In occasione del suo ottantesimo anniversario, Ikea introduce un progetto speciale in collaborazione con la rinomata fotografa Annie Leibovitz.

La celebre azienda svedese ha avviato una residenza artistica unica, in cui Leibovitz guiderà il processo creativo. Un video è stato realizzato per presentare questa iniziativa straordinaria.

Ikea ha introdotto una nuova iniziativa denominata “Ikea Artist in Residence”, in collaborazione con la famosa fotografa Annie Leibovitz. Questa straordinaria opportunità è stata offerta a un gruppo selezionato di aspiranti fotografi provenienti da diverse parti del mondo, i quali hanno risposto a una chiamata chiusa il 30 giugno scorso. I partecipanti scelti stanno ora ricevendo la guida sia da parte di Leibovitz che da un team dedicato di Ikea, al fine di creare il rapporto annuale “Ikea Life at Home”. Questo documento si propone di esaminare e narrare l’evoluzione continua del concetto di casa attraverso le testimonianze, le abitudini e i punti di vista dei clienti provenienti da tutto il mondo.

Da un’indagine globale recente è emerso che fino al 48% delle persone non si sente adeguatamente rappresentato nei media per quanto riguarda il proprio stile di vita domestico. Da questa constatazione, è nata la sfida affidata ad Annie Leibovitz e ai suoi allievi: visitare sette paesi, ovvero Italia, India, Stati Uniti, Germania, Svezia, Regno Unito e Giappone, al fine di documentare in modo autentico come le persone realmente vivono nelle loro case. Il video offre uno sguardo anticipato su questo impegno creativo.

Fonte: https://www.ikea.com/it/it/life-at-home/ikea-artist-in-residence-annie-leibovitz-pub136f0300

Chi è Annie Leibovitz

Annie Leibovitz è una delle fotografe più celebrate e influenti del nostro tempo, nota per il suo straordinario talento nel catturare icone culturali e personalità di spicco attraverso le sue immagini emozionanti e distintive. Nata il 2 ottobre 1949 a Waterbury, nel Connecticut, negli Stati Uniti, Leibovitz ha scolpito un percorso artistico eccezionale che si è evoluto nel corso di decenni, arricchendo il mondo della fotografia con il suo stile unico e riconoscibile.

Il suo interesse per la fotografia si è sviluppato durante gli anni del college, quando ha studiato presso il San Francisco Art Institute. Sin da giovane, ha dimostrato una capacità innata di catturare la complessità delle persone e delle situazioni attraverso l’obiettivo della sua macchina fotografica. Dopo aver completato gli studi, ha iniziato la sua carriera presso la rivista “Rolling Stone”, dove ha rapidamente guadagnato attenzione grazie al suo approccio innovativo e spregiudicato alla fotografia di ritratto. Il suo stile audace e il suo occhio unico le hanno permesso di catturare l’intimità e l’autenticità dei suoi soggetti.

Uno dei momenti più emblematici e iconici della carriera di Leibovitz è stato il suo coinvolgimento con la rivista “Vanity Fair”. Durante il suo periodo come fotografa capo della rivista, ha creato una serie di ritratti che sono diventati parte integrante della cultura popolare. Le sue immagini spesso audaci e provocatorie hanno ritratto celebrità, politici, artisti e icone pop con una profondità e una sensibilità che andava oltre la semplice rappresentazione.

Uno dei ritratti più celebri di Leibovitz è quello di John Lennon e Yoko Ono, scattato poche ore prima dell’assassinio di Lennon nel 1980. Questa immagine intima e potente, con Lennon nudo accanto a Yoko Ono completamente vestita, è diventata un simbolo duraturo dell’amore e dell’umanità. Leibovitz ha dimostrato la sua capacità di catturare momenti di vulnerabilità e profondità emotiva nei suoi soggetti.

Oltre ai ritratti di celebrità, Leibovitz ha esplorato anche altri ambiti fotografici, tra cui la narrazione visiva. Ha realizzato progetti come la serie “Pilgrimage”, in cui ha fotografato luoghi storici e culturali che hanno avuto un impatto su di lei. Questo progetto ha mostrato la sua versatilità e la sua abilità di creare immagini potenti e suggestive anche senza la presenza umana.

La carriera di Annie Leibovitz è stata costellata da riconoscimenti e premi, tra cui la medaglia presidenziale della libertà nel 2009, consegnata dal presidente Barack Obama. Le sue opere sono state esposte in gallerie d’arte di tutto il mondo e sono diventate parte delle collezioni permanenti di importanti istituzioni culturali.

La sua influenza sulla fotografia moderna è innegabile, con il suo stile distintivo che ha ridefinito il concetto di ritratto fotografico. Leibovitz ha catturato l’anima di molti dei personaggi più influenti della cultura contemporanea e ha creato immagini che rimangono nell’immaginario collettivo. La sua abilità di creare connessioni profonde con i suoi soggetti e di raccontare storie attraverso le immagini la rende una figura straordinaria nell’universo artistico della fotografia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui