Padovana da sempre Federica è nata in una famiglia creativa: un nonno architetto, una zia interior designer, un cugino designer. La passione per l’arredamento credo di averla scoperta fin da piccola: passavo ore davanti ai negozi di arredamento, ero affascinata da tutto ciò che era arte (quadri, arredi, installazioni, ecc)

Poi la vita l’ha portata a laurearsi in Marketing, anche se la passione per l’home decor e tutto quello che ruota intorno a questo mondo non è mai passata. Dopo 10 anni passati a lavorare nel marketing decide in una svolta e far diventare questa passione un lavoro: svolgere la professione di home stylist significa aiutare gli altri a trasformare la propria casa in un ambiente confortevole e che abbia qualcosa da raccontare.

Le abbiamo chiesto di raccontare come nasce la passione per questa professione creativa. 

L’home stylist è una persona creativa, appassionata dell’home decor e con una base di conoscenze tecniche. Una caratteristica fondamentale è l’empatia che permette di entrare in sintonia con il cliente e poterlo aiutare nel realizzare un ambiente accogliente e adatto al suo stile di vita.

L’obiettivo della consulenza è creare un’atmosfera che renda una casa unica ed esprima al meglio la personalità di chi vi abita esaltandone al meglio lo spazio.

Come nascono le idee migliori?

Un progetto nasce dall’incontro con il cliente in cui attraverso una chiacchierata si cerca di capire chi è: hobbies ed interessi, lo stile di vita, le abitudini ed esigenze particolari.

Lo step successivo è il momento del sopralluogo in cui avviene la valutazione dello spazio su cui si andrà ad intervenire. Oltre a rilevare le misure degli ambienti si pone molta attenzione ai materiali utilizzati, all’arredo presente nel caso di un restyling, ai particolari architettonici, e -molto importante – all’esposizione solare. La luce influisce molto sull’arredamento sia in termini di materiali sia nella scelta dei colori.

Successivamente si passa ad una delle fasi più delicate: la creazione del moodboard che aiuta a tramettere al cliente le idee e l’atmosfera del progetto; è molto utile la presentazione perché permette di verificare con il cliente di essere sulla strada giusta e anche a coinvolgerlo emotivamente.

Scegliere lo stile d’arredo significa creare e“cucire su misura” lo stile più adatto per far emergere la personalità di chi vi abita. La casa dovrebbe poter raccontare la storia del cliente e dovrebbe rifletterne i valori.

Una volta che si ha l’approvazione si può procedere con la ricerca degli arredi e complementi d’arredo. Nel caso di un restyling è importante prima procedere con un intervento di decluttering selezionando mobili, tessili e complementi da ricollocare e valorizzare all’interno dell’ambiente.

Moodboard, pannello tendenza, Federica Mottino

Quando ci viene commissionato un progetto a volte capita che il cliente chieda di occuparsi anche dell’esterno (terrazzo o giardino), questo spesso dipende dal fatto che si vuole rendere coerente l’esterno con l’interno della casa.

L’home stylist possiede le conoscenze che possono aiutare il cliente nella scelta del layout (inserire tettoie-pergolati o verande), dello stile, dell’illuminazione, dell’arredo e fondamentale delle piante da inserire.

Il primo aspetto da tenere in considerazione è la casa, essendone il giardino la sua cornice: che stile ha, quanto è grande, con quali colori e materiali è stata realizzata.

Un bell’abito sartoriale viene confezionato curando ogni dettaglio e per la casa vale lo stesso concetto.

progetto giardino
Foto pixabay

Il tuo ultimo progetto?

L’ultimo progetto è stato la casa al mare di una coppia giovane. Era qualche anno che avevano un piccolo appartamento in riva al mare con una bella terrazza, ma non avevano nè tempo nè idee su come arredarlo. L’obiettivo era rendere la casa accogliente e rendere i weekend al mare come un momento di evasione con la sensazione di essere su un’isola greca.

Spesso sono i complementi d’arredo, i tessili (tende, tappeti) ed i colori a fare la differenza.

Il primo ambiente che è stato rivisto è stata la terrazza. Essendo persone che amano passare le serate a casa con amici gli ho consigliato di inserire una zona relax con un set formato da due poltroncine, un divanetto ed un tavolino da appoggio tutto in rattan di un colore chiaro per rilassarsi guardando il mare. Essendo avanzato dello spazio abbiamo inserito anche un tavolo quadrato in legno con quattro sedie da impreziosire con dei cuscini sui toni del mare per le cene con gli amici. Per rendere l’interno della casa più accogliente è stato inserito nella zona living un comodo divano blu ed un tavolo rotondo bianco in abbinata a 4 sedie in tessuto sfoderabili sempre sui toni neutri. Infine per separare la zona living dalla cucina – che era a vista – è stato costruito un muretto di circa 140 cm rivestito in pietra bianca per creare due ambienti più ordinati ed in questo modo appena si entra nell’appartamento lo sguardo finisce sull’ampia finestra che porta alla terrazza invece che sulla cucina che è posizionata appena dentro.

Alle pareti delle varie stanze sono stati appesi quadri e decorazioni in stile marinaro, mentre nella camera a due letti si è deciso di inserire un armadio in legno blu navy che ricorda le cabine presenti sul litorale, in abbinata a delle mensole dello stesso colore.

 

Federica Mottino

Progetti futuri?

Il mio futuro lo immagino immersa in negozi di arredamento, di tessuti e illuminotecnica per aiutare i clienti a creare la casa che più li rappresenti. Questo 2020 che ha portato tutti a vivere molto la casa ha spinto, e spingerà anche nei prossimi mesi, molte persone a desiderare la casa come un luogo accogliente, che esprima loro stessi. Ci sarà molta voglia di cambiamenti e spero di essere la persona giusta per questo.

Email: mottinof@gmail.com 

Sito webfm-homestylist.blogspot.com
www.fm-homestylist.it

Account Instagram @fm_home_stylist

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui