Ogni anno oltre 4500 espositori, da ogni parte del mondo, si riuniscono per l’evento più atteso di Francoforte. Dal 7 all’11 febbraio 2020 cinque giorni all’insegna del design. Tra le novità, un padiglione dedicato al settore HoReCa.

La fiera Ambiente 2020 sarà suddivisa in tre grandi aree: Dining, Living e Giving. Per gli esperti e gli appassionati del settore dell’industria alberghiera, vi sarà una grande novità: l’area Dining verrà ampliata con l’aggiunta di un padiglione dedicato interamente al settore HoReCa.
Ambiente è cresciuto tantissimo negli anni fino a diventare – così come lo ha definito la Direttrice di Ambiente Living/Giving, Yvonne Engelmann – il pilastro portante dell’industria dei beni di consumo. Infatti, gli espositori che prendono parte ad Ambiente provengono da oltre 90 Paesi e, proprio a Francoforte, stabiliscono i nuovi trend destinati a durare nel 2020. L’ampliamento dell’area Dining, con l’aggiunta del settore HoReCa, è frutto di questa crescita continua: <<Il nuovo padiglione dedicato al settore HoReCa sarà il luogo di incontro ideale di tutti i decision maker nazionali e internazionali del settore hospitality. In questo modo forniamo al settore una risposta mirata alle attuali esigenze,. In futuro i nostri visitatori potranno orientarsi in maniera ancora più mirata su temi a cavallo tra i segmenti hospitality, tavola apparecchiata e interior design>>.

HoReCa
La novità di Ambiente 2020 lascerà soddisfatti i visitatori. Hotel di lusso, B&B, Residence, cafè, gelaterie, pub e tutte le attività a stretto contatto con i consumatori: è questo il mondo di HoReCa, hotellerie, ristorazione e catering. Il nuovo padiglione dedicato a questo settore fornisce un’ampia scelta tra la linea dei prodotti HoReCa e le collezioni lifestyle degli espositori dell’area Living e Giving. Questo consentirà ai buyer di ordinare i prodotti per il settore front of  house

Inoltre, gli espositori che sfrutteranno questi canali di distribuzione verranno indicati nella Contract & HoReCa Guide

Circa 100 espositori saranno ospitati nel padiglione HoReCa, quasi l’80% provenienti dall’estero. I visitatori potranno scoprire il tema HoReCa presso il padiglione 6.0, ma anche in altri padiglioni del settore Dining. E non solo, saranno presenti anche i big del settore: APS, BHS Tabletop, Picard & Wielputz, RAK, Revol, Steelite e Zieher.
HoReCa Academy
Ad Ambiente 2020 saranno presenti professionisti del settore, grazie alla novità HoReCa Academy. La Dottoressa Francesca Zampollo, da sempre esperta dello sviluppo, della presentazione dei piatti e del confezionamento e trasporto dei prodotti alimentari, sarà tra gli ospiti di questa edizione. La sua presenza preziosa servirà a dare consigli pratici per lavorare nel mondo della ristorazione, del catering e delle hotellerie. Anche lo chef, ideatore, direttore creativo e keynote speaker, Jozef Youssef, sarà presente ad Ambiente 2020 per far conoscere il suo nuovo studio – elaborato insieme al professor Charles Spence dell’Università di Oxford – sulla gastronomia multi-sensoriale. 
Tra gli ospiti di eccezione, anche il fondatore dello “Studio Appétit” di Amsterdam, Ido Garini. Tra le sue abilità, Garini è specializzato in composizioni elaborate. La sua bravura gli consente di trasformare la cucina in un’opera d’arte. Inoltre, Garini collabora con diversi clienti del settore HoReCa. 
Grazie ad HoReCa Academy non mancheranno incontri, conferenze, visite guidate e approfondimenti sull’ospitalità internazionale.
Contract Business
Ambiente è diventato un importantissimo punto di riferimento per i buyer dei settori Living e Dining. Questo grazie alla crescita notevole del Contract Business che, attraverso l’offerta, consente ai buyer di trovare i partner giusti per la realizzazione di progetti concreti.
La Contract & HoReCa Guide, insieme all’app Ambiente Navigator, permette ai numerosi visitatori di orientarsi all’interno della fiera, consentendogli di trovare facilmente i fornitori di interesse.
La mostra Focus on Design
La mostra Focus on Design è un’altra novità di Ambiente 2020. Un progetto che analizza con attenzione gli attuali design highlight di un Paese selezionato.  Il primo Paese ad essere selezionato è il Brasile che sta muovendo, in modo sostenuto, i primi passi nel mondo del design contemporaneo. Alcuni giovani designer brasiliani mostreranno pezzi unici fatti a mano nell’area Talents, dedicata ai giovani talenti emergenti. Invece, nella Galleria 1, verranno presentati cinque studi diversi di design brasiliani: BiancaBarbato, Brunno Jahara, Rodrigo Almeida, RAIN, Segio J. Matos.
Come ha suggerito Yvonne Engelmann: <<Per chi poi vuole scoprire in anteprima quali saranno i trend nel mondo dell’interior e della progettazione consiglio di andare al padiglione 9.1 dove ci saranno delle conferenze a tema, e poi di passare alla galleria 1 per vedere le nuove linee guida per il 2020 interpretate dall’ufficio stile Bora.Herke.Palmisano con una personale esposizione mixando arredi, colori e pattern. Se poi avete poco tempo per visitare tutta la fiera e non volete perdervi il best of, saranno previste delle visite agli stand con due guide d’eccezione – Ineke Hans e Mark Braun – che mostreranno il meglio tra le novità esposte ad Ambiente nelle giornate dell’8 e 9 Febbraio>>.
Area Premium
Un’altra importante area sarà Premium, ospitata nel padiglione Dining. Circa 1800 espositori provenienti da 60 nazioni diverse, appartenenti al settore Global Sourcing Dining – la piattaforma per il volume business internazionale – presenteranno l’offerta completa di prodotti per la tavola e la cucina.
Presente anche l’Ethical Style Guide, messa in risalto da Ambiente, che riunisce le aziende che si muovono verso un futuro sostenibile, attraverso la produzione di prodotti riciclabili che soddisfano gli standard sociali ed etici. 
Le prestigiose premiazioni ad Ambiente 2020
Anche nel 2020, Ambiente ospiterà diversi prestigiosi premi. Il primo giorno verrà consegnato il Premio German Design Award. I prodotti premiati verranno esposti in una mostra speciale per i visitatori. Nel foyer del padiglione 4.0 verrà allestita la mostra dedicata agli articoli casalinghi intelligenti, “Solutions”, curata ancora una volta dall’industria designer Sebastian Bergne
Verranno assegnati anche il Premio all’innovazione in cucina; il Premio Plagiarius, assegnato a chi plagia i prodotti; i Tableware International Awards of Excellence, il premio che omaggia gli articoli in vetro e porcellana che sanno raccontare una storia. Infine, sarà assegnato il Dinesu-Award per i prodotti eccellenti del settore table.
Segui Ambiente sui canali social:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui