Sarà Torino la città designata ad ospitare la prossima edizione 2022 dell’Eurovision Song Contest nel mese di maggio, grazie alla vittoria dei Maneskin. Quanto costano i biglietti per assistere alle prove, alle semifinali e alla finale del festival musicale?

L’Eurovision 2022 si terrà a Torino. L’Italia ha scelto il capoluogo torinese per ospitare il festival musicale europeo. L’ufficialità è arrivata dopo le indiscrezioni emerse dalla Rai (che si occuperà della messa in onda della trasmissione) con la pubblicazione dei post sui social da parte proprio di Eurovision.

Dopo la vittoria dei Maneskin a Rotterdam, che ha ospitato l’Eurovision Song Contest dello scorso anno, l’evento musicale più atteso del mese di maggio si trasferisce – almeno per un anno – in Italia; dopo aver considerato diverse opportunità, relative soprattutto a una vivibilità delle strutture e a discorsi di natura prettamente tecnica, la scelta definitiva è stata realizzata: per qualche giorno, Torino diventerà l’epicentro della musica internazionale, grazie alla scelta del capoluogo piemontese che ospiterà l’Eurovision Song Contest 2022. Per quanto non sia avvenuta ancora una conferma ufficiale, se ne può parlare già in termini di certezza.

Perché proprio Torino è stata scelta per ospitare l’Eurovision Song Contest 2022?

Nonostante Torino non fosse l’unica città candidata ad ospitare l’Eurovision Song Contest 2022, la scelta è stata determinata da una serie di fattori che hanno permesso alla città – che aveva espresso la sua candidatura attraverso la sindaca Chiara Appendino – di primeggiare nel contesto italiano. Torino mostra uno stato di avanzamento migliore, secondo le valutazioni dei tecnici, dal punto di vista prettamente strutturale, dunque risulta essere più adatta ad ospitare una kermesse musicale certamente non semplice da realizzare.

Torino è diventata una città fortemente dal volto internazionale, grazie ad altri eventi come le Atp Finals di Tennis che si svolgeranno all’interno della città.

Bocciata la candidatura di Virginia Raggi e della città di Roma

Scartate le altre candidature per l’Eurovision Song Contest 2022 tra cui quella della città di Roma. La stessa sindaca Virginia Raggi aveva accolto positivamente la possibilità di un evento così importante:  “Quella dei Maneskin è stata una vittoria fantastica. Roma orgogliosa dei suoi ragazzi. L’anno prossimo l’Italia ospiterà l’Eurovision Song Contest 2022 e Roma è il palcoscenico perfetto per rilanciare la sfida”. Tuttavia, European Broadcasting Union (Ebu) ha bocciato il Palazzetto dello Sport, che non aveva i requisiti di natura tecnica per ospitare la manifestazione.

Le date dell’Eurovision 2022 a Torino

L’Eurovision Song Contest 2022 si terrà nel mese di maggio. Le due semifinali sono previste per il 10 e il 12 maggio mentre la finale sarà sabato 14 maggio 2022. Inoltre ci saranno varie sessioni di prove a cui potranno assistere anche gli spettatori. L’evento sarà organizzato dalla Rai insieme all’European Broadcasting Union

Quanto costa organizzare l’Eurovision

Il costo dell’organizzazione dell’Eurovision è variabile e dipende da molti fattori, a partire dalla struttura utilizzata per ospitarlo (se già esistente o da costruire). Le ultime edizioni sono costate tra i 20 e i 27 milioni di euro. Ma con delle eccezioni come quella della Svezia del 2016: in quel caso sono bastati poco più di 15 milioni. L’edizione 2014 a Copenaghen costò per la Danimarca oltre 40 milioni.

Si tratta di costi simili a quelli del Festival di Sanremo. Va considerato che l’indotto potenziale è altissimo raggiungendo circa 200 milioni di spettatori. Eventi di questo genere finiscono per avere più entrate che costi e inoltre va considerato l’indotto indiretto per albergatori, ristoranti e in generale per tutto il settore del turismo.

Quanto costano i biglietti dell’Eurovision

Per l’edizione del 2022 non ci sono ancora informazioni disponibili sul costo dei biglietti. I dettagli verranno forniti nelle prossime settimane e potrebbero essere messi in vendita già in autunno. Per capire i possibili costi dei biglietti possiamo far riferimento ai prezzi dell’edizione ospitata nel 2021 da Rotterdam considerando che per assistere alla fine ci vogliono circa 200 euro. Per capire dove e come acquistare i biglietti le informazioni verranno pubblicate sul sito ufficiale di Eurovision nelle prossime settimane.

Eurovision, il prezzo dei biglietti delle semifinali

I biglietti erano divisi tra quelli dei Jury show e quelli dei Family Show (entrambi non trasmessi in tv) oltre al Live show. Per le semifinali i biglietti del Jury show costavano 54,75 euro al secondo livello e 74,75 al primo livello. I biglietti del Family show 44,75 per il secondo livello e 54,75 per il primo livello. Per il Live show il prezzo era di 124,75 euro per il secondo livello e di 164,75 per il primo.

Quanto costano i biglietti delle finali dell’Eurovision

I prezzi dei biglietti delle finali erano più alti. Per il Jury show parliamo di 89,75 euro per il secondo livello e 109,75 per il primo. Per il Family show il costo era di 79,75 e di 89,75 euro. Infine il Live show aveva un costo di 199,75 euro per il secondo livello e di 249,75 per il primo livello.

Dove si comprano i biglietti dell’Eurovision? 

Al momento in cui scriviamo non ci sono biglietti disponibili per Eurovision Song Contest perché saranno disponbili probabilmente da dicembre 2021.

La possibilità di comprare i biglietti avverrà tramite il sito web dedicato (probabilmente Ticketone) dove sarà  possibile scegliere a quale dei 9 show assistere.

Interiorissimi vi terrà informati iscrivendovi alla pagina Facebook oppure Twitter.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui