Il patrimonio artistico del Piemonte, e delle altre regioni d’Italia, racchiuso nelle opere d’arte conservate nelle sedi dell’INPS, viene portato alla luce attraverso l’innovativo progetto “20 Opere per 20 Regioni”. Un’iniziativa che non solo sottolinea l’importanza dell’arte nella società italiana, ma anche il ruolo cruciale dell’INPS come divulgatore culturale.

ADI – Agenzia Digitale Italiana pubblica Il filmato ideato e prodotto dall’INPS, Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, in occasione della manifestazione svoltasi all’interno del Salone internazionale del Libro 2024 a cui erano presenti i vertici regionali e nazionali dell’Istituto. L’obiettivo è di mettere in risalto il prezioso patrimonio artistico custodito nelle sedi dell’INPS, attraverso il progetto innovativo “20 Opere per 20 Regioni”. Questa iniziativa non solo evidenzia il valore dell’arte nella società italiana, ma anche il ruolo fondamentale dell’INPS nel promuovere la cultura.

Sergio Moschetti, Dirigente dell’Area Centro di produzione eventi e prodotti per la comunicazione della DC Comunicazione, ha ribadito il ruolo educativo del progetto. Le pubblicazioni e le esposizioni previste sono pensate per educare il pubblico sull’importanza dell’arte nella storia e nella società, offrendo uno sguardo approfondito sui vari stili e periodi rappresentati nelle collezioni dell’INPS.

Diego De Felice, Direttore centrale Comunicazione dell’INPS, ha spiegato che questo progetto si inserisce in un contesto più ampio di valorizzazione del vasto patrimonio artistico posseduto dall’ente. Attraverso queste esposizioni, l’INPS mira a rendere l’arte accessibile a tutti, sottolineando come la bellezza e la cultura possano contribuire significativamente al benessere sociale.

Filippo Bonanni, Direttore Regionale dell’INPS Piemonte, ha evidenziato l’importanza di trasmettere alle nuove generazioni la ricchezza culturale e la storia locale attraverso l’arte. Le opere selezionate per la regione del Piemonte rappresentano non solo la bellezza estetica, ma anche una profonda connessione con la storia e l’identità regionale.

“20 Opere per 20 Regioni” non è solo una mostra d’arte; è un impegno verso l’integrazione della cultura nel quotidiano, un ponte tra il passato artistico e il presente sociale dell’Italia, che l’INPS si impegna a proteggere e promuovere. Questo progetto rappresenta un’esemplare dimostrazione di come le istituzioni possano giocare un ruolo attivo nella diffusione della cultura e della conoscenza, rendendo l’arte un bene comune accessibile a tutti gli italiani.

ADI – Agenzia Digitale Italiana 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui