Il 5 maggio è dedicato alla celebrazione della Giornata Mondiale per l’Igiene delle Mani, un’iniziativa promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Il tema e lo slogan di quest’anno sono “Salva vite: igienizza le mani” (SAVE LIVES: clean your hands), che mirano a sensibilizzare l’importanza dell’igiene delle mani per prevenire la diffusione di malattie e salvare vite umane.

La Giornata Mondiale dell’Igiene delle Mani, celebrata il 5 maggio di ogni anno dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ha lo scopo di sottolineare l’importanza di questo semplice gesto nella prevenzione delle malattie infettive, sia in comunità che nelle strutture di assistenza e cura. L’igiene delle mani è una procedura veloce, semplice e poco costosa ma essenziale, soprattutto in campo sanitario, poiché se eseguita correttamente, può salvare milioni di vite ogni anno. Da questo obiettivo nasce la campagna SAVE LIVES: clean your hands, lanciata dall’OMS a partire dal 2009, che mira a mantenere alta l’attenzione sull’igiene delle mani e a incoraggiare l’impegno delle persone per questa pratica.

Durante l’emergenza Covid-19, la buona pratica dell’igiene delle mani ha acquisito ancora maggiore importanza ed è stata diffusa ampiamente. È cruciale lavarsi le mani in modo corretto non solo in casa, ma anche negli ospedali e nelle comunità, al fine di prevenire la diffusione del virus e ridurre la sua trasmissione. Fortunatamente, questa buona pratica non sembra essere stata dimenticata.

La pratica dell’igiene delle mani è un’azione essenziale, veloce, a basso costo e fondamentale per l’assistenza sanitaria, in grado di salvare milioni di vite e ridurre i costi dell’assistenza. In occasione della Giornata Mondiale dell’Igiene delle Mani, celebrata ogni anno l’5 maggio dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’Istituto Superiore di Sanità offre ai professionisti del settore un corso di formazione online completamente dedicato all’argomento.

Come igienizzare le mani

Per prevenire la diffusione di malattie infettive, sia in ambiente sanitario che nella vita quotidiana, è importante igienizzare le mani correttamente. Secondo le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), è possibile farlo in due modi: con acqua e sapone per almeno 40-60 secondi, oppure con soluzione idroalcolica per almeno 20-30 secondi. Questo semplice gesto aiuta a prevenire la trasmissione di microrganismi responsabili di molte malattie, anche quelle più gravi.

Per lavarsi le mani correttamente con acqua e sapone, è necessario applicare il sapone su entrambi i palmi delle mani e strofinare il dorso, tra le dita e nello spazio sotto le unghie, dove i germi possono annidarsi più facilmente. Questa operazione deve durare almeno 40-60 secondi, per garantire la massima efficacia. Una volta completato il lavaggio, è importante risciacquare le mani abbondantemente con acqua corrente.

Giornata mondiale per l’igiene delle mani 2023

Il corso

Il corso online è realizzato in collaborazione con la Società Italiana Multidisciplinare per la Prevenzione delle Infezioni nelle Organizzazioni Sanitarie (Simpios) e ha lo scopo di formare tutte le persone coinvolte nell’assistenza e promuovere la conoscenza dei principi di base dell’igiene delle mani e del suo importante ruolo per il contrasto delle infezioni correlate all’assistenza e dell’antibiotico-resistenza.   Il corso ha una durata di 4 ore ed è composto da 8 tutorial, per un totale di cinque obiettivi specifici e dal relativo materiale di supporto (bibliografia e sitografia).
Sarà aperto dal 5 maggio 2023 al 4 settembre 2023 ed è destinato a tutti gli operatori sanitari. Il corso sarà messo a disposizione online e consultabile al catalogo formativo della piattaforma www.eduiss.it.

“Le evidenze mostrano come una serie di attività di educazione e formazione sull’igiene delle mani siano efficaci nel migliorare le pratiche per garantire la sicurezza del paziente e non solo – spiega Paolo D’Ancona, ricercatore Iss – E’ fondamentale che le persone coinvolte in tutti i livelli dell’assistenza (pazienti e visitatori compresi) conoscano l’importanza di un gesto così semplice e a basso costo, ma efficace, e che venga diffusa una cultura dell’igiene delle mani mirata a un’assistenza più sicura e di qualità”.

La giornata

Ogni 5 maggio la campagna dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) “Salva vite: igienizza le mani” (SAVE LIVES: clean your hands) mira a mantenere alta l’attenzione sull’igiene delle mani e a rafforzare l’impegno delle persone a sostenere il miglioramento di questa procedura in tutto il mondo. L’Istituto Superiore di Sanità (ISS), in collaborazione con il Ministero della Salute (MdS), partecipa attivamente alla campagna 2023 con una traduzione in italiano e una disseminazione dei materiali divulgativi come banner e poster. I materiali possono essere consultati e scaricati al seguente link. https://www.epicentro.iss.it/igiene-mani/giornata-mondiale-2023

I consumi di soluzione idroalcolica

Secondo l’OMS, l’utilizzo di prodotti a base alcolica rappresenta un’ottima alternativa all’impiego di acqua e sapone per l’igiene delle mani routinaria durante l’assistenza. Grazie ad un progetto CCM, finanziato dal Ministero della Salute, l’ISS ha implementato un sistema di sorveglianza nazionale del consumo di soluzione idroalcolica, utilizzato come indicatore indiretto dell’adesione all’igiene delle mani. Sono stati raccolti dati nel 2020 e 2021 da rispettivamente 13 e 11 Regioni/PP.AA.
Dalle rilevazioni preliminari è risultato un consumo mediano nazionale di soluzione idroalcolica di 25 L/1000 GDO(Giornate di Degenza Ordinaria)  nel 2020 e 21 L/1000 GDO nel 2021 nei reparti di degenza ordinaria. Considerando lo standard fissato dall’OMS di 20 L/1000 GDO i consumi del 2020 sono elevati, probabilmente perché correlati alla pandemia Covid-19, mentre nel 2021, nonostante altre ondate pandemiche, si osserva una diminuzione.

Fonte: ISS – Istituto Superiore di Sanità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui