sottotono della pelle è uno dei fattori più importanti nell’armocromia. Esso si riferisce al colore sottostante della pelle, che può essere caldo o freddo. Il sottotono della pelle può influenzare la scelta dei colori dell’abbigliamento, del trucco e degli accessori.

Le persone con un sottotono caldo della pelle hanno la pelle con una sfumatura di giallo, pesca o dorato. Questo tipo di pelle si abbina bene ai colori caldi, come il beige, il marrone e il verde oliva. I colori freddi, come il blu, il viola e il rosa, possono invece far sembrare la pelle spenta.

Le persone con un sottotono freddo della pelle hanno la pelle con una sfumatura di rosa, rosso o blu. Questo tipo di pelle si abbina bene ai colori freddi, come il blu, il viola e il rosa. I colori caldi, come il beige, il marrone e il verde oliva, possono invece far sembrare la pelle grigia o opaca.

Interiorissimi torna in Radio con “le vibrazioni” del colore di Gabriella Cevrero

L’intensità del colore degli occhi e dei capelli

L’intensità del colore degli occhi e dei capelli è un altro fattore importante nell’armocromia. Le persone con occhi e capelli scuri tendono ad avere un sottotono della pelle freddo, mentre le persone con occhi e capelli chiari tendono ad avere un sottotono caldo della pelle.

Le persone con occhi e capelli scuri si abbinano bene ai colori freddi, come il blu, il viola e il verde. I  colori caldi, come il beige, il giallo e l’arancione, possono invece creare un contrasto eccessivo con la pelle e rendere l’aspetto dell’individuo troppo accresciuto.

Le persone con occhi e capelli chiari, invece, si abbinano bene ai colori caldi, come il beige, il marrone e l’arancione. I colori freddi, come il blu, il viola e il verde, possono invece far sembrare la persona troppo pallida o aspra.

Colore Pantone dell'anno: perché è importante e come nasce
 

La scelta dei colori

La scelta dei colori dipende da molti fattori, tra cui il sottotono della pelle, l’intensità del colore degli occhi e dei capelli, il contesto in cui si indossa l’abbigliamento, la stagione e l’umore personale. In generale, si consiglia di scegliere colori che si avvicinino al sottotono della pelle dell’individuo, in modo da creare una armonia cromatica.

Tuttavia, è importante anche tenere conto del contesto in cui si indossa l’abbigliamento. Ad esempio, i colori neutri come il nero, il bianco e il grigio sono perfetti per l’ufficio o per occasioni formali, mentre i colori vivaci come il rosso, il giallo e l’arancione sono più adatti per eventi informali o per serate in discoteca.

Inoltre, la scelta dei colori dipende anche dalla stagione. In primavera e in estate, si consigliano colori vivaci e luminosi, come il rosa, il giallo e il verde. In autunno e in inverno, invece, si consigliano colori più scuri e intensi, come il marrone, il blu e il viola.

Infine, la scelta dei colori dipende anche dall’umore personale. Se ci si sente allegri e pieni di energia, si possono scegliere colori vivaci e accesi. Se invece si è in un momento più tranquillo e riflessivo, si possono scegliere colori più sobri e pacati.

colore dell'anno pantone
 

Conclusioni

L’armocromia è l’arte di scegliere i colori che meglio si adattano alla propria pelle, ai capelli e agli occhi. Essa si basa sulla teoria dei colori e sull’analisi delle caratteristiche fisiche dell’individuo, come il sottotono della pelle e l’intensità del colore degli occhi e dei capelli. L’obiettivo dell’armocromia è quello di creare una armonia tra l’abbigliamento, l’acconciatura e il trucco dell’individuo, in modo da valorizzarne l’aspetto e migliorarne l’autostima.

La scelta dei colori dipende da molti fattori, tra cui il sottotono della pelle, l’intensità del colore degli occhi e dei capelli, il contesto in cui si indossa l’abbigliamento, la stagione e l’umore personale. In generale, si consiglia di scegliere colori che si avvicinino al sottotono della pelle dell’individuo, in modo da creare una armonia cromatica. Tuttavia, ci sono alcune linee guida generali che si possono seguire per scegliere i colori giusti.

Ad esempio, per le persone con un sottotono di pelle freddo, si consigliano colori come il blu, il viola, il verde, il rosa e il grigio. Questi colori creano un contrasto piacevole con la pelle e la fanno sembrare più fresca e luminosa.

Per le persone con un sottotono di pelle caldo, invece, si consigliano colori come il beige, il marrone, l’arancione e il giallo. Questi colori creano un contrasto piacevole con la pelle e la fanno sembrare più calda e luminosa.

Inoltre, ci sono alcuni colori che vanno bene per tutti i sottotoni di pelle. Ad esempio, il nero, il bianco e il grigio sono colori neutri che vanno bene per tutte le persone. Inoltre, il rosso e il rosa sono colori che vanno bene per tutte le persone, purché si scelga la giusta tonalità in base al proprio sottotono di pelle.

Infine, è importante tenere conto del proprio stile personale e delle occasioni in cui si indossa l’abbigliamento. Ad esempio, se si ama uno stile boho chic, si possono scegliere colori come il beige, il marrone e il verde oliva. Se invece si ama uno stile elegante e sofisticato, si possono scegliere colori come il nero, il bianco e il grigio.

In ogni caso, è importante ricordare che l’armocromia non è una scienza esatta e che la scelta dei colori dipende sempre dalle preferenze personali dell’individuo. Ci sono persone che amano indossare colori accesi e vivaci, mentre altre preferiscono colori più sobri e pacati. L’importante è che l’abbigliamento e i colori scelti facciano sentire l’individuo a proprio agio e valorizzino la propria personalità.

Su Radio Antenna 1: ecco come il colore influenza la nostra emotività

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui