Desirè Ratti è Interior Designer a Curno, in Provincia di Bergamo dalle spiccate capacità creative, organizzative e comunicative.
Da tempo collabora come editor con le riviste Accademia Italiana Designer e Habitante, riviste che mettono al centro le necessità dell’abitare raccontando la realtà delle case e delle diverse culture del vivere il design.

 

Tra gli ultimi articoli pubblicati: 
 
 
Le sue esperienze sono maturate inizialmente durante il corso di Interior Design della  “Accademia Telematica Europea. L’obiettivo: diventare Interior Designer come libera professionista per privati e aziende, come compagnie specializzate in progettazioni e decorazioni d’interni, residenziali e commerciali. La sua mission è creare soluzioni creative esteticamente valide ma funzionali sviluppando il progetto con il rispetto dell’idea del cliente.   
Progettare per lei significa allestire spazi inediti e funzionali che possano assumere caratteristiche proprie, autonome e capaci di identificare con chiarezza l’esigenza del cliente, adattandosi alla rapida evoluzione dei modi del vivere contemporaneo.
 
Tra le sue competenze, arredare con il Feng Shui, consulenza colore, cucine su misura, decluttering, design degli interni, design sostenibile, Green building, Home Staging, installazione illuminotecnica, librerie e mobili su misura, progettazione camerette, progettazione home theatre, progettazione verande, arredo giardini, Rendering 3D, Ristrutturazione appartamento, case energeticamente efficienti (pratiche normative al Superbonus 100%, Sismabonus ed Ecobonus).

 

L’idea di fondo che un’Interior Designer dovrebbe perseguire è quello di creare ambienti e situazioni che diano la massima importanza ai dettagli. La capacità di lettura dei bisogni e dei comportamenti delle persone e degli aspetti psicologici, ergonomici e funzionali che condizionano le modalità d’uso degli spazi completano la sua mission.

 

Desirè Ratti_interior Designer

QUALI QUALITÀ DEVE POSSEDERE UN’INTERIOR DESIGNER?
 
Buone capacità di ascolto con una buona dose di empatia, sono tra le doti più importante di un professionista in questo settore. La casa è come un abito e va tagliato su misura.  Potrebbe sembrare che un’Interior Designer si limiti a riarredare una casa o un ambiente, in realtà è un/una professionista che fa molto di più: trasporta la personalità di una persona all’interno dello spazio in cui essa vive. Come un sarto l’Interior Designer realizza un progetto “su misura”, adattandosi alle esigenze della persona che commissiona il lavoro.
 
COME NASCONO LE IDEE PER UN PROGETTO DI ARREDO?
 
Dopo l’ascolto e l’analisi delle esigenze del committente, inizia la fase creativa. Il nostro lavoro invita a restare continuamente aggiornati sulle nuove tendenze, i nuovi colori, ecc. 
Un’idea può nascere in qualsiasi istante, basta saper rimanere ricettivi. E il miglior modo di lasciare che la creatività si esprima è tramite la realizzazione di un mood.  
 
 
PERCHÉ RIVOLGERSI A UN’ARREDATRICE / INTERIOR DESIGNER? 
 
Nonostante ciascuno di noi sia dotato di un gusto personale (più o meno accettabile) ci sono sicuramente delle regole, delle proporzioni, degli accorgimenti che soltanto un professionista può conoscere, così come in qualunque altro ambito o mestiere.
Credo che la combinazione perfetta sia riuscire ad essere un professionista capace di esaltare le idee, la cultura, il gusto del proprio cliente incastrando il tutto con le “regole” sopra scritte.
 
Desirè Ratti_interior Designer
Desirè Ratti_interior Designer
Per creare una casa accogliente ed esteticamente attraente bisogna conoscere gli stili, applicare il giusto mix creativo che si sposi con il gusto e l’esperienza. Non è facile come sembra. Noi non ci cuciremmo mai un abito per andare a una serata di gran gala senza avere fatto un corso di sartoria. Così per un progetto abitativo è necessario un professionista che abbia studiato e abbia approfondito con la pratica quanto concerne colori, tessuti, materiali e le normative. Esperienze che permettono addirittura di risparmiare sui costi complessivi. L’Interior Designer farà risparmiare tempo, svolgendo i lavori più complessi al vostro posto, scegliendo i migliori prezzi e gestendo squadre di persone (elettricisti, piastrellisti, muratori, decoratori, falegnami) senza fare errori che compromettano l’intero progetto. Inoltre grazie alla sua esperienza spunterà sempre i migliori costi tra manodopera professionale e materiali. 
 
 
QUAL È L’ULTIMO PROGETTO REALIZZATO?
 
Sto lavorando al rifacimento di uno studio per Smartworking. 
Curiosamente questo è un periodo in cui il lavoro è aumentato per noi professionisti. Le persone stanno più in casa, lavorano da casa e hanno figli che studiano da casa. Per cui vengono sempre più richieste soluzioni di arredo che possano coniugare casa e lavoro/studio in remoto.
Inoltre non dimentichiamo che in questo periodo le famiglie possono avvalersi del Superbonus 100%. Insieme con l’aiuto di alcuni colleghi collega ingegneri ci stiamo occupando anche  di tutta la parte burocratica per accedere agli ecobonus messi a disposizione dalle ultime finanziarie. Questo è il momento giusto per chi intenda ristrutturare o di riqualificare le strutture della propria abitazione o stia cercando un’impresa di costruzioni ecosostenibile. È possibile ridurre sensibilmente i costi o addirittura farsi finanziare l’intero progetto.
 
DI COSA SI OCCUPA UN INTERIOR DESIGNER?
 
Per definizione un Interior Designer supporta il cliente nella scelta degli arredi, della loro disposizione, dei materiali da utilizzare ed i loro colori, per poter rendere palpabile all’interno degli ambienti, la personalità di chi ci vive. 
Il mestiere di un Interior Designer si riassume in una citazione di Albert Hadley: “Arredare non significa fare scenografie, non significa fare belle immagini per le riviste; è piuttosto creare una qualità di vita, una bellezza che nutre l’anima”.
 
COME SI SCELGONO I COLORI?
 
Sui colori si potrebbe aprire un capitolo. Diciamo che i colori suscitano delle emozioni anche inconsce a ciascuno di noi. Questo rende alcuni colori più adatti a certi ambienti ed altri colori migliori per altri ambienti. Un’altra via per la scelta dei colori può essere lo stile che si vuole dare ai propri ambienti e di conseguenza ragionare sui vari abbinamenti.
Ci sono numerose di combinazioni possibili, o nuance, che vanno adattate a ogni ambiente o tendenza. Ai miei clienti presento sempre una Mood Board prima di iniziare qualsiasi progetto. Tradotta in Italiano significa “pannello tendenza”, come quello di seguito, che rende l’idea di cosa si ha in mente. È qui che si decidono gli arredi, i tessuti, i colori, i materiali. Dopo le opportune modifiche, e solo dopo l’approvazione del cliente, si procede con la progettazione vera e propria. 
 
Mood Board - Pannello Tendenza di Desirè Ratti Interior Designer Curno Bergamo
 
VORREI CAMBIARE L’ASPETTO DI UN AMBIENTE: DA DOVE SI COMINCIA?
Credo che il passo fondamentale, oltre chiaramente alle fasi tecniche d’obbligo come il rilievo, le fotografie, la planimetria ecc.. sia assolutamente parlare, parlare, parlare con il cliente. Cercare di captare e percepire tutte le sfumature di come è, di cosa sia di suo gusto, dei suoi modi di vivere.
Solo così secondo me è possibile trovare il connubio perfetto tra l’ambiente immaginato da noi e quello immaginato dal cliente. 
 
Contatti 
 
Facebook: Desirè Ratti
Instagram: @desiratti
Pinterest: LaDesi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui