Il prezzo del gas è in caduta libera e gli operatori sono ottimisti sul fatto che l’inverno trascorrerà senza particolari problemi. I motivi sono dovuti principalmente alle temperature più miti della media per la stagione e un aumento dei flussi di GNL verso l’Europa.  

Non è stato così basso dal dicembre 2021, più di un anno fa, e la tendenza al ribasso sembra destinata a continuare. L’analogia del prezzo del gas sembra offrire un po’ di tregua ai consumatori le cui bollette sono in calo (ecco chi ha diritto al bonus 2023 e come richiederlo: novità).

Con il prossimo aggiornamento, previsto per i primi di febbraio, le tariffe del metano registrate per abitazioni e piccole imprese scenderanno addirittura più dell’energia elettrica (-19,5% nel primo trimestre 2023). Lo ha confermato anche il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin.

Risparmiare luce e gas, con vantaggi per la salute? Ne parliamo in Radio

Cosa succede al prezzo del gas

Il prezzo internazionale del gas naturale ha praticamente annullato l’influenza dell’Ucraina ed è tornato ai livelli prebellici. Martedì 17 gennaio, il contratto future Amsterdam TTF di febbraio sul mercato di riferimento europeo ha toccato un minimo di 53 €/Mwh prima di salire a poco più di 59 €/megawattora. I dati confermano comunque il trend osservato dall’inizio di gennaio, quando i prezzi si attestavano intorno ai 77 euro/MWh, il che significa un calo di circa il 25%.

Prezzi più bassi anche nel mercato all’ingrosso italiano al PSV (come abbiamo già evidenziato qui), che da ottobre è il riferimento rispetto al quale vengono stilati i listini di Arera per le fatture gas, che cambiano mensilmente e retroattivamente. . Il prezzo all’ingrosso del gas nel nostro Paese nella seconda settimana di gennaio di quest’anno è stato di 70,
euro/Mwh, inferiore del 21,2% rispetto al corrispondente periodo del 2022 (89,3 euro/Mwh). Il prezzo medio del metano nelle prime due settimane del 2023 è stato di 69,8 euro/Mwh.

Bisognerà attendere l’inizio di febbraio per vedere gli effetti dei 7,3 milioni di famiglie coperte dal regime di maggior tutela già a gennaio. Gli esperti prevedono un deciso “sgravio” per gli utenti dopo l’aumento record descritto nell’ultimo aggiornamento tariffario (ne abbiamo parlato anche qui). Lo stesso vale per chi ha contratti nel mercato libero, dove il prezzo della materia prima è indicizzato a un listino, come il PSV italiano o il TTF olandese.

Per quanto riguarda la fatturazione per megawattora. Il prezzo medio del gas in Italia è rimasto a un livello molto alto fino a dicembre 2022 ed è stato di 116 euro per megawattora. Anche in questo caso, per capire l’entità del fenomeno, è utile fare un confronto con lo scorso anno: secondo Arera, una famiglia tipo ha dovuto spendere 1.866 euro per l’aumento delle bollette, che è un calo del 6,8% . rispetto allo scorso anno.

Ma la vera domanda che ci si pone: e adesso? Sulla base delle informazioni, hanno risposto anche il ministro Pichetto Fratin e il presidente dell’Arera Stefano Besseghini. Secondo il primo, intervenuto al convegno di Confindustria Energia “Infrastrutture energetiche per una transizione sicura e sostenibile”, gli attuali prezzi del metano “dovrebbero portare a una riduzione delle bollette del gas”. Non solo: la diminuzione si nota anche sul prezzo dell’energia elettrica, quando il PUN italiano il 18 gennaio era di 1
9,38 euro per megawattora, contro 169,15 euro/MWh. “Per quanto riguarda l’energia elettrica il primo passo è già stato fatto, ora dovrebbe esserci anche il gas”, ha sottolineato il ministro dell’Ambiente.

Besseghini condivide anche l’adeguamento al ribasso delle cambiali. “Se la tendenza del prezzo del metano continua, dovremmo assistere a un calo significativo. Un inverno mite come questo aiuta a mantenere bassi i consumi e le scorte piene”. Ma l’inverno non è ancora finito. “Se continuiamo a questo ritmo la situazione è positiva, ma dobbiamo stare attenti”, ha dichiarato il capo del Consiglio Energia, Reti e Ambiente.

Come risparmiare energia elettrica e gas: 20 consigli pratici 

RIMANI AGGIORNATƏ SUI TEMI DEL RISPARMIO IN BOLLETTA

Interiorissimi è una rivista rivolta al mondo del design e dell’Interior Design. Rimani aggiornato con noi e aiutaci a offrire sempre nuovi contenuti mettendo “Like” o un commento sui nostri social”:

Facebook: @Interiorissimi
Instagram: @interiorissimi
Linkedin: https://www.linkedin.com/company/77026584
Twitter: https://twitter.com/interiorissimi

DOMANDE?  

Se desiderate inviarci una richiesta o pubblicare su Interiorissimi, scrivete a info@interiorissimi.it 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui