Nel vasto mondo dell’Interior Design, esiste una filosofia intrisa di profonda saggezza giapponese che va oltre la semplice disposizione di oggetti e spazi.

Questa filosofia è nota come “Fukinsei” (不均整), che si traduce approssimativamente come “simmetria asimmetrica” o “asimmetria bilanciata”. Questo concetto, radicato nella cultura giapponese e nella filosofia Zen, aggiunge una dimensione affascinante ed esteticamente piacevole all’arredamento degli interni, rivelando come l’equilibrio possa emergere da una combinazione di asimmetria e ordine.

Fukinsei nell'Interior Design: L'Armonia della Simmetria Asimmetrica

L’Essenza del Fukinsei

Il Fukinsei si basa sull’idea che la perfezione formale e l’equilibrio non necessitino di simmetria perfetta. Al contrario, la bellezza può emergere dall’armonizzazione di elementi asimmetrici che coesistono in un modo naturalmente equilibrato. Questo concetto è profondamente radicato nel pensiero zen, che promuove l’accettazione dell’imperfezione come parte integrante dell’esistenza.

Applicazione del Fukinsei nell’Interior Design

L’applicazione del concetto di Fukinsei nell’Interior Design richiede una comprensione profonda dei dettagli, delle proporzioni e dell’esperienza umana nello spazio. Ecco come il Fukinsei può essere integrato nei progetti di arredamento degli interni:

  • Asimmetria Bilanciata: Invece di cercare una simmetria perfetta, il Fukinsei incoraggia a creare un equilibrio attraverso asimmetria bilanciata. Ad esempio, in un soggiorno, una parete potrebbe ospitare un dipinto più grande su un lato e una serie di piccole stampe sull’altro, creando un equilibrio visivo affascinante.
  • Materiali Naturali: L’uso di materiali naturali, come legno grezzo o pietra, sottolinea l’aspetto autentico dell’ambiente. Questi materiali, spesso caratterizzati da imperfezioni e irregolarità, si inseriscono perfettamente nella visione del Fukinsei.
  • Riflessione della Natura: Il Fukinsei richiama spesso la natura, e gli elementi del mondo naturale, come l’andamento di un fiume o la disposizione irregolare dei rami di un albero, possono ispirare la disposizione degli elementi all’interno di uno spazio.
  • Illuminazione Calcolata: La luce svolge un ruolo cruciale nell’Interior Design. Utilizzando l’illuminazione in modo non convenzionale, ad esempio, posizionando una lampada da terra in modo leggermente sfalsato rispetto al centro di una stanza, si può creare un effetto di asimmetria bilanciata che aggiunge un tocco intrigante.
  • L’Arte dell’Imperfezione: Oggetti d’arte o decorativi con tratti distinti, come ceramiche fatte a mano con irregolarità nel design, possono trasmettere il senso di autenticità che il Fukinsei abbraccia.
  • Semplicità e Spazi Vuoti: Anche se gli elementi asimmetrici sono importanti, è altrettanto cruciale lasciare spazi vuoti per permettere agli occhi di riposare e alla mente di contemplare.

Ecco alcuni esempi concreti  

  • Composizione Murale: Immagina una parete dove sono appesi diversi quadri di dimensioni e stili diversi. Invece di allineare tutto in modo perfettamente simmetrico, puoi creare un arrangiamento asimmetrico ma bilanciato, posizionando i quadri in modo da formare una sorta di flusso visivo interessante.
  • Mobili Combinati: Nella disposizione dei mobili in una stanza, puoi mescolare pezzi di diverse dimensioni e forme. Ad esempio, un divano ampio e confortevole può essere abbinato a sedie più piccole e un tavolino non centralizzato, creando un equilibrio visivo attraverso l’asimmetria.
  • Accessori Sulle Mensole: Le mensole sono un ottimo posto per sperimentare con il Fukinsei. Posiziona oggetti decorativi di varie forme, dimensioni e altezze in modo non convenzionale. Questo può portare un senso di dinamismo all’ambiente e stimolare l’attenzione.
  • L’Utilizzo dei Tessuti: L’asimmetria nel design tessile può essere molto efficace. Ad esempio, scegli tende di lunghezze leggermente diverse per lo stesso spazio o sovrapponi tappeti di dimensioni variegate per creare un senso di profondità.
  • Disposizione delle Luci: Le luci possono giocare un ruolo fondamentale nel Fukinsei. Invece di un unico lampadario centrale, opta per un gruppo di lampade a sospensione disposte in modo casuale ma armonioso sopra un tavolo da pranzo o nell’area del salotto.
  • Muri con Diverse Texture: Utilizza materiali da parete diversi e texturizzati per creare un contrasto asimmetrico. Un muro di mattoni o di pietra accanto a uno intonacato può aggiungere un’interessante profondità visiva.
  • Elementi Naturali: Utilizza piante, fiori e elementi naturali per rompere la simmetria. Posiziona piante in contenitori di dimensioni e altezze variabili su un davanzale o un mobile per creare una sensazione di vitalità e autenticità.

Fukinsei nell'Interior Design: L'Armonia della Simmetria Asimmetrica

  • Arredi Irregolari: Scegli mobili con linee non perfettamente diritte o forme uniche. Un tavolino da caffè con una forma asimmetrica o una libreria con mensole di diverse dimensioni possono aggiungere un tocco di Fukinsei.
  • Mix di Colori e Materiali: Mescola colori e materiali diversi all’interno dello stesso spazio. Questo può creare un equilibrio visivo attraverso l’armonia della diversità.
  • Oggetti Artigianali: Integra oggetti artigianali o vintage che portano con sé segni di usura e patina. Questi elementi aggiungono una dimensione di autenticità e storia al design.

In un mondo in cui la perfezione spesso prevale, il Fukinsei ci invita a guardare oltre la simmetria convenzionale e a abbracciare la bellezza dell’asimmetria bilanciata. Questa filosofia non solo crea spazi affascinanti e unici, ma riflette anche l’essenza stessa della vita: un equilibrio dinamico tra ordine e disordine, perfetto e imperfetto. Quando abbracciato nell’Interior Design, il Fukinsei offre un’opportunità di creare ambienti che non solo soddisfano l’occhio, ma anche l’anima.

Wabi Sabi: L’Armonia della Perfetta Imperfezione nell’Interior Design

Articolo precedenteWabi Sabi: L’Armonia della Perfetta Imperfezione nell’Interior Design
Articolo successivoLa regola del 60-30-10 + N nel colore e nell’Interior Design
Iscritto all’ordine dei giornalisti del Piemonte. Dopo gli studi al Politecnico di Torino e un Master in Scienze della Comunicazione svolge le sue prime docenze presso la Facoltà di Architettura, all’Università di Torino e all’Università Statale di Milano su materie legate alla comunicazione digitale e alla progettazione CAD architettonica. Nel 1998, sotto la supervisione del direttore del laboratorio modelli reali e virtuali, realizza l’opera multimediale vincitrice del Premio Compasso d’Oro Menzione d’Onore. Ha collaborato e diretto da oltre 20 anni decine di testate giornalistiche. Ha pubblicato due libri sulla comunicazione digitale di impresa ed è stato relatore di tesi al Matec – Master in Progettazione e Management del Multimedia per la Comunicazione (Torino) e all’estero (Miami, USA). Attualmente insegna comunicazione digitale e nuovi media, giornalismo scientifico e materie legate alla progettazione architettonica e alla bioarchitettura. Contatti Email: info@interiorissimi.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui