Secondo una recente ricerca, i giovani millennial sono quelli che investono maggiormente in videogiochi, superando sia la generazione Z che gli adolescenti

Secondo una nuova ricerca condotta da Fandom, i millennials sono i maggiori spenditori di videogiochi rispetto alla generazione Z e agli adolescenti. I millennials, o generazione Y, sono quelle persone nate tra gli anni ’80 e la metà degli anni ’90, mentre la generazione Z include coloro nati tra il 1997 e il 2012. Secondo l’ultimo rapporto di Fandom sul mondo dei videogiochi, che si concentra sull’aspetto dell’intrattenimento della comunità, “nonostante gli adolescenti e la generazione Z abbiano passato più tempo a giocare rispetto all’anno scorso, i giocatori più anziani dedicano più ore alla settimana ai videogiochi”.

I millenials? La generazione più bella del mondo

Le informazioni sono state elaborate usando i dati raccolti direttamente da Fandom e da un’indagine globale in cui si sono analizzati i motivi e i comportamenti di gioco che variano di generazione in generazione. Secondo la ricerca, il 52% dei millennial considera i videogiochi la sua attività preferita e il 40% gioca almeno 22 ore a settimana, una percentuale superiore al 29% degli adolescenti.

Secondo una recente ricerca, i giovani millennial sono coloro che investono maggiormente in videogiochi, superando sia la generazione Z che gli adolescenti

Secondo quanto riportato da Fandom, si può notare un aumento dell’influenza nell’acquisto di marchi con investimenti nel settore dei videogiochi con l’aumentare dell’età. Questo è dovuto al fatto che i millennial di Fandom hanno una probabilità almeno del 24% maggiore rispetto all’utente medio di essere fortemente influenzati all’acquisto di giochi.

Tuttavia, questo non implica che le aziende non debbano concentrarsi sulle nuove generazioni. In generale, nel corso dell’ultimo anno, il 45% dei giocatori ha aumentato il tempo trascorso a giocare, con l’aumento maggiore riscontrato tra gli adolescenti (+48%).

Si dice millennial o millennials?

Secondo quanto riportato dal rapporto di Fandom, gli appassionati più giovani sembrano prediligere i videogiochi competitivi ed essere più impegnati nella connessione sociale, mentre i giocatori più anziani risultano maggiormente attratti da giochi che offrano un certo stimolo intellettuale. Tra i generi di gioco più popolari tra tutte le fasce d’età troviamo: giochi d’avventura, sandbox, sopravvivenza e giochi di combattimento.

I ragazzi adolescenti prediligono i giochi di battaglia a squadre (49%), i giochi di corse (46%) e i giochi di sopravvivenza (39%). I millennial, invece, sono maggiormente interessati ai giochi multigiocatore di ruolo (41%), ai giochi strategici (27%) e ai giochi di ruolo (26%). La Generazione Z e i millennial tendono ad apprezzare maggiormente la trama e i personaggi dei giochi, mentre i giocatori più giovani preferiscono i giochi che pongono l’accento sulla collaborazione in squadra.

Chi sono le Generazioni X, Y e Z? Caratteristiche e differenze

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui