Facciamo un gioco.

Poniamo che tu sia un Architetto o un Interior Designer a caccia di successo e potenziali clienti. O che tu sia un designer, pieno d’idee ed immaginazione pronte a prendere vita.

Ora chiudi gli occhi. Di cosa avresti bisogno per poter esprimere il tuo potenziale?

Esatto! Un contest online! 

Tutto questo ad oggi ha un nome: GoPillar, la piattaforma online in cui architetti ed interior designer di tutto il mondo battagliano a suon di progetto, cercando di esaudire i sogni dei clienti.

Come funziona GoPillar

Ogni professionista, per poter partecipare ai contest, deve prima di tutto iscriversi alla piattaforma. Come? Basterà seguire il percorso Entra>Registrati, ed inserire tutte le informazioni richieste successivamente.

Questo permetterà al professionista di costruire il proprio profilo, attraverso il racconto di sé stesso, della sua formazione, delle sue esperienze professionali maturate fino a quel momento e soprattutto, di poter finalmente mostrare al mondo il portfolio personale di progetti!

Terminata questa fase, il fantastico mondo di GoPillar sarà a completa disposizione dell’utente registrato, il quale avrà l’imbarazzo della scelta fra i numerosi Contest presenti sulla piattaforma online.

Come partecipare ad un Contest

Per poter prendere parte ad un contest aperto, bisognerà innanzitutto verificare che quest’ultimo risulti effettivamente tale, attraverso uno sguardo attento alla scadenza. 

Dopodiché, una volta individuato il contest al quale si vuole presenziare, basterà iscriversi e prepararsi a battagliare a colpi di idee con tutti gli altri professionisti del settore che si sono iscritti. 

All’interno di ogni contest, oltre al titolo, sarà contenuta la seguente documentazione:

  • Fotografie della casa, della stanza o del lotto oggetto d’intervento
  • Descrizione della tipologia d’intervento richiesta dal cliente, all’interno della quale egli illustrerà i propri gusti ai progettisti, le proprie richieste specifiche, le eventuali deroghe così come i punti fermi di quello che sarà il progetto finale. 
  • Indicazione minuziosa degli elaborati da presentare, i quali saranno l’unico contatto fra il progettista ed il cliente, oltre alla breve relazione con cui si racconteranno le scelte effettuate. In questo modo, il professionista potrà considerare la soluzione ottimale e più dettagliata, in relazione al compromesso fra tempo a disposizione e materiale richiesto.
  • Indicazione del premio in denaro per i primi tre classificati al contest. Insomma, una vetrina in cui farsi conoscere e quando possibile, guadagnare.

Da qui in poi, la palla passerà al cliente, il quale al termine del contest valuterà tutte le proposte a lui pervenute selezionando un vincitore ed altri quattro partecipanti. Tutti e cinque saranno premiati con l’assegnazione del compenso (60% in più per il primo classificato) indicato originariamente.

Ma non finisce qui, poiché la partecipazione ad un contest non è vincolante. Ogni professionista può infatti lavorare contemporaneamente su più progetti, garantendosi maggior possibilità di vittoria (e quindi guadagno) e un bacino di visualizzazioni su scala mondiale.

Questo piccolo dettaglio può risultare fondamentale per Studi architettonici o di Design, i quali possono ottimizzare il personale a loro disposizione.

Ora riapri gli occhi.

Un sogno? No, è davvero realtà! 

Articolo precedenteProgettare un Loft con soppalco
Articolo successivoHomi Milano 2021: la casa va in scena
Interiorissimi è una rivista che si occupa di Interior Design, Design, Yacht Design e Garden Design. Inoltre è una piattaforma online rivolta alla ristrutturazione e al design di interni, che grazie a una community di utenti e professionisti permette di ottenere consigli e soluzioni per la propria casa Interiorissimi è un luogo in cui incontrare professionisti e aziende nell'arredo per ristrutturare, arredare il proprio spazio nell'abitare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui