Mercato immobiliare delle case di lusso nel 2024: dove costerà comprare di più?

Nel corso del 2023, l’inflazione e l’aumento dei tassi di interesse hanno continuato a caratterizzare l’anno, influenzando in particolar modo il settore tradizionale che ha subito cali nelle vendite più che nei prezzi. Diversamente, il mercato immobiliare di lusso ha mantenuto una solida percentuale di acquirenti che preferiscono pagare in contanti, raggiungendo il 46% secondo l’ultimo sondaggio condotto dalla rete di ricerca globale di Knight Frank. Tuttavia, anche questo settore non è rimasto immune alle sfide.

Quali saranno i prezzi delle case di lusso nel 2024?  

Nella situazione internazionale, alcune nazioni hanno preso provvedimenti significativi per affrontare l’evoluzione economica. In Nuova Zelanda, ad esempio, sono stati implementati quattro ulteriori aumenti delle aliquote, portando il totale a 12. In Canada, è stato imposto un divieto agli acquirenti stranieri. Los Angeles ha introdotto la Mansion Tax, mentre a Singapore l’imposta di bollo per i non residenti è stata incrementata dal 30% al 60%.

È importante notare che le informazioni più recenti sul mercato risalgono a dicembre 2022 e da allora sono avvenuti cambiamenti significativi dovuti all’evoluzione delle condizioni macroeconomiche dei vari Paesi. Pertanto, risulta fondamentale analizzare le ricerche globali relative ai rischi e alle opportunità offerte dai mercati immobiliari di lusso, oltre che alle previsioni riguardanti i prezzi, al fine di comprendere l’attuale scenario in modo accurato.

Tra le 26 città prese in considerazione, Dubai mantiene la sua posizione di vertice nella classifica del 2023. Tuttavia, si prevede che la crescita annuale subirà un rallentamento, scendendo al 14%, un incremento meno entusiasmante rispetto al 44% dell’anno precedente. Inoltre, su un totale di 26 città, ben 20 di esse prevedono ancora una crescita dei prezzi stabile o positiva nel corso del 2023.

Tokyo, Parigi, Madrid e Miami, tutte prevedono un aumento del 4% nel 2023. In particolare, a Tokyo, i tassi di interesse costantemente bassi stanno spingendo l’interesse da parte degli investitori stranieri, mentre a Miami, le tasse ridotte svolgono un ruolo chiave. A Parigi e Madrid, al contrario, non si è verificato un incremento eccessivo dei prezzi. Le previsioni per Ginevra e Vancouver sono migliorate notevolmente in termini di punti percentuali. Allo stesso tempo, Berlino, Edimburgo, Dublino, Los Angeles, Zurigo e Lisbona sono le città che hanno riscontrato i cali più significativi, pur restando relativamente contenuti, nell’intervallo tra il 2% e il 4%.

Nel corso del 2024, si prevede un aumento dei prezzi delle abitazioni di lusso, con una crescita media del 2%, escludendo la città di Dubai. Auckland e Mumbai si posizionano in testa alle previsioni per il 2024, con entrambe che prevedono un incremento del 5% nei prossimi 12 mesi. Auckland, dopo aver affrontato un iniziale calo del 17%, sta ora entrando in una fase di ripresa. Nel caso di Mumbai, l’aumento dei prezzi è attribuito al miglioramento dei dati sul PIL, al valore relativo della città e agli investimenti infrastrutturali. Nel frattempo, a Singapore, la domanda continuerà a superare l’offerta.

Grazie alla scarsità di proprietà di lusso e alla loro resilienza economica, Madrid (4%), Parigi (3%) e Dublino (2,5%) saranno le città che otterranno le migliori performance in termini di crescita dei prezzi.

Il futuro del Luxury Real Estate: il settore immobiliare di lusso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui