Circa 2500 attività, incluse quelle esterne, si terranno dal 9 al 13 maggio 2024, in occasione della 36ª edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino. Intitolata “Vita immaginaria” e presentata sotto la direzione di Annalena Benini, l’edizione prevede un programma ricco che include la partecipazione di ADI – Agenzia Digitale Italiana, nell’organizzazione di eventi, intervistando in diretta i protagonisti del salone.

Dal 9 al 13 maggio 2024, la 36ª edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, intitolata “Vita immaginaria” e guidata da Annalena Benini, si svolgerà presso Lingotto Fiere. Un riassunto degli aspetti salienti include: la fiera si estenderà su una superficie espositiva di 137.000 mq, con più di 800 stand distribuiti e un programma che prevede quasi 2.000 eventi al Lingotto, oltre a 500 eventi nel quadro del Salone Off in tutta la città di Torino.

GLI SPAZI IN FIERA SI AMPLIANO: ARRIVA ANCHE IL PADIGLIONE 4

Le aree della fiera riprendono le tradizionali sedi del Salone: i padiglioni 1, 2, 3, e l’Oval di Lingotto Fiere, oltre al Centro Congressi Lingotto e, per il secondo anno, lo spazio Pista 500, un progetto artistico della Pinacoteca Agnelli. Quest’anno si aggiunge il padiglione 4, una struttura temporanea esterna pensata per migliorare l’esperienza dei visitatori e aumentare la visibilità delle attività di Bookstock, che coinvolge con laboratori, sale e una vasta arena un pubblico variegato, non limitato ai più giovani.

Una novità è l’apertura al pubblico dell’Auditorium del Centro Congressi Lingotto da venerdì a lunedì, offrendo così 15.000 posti a sedere aggiuntivi per godere degli eventi programmati.

IL TEMA DEL SALONE 

La 36ª edizione del Salone del Libro avrà come fulcro il concetto di “Vita immaginaria”, esplorando l’affascinante e enigmatico dominio che esiste come una riserva di potenzialità illimitate. Questo tema funge da archivio vivente e da possibile percorso verso il futuro, rendendo l’edizione un tributo al potere dell’immaginazione che anima l’espressione creativa in tutte le sue manifestazioni. Attraverso modi unici, sia geniali che malinconici, fiduciosi e innovativi, celebra la capacità di inventare nuovi mondi e di farli convergere, con la speranza che alcuni di essi possano persino materializzarsi nella realtà.

L’immagine simbolo di questo concetto è stata creata dall’artista e fumettista Sara Colaone. Il suo lavoro illustra una dimensione straordinaria e misteriosa, un luogo dove la visione diventa libera di esplorare e di far prosperare le vite immaginarie in modo indipendente. Il manifesto evidenzia il ruolo cruciale dell’immaginazione e del senso di comunità, dove libri e i personaggi che ne sono protagonisti ascendono verso nuovi microcosmi in formazione e espansione spontanea, sottolineando il loro legame con la collettività.

LA REGIONE E LA LINGUA OSPITE 

Per l’edizione del 2024, il Salone del Libro presenterà la Liguria come la regione invitata e il tedesco come la lingua in evidenza. Questi saranno rappresentati in uno spazio espositivo dedicato all’interno del padiglione Oval, dove verrà proposto un calendario di eventi speciali per la durata della fiera.

LA PIATTAFORMA DIGITALE

La piattaforma digitale saltopiu.salonelibro.it è già attiva, mentre il programma sarà online dal 12 aprile.

IL SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO

Il Salone Internazionale del Libro di Torino 2024 è un progetto di Associazione Torino, la Città del Libro, Fondazione Circolo dei lettori e Fondazione per la Cultura Torino, con il sostegno di Regione Piemonte, Città di Torino, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Consulta delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte e della Liguria, Camera di commercio industria artigianato e agricoltura di Torino, e di Ministero della Cultura, Centro per il libro e la lettura, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Italian Trade Agency ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, Ministero dell’Istruzione e del merito, Ministero dell’Università e della Ricerca. Main Media Partner: Rai. Main partner: Intesa Sanpaolo, Esselunga. Silver partner: Ferrovie dello stato, Iren. Partner: Reale Mutua, Smat, Lavazza Group, Yakult, Legami, Guido Gobino. Con il contributo di: Unione Industriali Torino, Fondazione con il sud, Fondazione Sicilia. Charity Partner: Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro ONLUS. Entertainment partner: TikTok. Thanks to: Turismo Torino. Special venue: Pinacoteca Agnelli. Con il patrocinio di: SIAE. Food and Beverage partner: Yogi Tea, Pezzi di Napoli, KebHouze, HAM, Pacifik Poke, L’Orto. In kind partner: Eataly, Perrero Experience, Egoitaliano, Liuni Superfici Creative, B.N.A Agency. Partner Progetto Tedesco Lingua Ospite: Frankfurt Buchmesse, Forum austriaco di cultura, Goethe Institut, Prohelvetia Fondazione svizzera per la cultura. Regione Ospite d’onore: Regione Liguria. Partner culturali: Abbonamento Musei Torino Piemonte, Aboca Edizioni, Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, Biblioteche Civiche Torinesi, Casa del teatro Ragazzi e giovani, Castello di Rivoli, Città metropolitana di Torino, FCTP – Film Commission Torino Piemonte, Fondazione Maria e Goffredo Bellonci – Premio Strega, Fondazione Merz, Fondazione Torino Musei, Fridays for Future Italia, Fumettologica, Gallerie d’Italia, Giornale della libreria, GTT – Gruppo Torinese Trasporti, Ibby Italia, Institut Français, Instituto Cervantes, Book Institute Poland, La Milanesiana, Literature Ireland, Museo Egizio, Museo Nazionale dell’Automobile, Nederlands letterenfonds dutch foundation for literature, Polo del ‘900, pordenonelegge, Premio ITAS del libro di montagna, Premio Mondello, Premio Nati per Leggere, Rete delle case di Quartiere, Silent Book Contest, Slow Food Editore, Ticket to Read, Trentino Marketing, Trento Film Festival, Teatro Stabile Torino, TorinoReteLibri Piemonte, La Venaria Reale, Ledha, Centro regionale per l’accessibilità. Collaborazioni: Agenzia Uno, ALTIS Alta Scuola Impresa e Società dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, Green Team del Politecnico di Torino, RUS Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile, Scuola Holden, Università del Piemonte Orientale, Università degli Studi di Torino, Campus Piemonte Edisu. Official Carrier: Trenitalia. Hospitality partner: Federalberghi Torino, Utravel. Official merchandising: Promozeta. Comitato d’indirizzo: Regione Piemonte, Città di Torino, ADEI, Associazione degli Editori Indipendenti, AIB, Associazione Italiana Biblioteche, AIE, Associazione Italiana Editori, ALI, Associazione Librai Italiani, SIL, Sindacato Italiano Librai.

Articolo precedenteAddio a Gaetano Pesce: maestro del design italiano nel mondo
Articolo successivoPremio Strega europeo 2024, ecco i libri finalisti
Giornalista scientifico. Dopo gli studi al Politecnico di Torino, laurea in ingegneria, e un Master in Scienze della Comunicazione svolge le sue prime docenze presso la Facoltà di Architettura, all’Università di Torino e all’Università Statale di Milano su materie legate alla comunicazione digitale e alla progettazione CAD architettonica. Nel 1998, sotto la supervisione del direttore del laboratorio modelli reali e virtuali, realizza l’opera multimediale vincitrice del Premio Compasso d’Oro Menzione d’Onore. Ha collaborato e diretto da oltre 20 anni decine di testate giornalistiche. Ha pubblicato due libri sulla comunicazione digitale di impresa ed è stato relatore di tesi al Matec – Master in Progettazione e Management del Multimedia per la Comunicazione (Torino) e all’estero (Miami, USA). Attualmente insegna comunicazione digitale e nuovi media, giornalismo scientifico e materie legate alla progettazione architettonica e al design Contatti Email: info@interiorissimi.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui