“La tua casa dovrebbe raccontare la storia di chi sei,
ed essere una collezione di ciò che ami.”

Nate Berkus

Se è vero che tutti possono occuparsi di Interior Design lo è altrettanto che l’Interior Design non è per tutti.
Questo perché prima di essere una professione, è una passione.
E si sa: “lavora facendo quello che ami, e non lavorerai neanche un giorno!”
La passione delle persone che davvero amano ogni sfaccettatura di questo lavoro infatti, traspare poi nei progetti che vengono proposti, colpendo dritto nel segno e comunicando nel linguaggio universale dell’abitare in armonia. 

Conosciamo dunque una di queste persone che ha deciso di mettere il cuore e ovviamente tanto impegno al servizio di questa professione. Si tratta di Ilaria Olivero (www.oliverodesign.blogspot.com), una giovane ragazza di Asti che sta frequentando il corso di Interior Design presso ATE – Accademia Telematica Europea.

Ilaria Olivero: Interior Designer ad Asti

Raccontaci un po’: chi è Ilaria, se dovessi descriverla in poche parole?

Penso che la parola che mi descriva meglio sia “precisa”.
Mi piacciono le cose fatte bene, una delle frasi che dico spesso infatti è “o lo faccio bene o non lo faccio”. Per me ogni cosa deve avere il suo posto e la sua funzione.
Anche se ho anche una parte più creativa ovviamente, mi piace infatti molto progettare e costruire nuovi oggetti con materiali che trovo, a casa mia se ne possono trovare parecchi esempi.

Cosa rappresenta per te l’Interior Design?

Fin da piccola mi è sempre piaciuto sfogliare i cataloghi dei mobili che arrivavano a casa e quando andavo in vacanza spesso mi fermavo ad osservare le case…
Immaginavo e mi chiedevo come potessero essere all’interno, la disposizione delle stanze, ecc…
L’interior design per me rappresenta l’espressione completa del mio essere, perché mi permette di combinare nei miei progetti le due parti che coesistono dentro di me, quella “ordinata e precisa” e quella più “libera e creativa”. 

Interior Designer ad Asti Ilaria Olivero
Realizzazione grafica di un Loft – progetto di Ilaria Olivero

Quali sbocchi lavorativi vedi per questa professione?

Al momento sto terminando la mia formazione, mi piacerebbe però che in futuro questa diventasse a tempo pieno la mia professione.
Sarebbe fantastico se arrivassi ad avere uno studio tutto mio, ma per iniziare penso sia utile fare esperienza, anche in un negozio di arredamento per esempio, per conoscere la parte relativa ai mobili e ai vari complementi che andranno a completare e rendere accoglienti i miei progetti.

Geograficamente parlando, dove vorresti sviluppare la tua attività?

Amerei poter far partire la mia attività dalla zona di Asti, in Piemonte.
Anche se poi mi piacerebbe potermi espandere ed arrivare a lavorare in Valle d’Aosta.
Adoro la montagna e passo in quella zona le mie vacanze ogni anno. Sarebbe fantastico poter arredare all’interno di quelle case tipiche che tanto amo.

Quali sono i progetti che ti stimolano maggiormente?

Pensandoci bene, credo che le mie preferite siano le ristrutturazioni in cui sono già presenti dei complementi d’arredo.
Mi piace vedere un vecchio mobile che riprende vita grazie ad un nuovo pavimento o  farlo risaltare  grazie ad una nuova tinta alle pareti. A volte basta davvero poco per rinnovare completamente una stanza.

Interior Designer ad Asti Ilaria Olivero
Realizzazione grafica di una cameretta – progetto di Ilaria Olivero

Se dovessi sceglierne solo una, quale è secondo te la qualità indispensabile per svolgere questa professione?

Concordo con te e con quanto detto all’inizio. Assolutamente la passione.
Bisogna essere appassionati di interior design, stare al passo con le tendenze e con l’arrivo dei nuovi prodotti, tenersi informati attraverso internet o riviste specializzate.
In questo campo non si smette mai di imparare.

Interior Designer ad Asti Ilaria Olivero
Realizzazione grafica di una cameretta – progetto di Ilaria Olivero

Se prendiamo in considerazione i vari interventi da eseguire in una casa, alcuni spesso ritenuti prioritari, e la grande tendenza (dove possibile) al fai-da-te…
Perché una persona dovrebbe decidere di richiedere l’intervento di un Interior Designer?

Avere una cosa dove ci si sente davvero a proprio agio fa vivere bene.

A volte ottenere questo risultato è più difficile di quello che si pensi.
Non si è ben sicuri di ciò che si vuole, se ne ha solo un’idea generale oppure si è indecisi.
L’interior designer ascolta il cliente e riesce a capire ciò di cui ha bisogno e propone varie soluzioni.
Insomma, riesce a mettere ordine dove c’è confusione.

Interior Designer ad Asti Ilaria Olivero
Progetto di Ilaria Olivero

Quindi, come convincere il pubblico che si tratta di un buon investimento?

Prima di tutto, al contrario di quello che si pensa, un Interior Designer ti permette di risparmiare denaro oltre che tempo.
Sa quali sono e dove trovare i prodotti di qualità più convenienti e quali soluzioni sono più funzionali e durature sul lungo periodo.
Permette anche di risparmiare tempo, che può sembrare poco, ma è proprio una cosa che spesso manca e tutti desiderano. Occuparsi della progettazione e dell’arredamento di un’abitazione infatti, richiede molto tempo, e se non si sa da dove partire, si rischia di perdere molto tempo prezioso e alla fine magari di non avere nemmeno il risultato sperato.

Sito web Olivero Design: www.oliverodesign.blogspot.com 

Si ringrazia per l’intervista Nicole Sauter

Quanto guadagna un Interior Designer?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui