Gli aumenti del prezzo del gas, e così dell’energia dovute alla guerra Russia-Ucraina, erano prevedibili e non possono che far accendere una spia di allarme alle famiglie italiane e risparmiare gas è diventato un obbligo per arrivare a fine mese per molti.

Perché le ripercussioni sui cittadini – ovvero i rincari in bolletta – potrebbero essere davvero pesanti

L’Italia, infatti, importa ogni anno circa 30 miliardi di metri cubi di gas naturale dalla Russia, principale fornitore per l’Italia.

Proprio per l’emergenza che si è creata sull’approvvigionamento di gas, lo stato di emergenza deliberato dal Governo italiano fino al 31 dicembre assume un significato particolare. Non si tratta soltanto di misure che consentono di fornire aiuti militari e umanitari all’Ucraina, ma anche di possibili soluzioni a un’eventuale carenza di gas. In aumento anche il prezzo della benzina.

costi gas aumento

Come risparmiare sulla bolletta del gas?

Se riscaldi la tua casa con il gas naturale, puoi ritenerti fortunato. È da tre a quattro volte più economico che riscaldarlo con l’elettricità, il che significa già che paghi di meno ogni anno. Tuttavia, durante i mesi invernali, puoi utilizzare fino a sette volte più gas rispetto all’estate, il che può aumentare notevolmente le tue spese annuali per il gas. Quindi, ecco 10 semplici suggerimenti su come risparmiare sulla bolletta del gas in modo da poter essere il più efficiente possibile.

10 consigli per risparmiare sulla bolletta del gas

Indipendentemente dalla stagione, ci sono alcuni modi per ottimizzare la tua casa in modo da consumare meno gas quando arriva l’inverno. Puoi iniziare a mettere in atto i seguenti suggerimenti anche durante i mesi più caldi, in modo da essere completamente preparato quando inizia a fare freddo.

1. Eseguire un audit energetico

Mentre puoi pagare un professionista per eseguire un audit energetico della tua casa, è anche possibile farlo da solo e risparmiare un po’ di denaro. Per controllare correttamente la tua casa, devi girare per ogni stanza e ispezionare tutte le aree in cui potrebbero esserci potenziali perdite verso l’esterno. Questi includono:

  • Finestre
  • Porte esterne
  • Prese d’aria
  • Prese elettriche
  • Tubi e impianto idraulico

Cos’è l’audit energetico

L’audit energetico o diagnosi energetica è una procedura di analisi volta a fotografare i consumi energetici reali di un edificio o un’impresa, di un impianto industriale o un’attività. Effettuare un audit energetico significa, essenzialmente, conoscere e misurare l’utilizzo energetico di un determinato edificio o impianto e soprattutto individuare possibili interventi di efficientamento energetico e di risparmio di energia conseguibili.

Il consiglio di Interiorissimi:  se vuoi qualche consiglio per effettuare un audit energetico gratuito della tua abitazione scrivici a info@interiorissimi.it – Il tuo quesito potrebbe essere risolto da un nostro esperto e diventare un utile articolo per tutti.

2. Bloccare eventuali perdite d’aria

Se scopri che l’aria fredda sta filtrando intorno a una di queste aree controllate durante il tuo audit, dovrai bloccarle. Ciò potrebbe significare l’uso di schiuma spray o mastici speciali per impedire all’aria di entrare intorno a qualsiasi tubazione, installare l’isolamento attorno alle prese elettriche e utilizzare strisce di plastica o gomma sensibili alla pressione attorno ai telai delle finestre e delle porte. Le finestre e le porte che perdono sono spesso i principali colpevoli quando si tratta di perdite d’aria.

Il consiglio di Interiorissimi:  secondo i nostri esperti, come il fisico Massimo Auci, possono contribuire ad aumentare fino al 30% i costi in bolletta del riscaldamento se non adeguatamente sigillati, quindi assicurati di controllarli accuratamente.

3. Investi in un termostato smart

Uno dei modi migliori per ridurre la bolletta del gas è ottimizzare il modo in cui utilizzi il termostato. Ciò significa riscaldare la tua casa quando la usi e mantenerla fresca mentre sei lontano e, se vuoi davvero fare il possibile, riscaldare stanze specifiche quando sono in uso mantenendo fresche le altre stanze.

Il modo migliore per farlo è investire in un termostato intelligente. I termostati smart si collegano al Wi-Fi e sono controllabili dal tuo telefono, laptop o tablet. Ciò significa che puoi regolare la temperatura della tua casa indipendentemente dal fatto che tu sia lì o meno, consentendo una grande flessibilità che i termostati manuali semplicemente non possono fornire.

Il consiglio di Interiorissimi:  se scegli un termostato assicurati che offra anche quella che viene definita “funzionalità multizona” che consente di controllare la temperatura delle singole stanze. Quelli più avanzati tracciano anche il tuo consumo di riscaldamento nel tempo e creano un programma di riscaldamento e raffrescamento personalizzato in base alle tue esigenze.

4. Cambia fornitore del gas per risparmiare

Uno dei modi più semplici per risparmiare sulla bolletta del gas è assicurarsi di utilizzare il piano più conveniente disponibile. Se hai la stessa tariffa da molto tempo, ci sono buone probabilità che tu stia pagando più del necessario. Questo perché di solito c’è un bel divario tra le tariffe variabili standard offerte dalla maggior parte delle compagnie di gas e i piani fissi più economici disponibili sul mercato.

Il consiglio di Interiorissimi:  utilizza un sito Web di confronto dei prezzi per valutare tutte le diverse tariffe offerte e andare da lì. Potresti essere sorpreso da quanto potresti risparmiare.

Bolletta elettrica più cara del 40% a ottobre. La “colpa” è del gas

Come ridurre la bolletta del gas in inverno

Dopo aver preparato la tua casa per il prossimo inverno, ora ci sono alcune cose che puoi fare durante i mesi più freddi per ridurre la bolletta del gas. Dal riutilizzo del calore che hai già generato a scelte di abbigliamento intelligenti, potresti essere sorpreso da alcuni dei suggerimenti che ti suggeriamo per ridurre la bolletta del gas in inverno!

5. Regola il termostato

Che tu abbia un termostato manuale o intelligente, controllare il livello a cui lo hai impostato è uno dei modi più semplici per ridurre la bolletta del gas. Per risparmiare davvero, considera di ridurre la temperatura del termostato di un grado ogni settimana in modo che tu e chiunque altro viva nella tua casa possiate finalmente sentirvi a vostro agio con la casa riscaldata a 20 °C. Quando nessuno è in casa, assicurati di ridurlo a circa 13 °C poiché riscaldare la tua casa in questo periodo è uno spreco di energia. Q

Il consiglio di Interiorissimi:  quando tutti dormono, considera di impostare il termostato a circa 15–16 °C e, se possibile, programmalo in modo che sia di circa 20 °C un’ora prima che la prima persona si alzi.

6.  Vestiti di più in casa 

Sarebbe un controsenso rimanere in casa da solo in inverno con la polo o con una tee shirt e regolare la temperatura al massimo per avere un tepore estivo. Il modo migliore per evitare di regolare inutilmente il termostato è assicurarti di vestirti in modo appropriato durante l’inverno. Anche se può sembrare ovvio, investendo in un buon paio di calzini di lana merino, un sedile pesante o un accappatoio in pile, potresti risparmiare un sacco di soldi sulla bolletta del gas.

Se sei seriamente intenzionato a vestirti in modo elegante quando fuori fa freddo, ecco alcuni articoli che potresti voler acquistare per risparmiare sul gas e sull’energia termica:

  • Pantaloni lunghi in felpa o materiale tecnico
  • Biancheria intima lunga
  • Una maglia di lana
  • Un berretto in cashmere
  • Ciabatte in lana merino o alpaca

NOTA: gli alpaca si allevano da anni anche in Italia. La lana d’alpaca dunque è un prodotto totalmente Made in Italy. Ad esempio un allevamento di Alpaca di trova sul monte Baldo, affacciato sul lago di Garda.

Il consiglio di Interiorissimi: volete spendere davvero poco e trovare prodotti di qualità? Andate in un negozio Decathlon (o sul suo sito di shop online) nella sezione equipaggiamento per la montagna.

7. Utilizzare un riscaldatore elettrico portatile

Se vivi da solo, o ci sono lunghi periodi di tempo in cui sei l’unica persona in casa, potrebbe valere la pena considerare l’acquisto di una stufa elettrica portatile. Questo è un ottimo consiglio per il budget, poiché invece di riscaldare l’intera casa con il riscaldamento centralizzato, puoi semplicemente riscaldare la stanza in cui ti trovi, risparmiando un importo significativo sulla bolletta del gas.

Il consiglio di Interiorissimi: è importante non lasciare la stufa elettrica portatile incustodita. Se lasci la stanza, assicurati di spegnerla in anticipo, poiché possono essere un pericolo di incendio.

8. Riutilizza il calore che hai già generato

Un consiglio spesso trascurato, riutilizzare il calore che hai generato da cose come cucinare nel forno o fare una doccia calda può aumentare la temperatura generale della tua casa. Dopo aver finito di cucinare qualcosa, tieni la porta del forno aperta in modo che l’aria calda possa circolare intorno alla cucina e oltre.

Il consiglio di Interiorissimi: dopo una doccia calda, tieni la porta del bagno aperta in modo che il calore possa viaggiare nelle altre stanze della casa.

9. Chiudi le tende di notte

Quando il sole tramonta, la temperatura esterna scende bruscamente. Di conseguenza, è una buona idea tenere le tende o le persiane tirate una volta che diventa buio. Tende e persiane aiutano a evitare che l’aria più fresca entri nelle stanze e, quindi, a mantenere la tua casa più calda in generale.

Il consiglio di Interiorissimi: il classico salcicciotto salvaspifferi utilizzato anche dai nostri nonni è sempre utile soprattutto se le finestre o le porte non sono di classe A.

10. Investi in tende termiche o pannelli per finestre coibentati

Un ultimo consiglio? Investi in tende a isolamento termico. Queste tende di solito hanno un nucleo in schiuma ad alta densità che impedisce al calore di lasciare la stanza. Un ulteriore vantaggio è che, grazie al loro strato aggiuntivo, aiutano anche a impedire a qualsiasi rumore esterno di entrare nella tua casa.

Se vuoi fare un ulteriore passo avanti, considera l’acquisto di pannelli coibentati per le tue finestre. Poiché questi pannelli in schiuma sono realizzati su misura e vengono premuti strettamente contro le finestre con strisce di nastro magnetico, impediscono all’aria ancora più fredda di entrare nella tua casa e mantengono la tua stanza ancora più calda.

Il consiglio di Interiorissimi: se hai dei termosifoni, in genere la parte debole è dietro il radiatore: metti un pannello isolante (costo pochi euro) dietro il termosifone tra il radiatore e il muro. La dispersione infatti avviene speso a quel livello. Potresti accorgerti di cambiamenti di oltre 1-2 gradi in più rispetto al normale.

Riscaldamento in casa: è meglio un termoventilatore o una stufa?

RIMANI AGGIORNATƏ SUI TEMI DEL RISPARMIO IN BOLLETTA

Interiorissimi è una rivista rivolta al mondo del design e dell’Interior Design. Rimani aggiornato con noi e aiutaci a offrire sempre nuovi contenuti mettendo “Like” o un commento sui nostri social”:

Facebook: @Interiorissimi
Instagram: @interiorissimi
Linkedin: https://www.linkedin.com/company/77026584
Twitter: https://twitter.com/interiorissimi

DOMANDE?  

Se desiderate inviarci una richiesta o pubblicare su Interiorissimi, scrivete a info@interiorissimi.it 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui