Perché celebriamo Halloween anche quest’anno, nel 2022? Qual è il vero significato della festa di Halloween?   Cosa succede la notte del 31 ottobre?  Non c’è dubbio che Halloween sia una delle celebrazioni dell’anno preferite dagli anglosassoni, e ora anche dagli abitanti italiani, con così tanti fantastici film che celebrano l’evento rivolti ad adulti e bambini: uno dei gli eventi più attesi che accadranno prima di Natale.

Quindi, se ti stai già preparando per il grande giorno e stai pensando alle idee per i costumi di Halloween, o semplicemente sei curioso di conoscere quei sono gli eventi più importanti organizzati in Italia attorno a questa festa, qui c’è tutto quello che devi sapere.

Perché celebriamo Halloween?

Celebriamo Halloween perché è una lunga tradizione nel Regno Unito, che risale all’epoca celtica oltre 2000 anni fa.

Durante l’antica festa celtica di Samhain, i Celti celebravano il loro nuovo anno il 1° novembre. Questa giornata invernale segnava la fine dell’estate, la fine del raccolto e l’inizio del freddo e oscuro inverno, un periodo che spesso associavano alla morte . I Celti credevano che alla vigilia di questo giorno, Samhain allora e il 31 ottobre oggi, il confine tra il mondo dei vivi e quello dei morti si aprisse e i fantasmi tornassero sulla terra.

Più tardi nell’VIII secolo, nel tentativo di rimuovere la religione pagana dal paese, papa Gregorio III designò il 1 novembre come giorno in cui onorare tutti i santi e i martiri della cristianità. Conosciuto come il giorno dei defunti, le persone celebravano l’evento in un modo molto simile a Samhain. C’erano enormi falò, costumi e allusioni ad angeli, diavoli e santi. La celebrazione era anche chiamata All Hallows’ Day e la notte prima era chiamata All Hallows Eve, da cui deriva la parola “Halloween”.

Al giorno d’oggi, seguiamo molte delle tradizioni associate ad Halloween come indossare costumi, intagliare zucche e gustare cibi gustosi. Nel Regno Unito è diventato popolare organizzare feste per celebrare questo evento, che è una grande opportunità per riunirsi per divertimento e giochi di Halloween.

Le persone celebrano Halloween in tutto il mondo, ma in maniera leggermente diversa. Ad esempio, in Messico, hanno un festival annuale Il giorno dei morti (el Día de los Muertos) che va dal 31 ottobre al 2 novembre. Durante questa celebrazione, le famiglie messicane accolgono nuovamente le anime dei loro parenti defunti per una riunione che include cibo, bevande e festeggiamenti.

Halloween nel mondo

In Giappone c’è una grande sfilata per coloro che vogliono festeggiare Halloween. La più famosa è la Kawasaki Halloween Parade, che ogni anno ha un tema diverso per incoraggiare gli altri a travestirsi. C’è anche una ricompensa per il miglior costume! Per i giapponesi, il costume è probabilmente la parte più importante delle loro celebrazioni di Halloween.

Nella Repubblica Ceca, la notte di Halloween le persone mettono sedie accanto al fuoco. C’è una sedia per ogni membro della famiglia vivente e una per lo spirito di ogni membro della famiglia, e questo è il loro modo di onorare il defunto durante il periodo di Halloween.

Qual è il vero significato di Halloween?

Sebbene non abbia più un significato religioso nel Regno Unito, Halloween era un tempo il simbolo della fine dell’estate e un giorno importante nel calendario pagano.

Era anche la Festa dei Morti. Potrebbe sembrare spaventoso ma la morte non era temuta dai pagani. Lo accettarono come un’altra parte della vita e sfruttarono l’occasione per rispettare e onorare i morti. Durante le celebrazioni, gli spiriti dei defunti sono invitati a prendere parte alla festa. Ci sono anche travestimenti, balli e falò.

Oltre a questo, Samhain era un modo per accogliere il raccolto nel “periodo più buio dell’anno” e potrebbe essere simile alle feste del raccolto che conosciamo oggi.

Perché intagliamo le zucche?

Le zucche sono probabilmente il simbolo più iconico di Halloween, ma perché abbiamo iniziato a scolpirle? Ha origine da un mito irlandese su un uomo di nome Stingy Jack, che ha ingannato il diavolo per il proprio guadagno monetario. Quando Jack morì, non riuscì ad entrare né in Paradiso né in Inferno, quindi dovette vagare per la Terra per l’eternità.

L’anima errante di Jack spaventava le persone, quindi scolpivano facce spaventose nelle rape per spaventarlo. Quando gli immigrati irlandesi si sono trasferiti negli Stati Uniti, hanno iniziato a usare le zucche invece che crescono naturalmente lì. La storia di Stingy Jack è il motivo per cui gli americani chiamano spesso le zucche intagliate Jack o’Lanterns.

Halloween 2022: dove andare?

Nella serata del 31 ottobre, sono molti i luoghi da visitare in cui legga un perfetto stile Halloween: si tratta di atmosfere un po’ inquietanti, in equilibrio tra l’horror e il surreale. In Italia ci sono una marea di posti che sono adatti per trascorrere l’ultima notte di ottobre ed altrettanti tour ed eventi vengono organizzati per la festa di Halloween. Potrete scegliere tra affascinanti città sotterranee e catacombe, andare nei paesi abbandonati più belli d’Italia, oppure in un bellissimo castello con una storia un po’ macabra.

Ecco alcuni dei borghi in Italia più indicati per evocare un elemento di mistero:

  1. Curon, n comune della provincia autonoma di Bolzano in Trentino-Alto Adige.
  2. Oleggio Castello, comune abitanti della provincia di Novara in Piemonte.
  3. Landriano, comune italiano della provincia di Pavia in Lombardia. Qui un’isoletta su cui sorge l’antico Castello
  4. Triora, comune italiano di 369 abitanti della provincia di Imperia in Liguria.
  5. Calcata, suggestivo borco medioevale
  6. Saint Marcel, un comune della Valle d’Aosta centrale
  7. Borgo a Mozzano, un piccolo comune in provincia di Lucca, Toscana;
  8. Rosazza, comune italiano di 104 abitanti della provincia di Biella in Piemonte. È uno dei principali centri dell’alta Valle Cervo
  9. Sermoneta, comune italiano di 10 036 abitanti della provincia di Latina nel Laz
  10. Poveglia, un’isola della laguna di Venezia posta a sud, di fronte a Malamocco lungo il Canal Orfano, che collega la bocca di porto di Malamocco con Venezia.
  11. Rovine di Monterano, uno dei più suggestivi luoghi della Maremma Laziale.

Altri luoghi da visitare (non solo ad Halloween)

A Orvieto, oltre alla città sotterranea, c’è il celebre pozzo che rappresenta i gironi dell’inferno. Si chiama Pozzo di San Patrizio ed è stato costruito durante il Rinascimento, proprio come memento di una discesa vertiginosa agli Inferi.

Lo sapevate che quella di Napoli non è l’unica città sotterranea d’Italia? Le più belle città sotterranee in Italia sono 17 (neanche a farlo apposta) e tra queste ci sono Trieste, Narni, Palermo, Siena e Bologna.

Halloween: 10 cose terrificanti da fare in compagnia

SIETE INTERESSATI AGLI ARGOMENTI DI INTERIORISSIMI? 

Interiorissimi è una rivista gratuita rivolta al mondo del design e dell’Interior Design. Aiutateci a offrire sempre nuovi contenuti mettendo “Like” o un commento sui nostri social”:

Facebook: @Interiorissimi
Instagram: @interiorissimi
Linkedin: https://www.linkedin.com/company/77026584
Twitter: https://twitter.com/interiorissimi

Se desiderate inviarci una richiesta o pubblicare su Interiorissimi, scrivete a info@interiorissimi.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui