La cucina è l’ambiente domestico più ‘vissuto’ in assoluto; anche per questo, spesso viene interessata da interventi di ristrutturazione o ammodernamento che devono necessariamente coniugare funzionalità e design. In aggiunta, a meno che non sussistano gravi problemi strutturali, un eventuale restyling della cucina non deve essere necessariamente invasivo o ‘profondo’; anziché approntare opere in muratura, infatti, è possibile optare per un’alternativa pratica e versatile: i sistemi in cartongesso, consentono di implementare numerose soluzioni estetiche e funzionali in modo semplice e veloce.

In particolare, come suggerisce il portale specializzato sg-lifeupgrade.it, le principali applicazioni del cartongesso in cucina sono: controsoffitti con illuminazione integrata, nicchie a parete, strutture a incasso e cappe integrate. Inoltre, realizzando un semplice sistema in cartongesso, è possibile aggiungere alla propria cucina un’isola o una penisola oppure un elemento di parziale divisione con l’area living o la sala da pranzo. Di seguito, vediamo in dettaglio come implementare e valorizzare tali soluzioni.

Cucina a incasso in cartongesso

In ambienti a pianta aperta, o particolarmente spaziosi, una struttura in cartongesso consente di installare una cucina su misura, in base a specifiche esigenze tecniche e di design. Questa soluzione, infatti, permette di integrare pensili, piano cottura e grandi elettrodomestici, garantendo uniformità e continuità estetica. In aggiunta, una cucina in cartongesso può svilupparsi in maniera piuttosto versatile, grazie alla possibilità di aggiungere un’isola, una penisola o una parete divisoria aperta, attraverso la quale dividere un open space senza separare del tutto la sala da pranzo, o il salotto, dalla cucina.

Controsoffitto con illuminazione integrata

Data la versatilità e la facilità di posa che lo caratterizzano, il cartongesso ben si presta alla costruzione di controsoffittature o velette con illuminazione integrata. Nello specifico, è possibile creare un sistema a secco che ricopra in parte, o completamente, la superficie del soffitto, installando all’interno una serie di faretti o luci a LED. In tal modo, è possibile migliorare (o differenziare) l’illuminazione complessiva dell’ambiente, in presenza di particolari esigenze pratiche. È il caso, ad esempio, delle velette allestite in corrispondenza di un’isola o una penisola, grazie alle quali è possibile valorizzare un’area specifica della cucina rispetto al resto dell’ambiente.

Nicchie, pareti attrezzate e divisori

Sfruttare al meglio lo spazio a disposizione, coniugando funzionalità e design, è uno degli aspetti che maggiormente orientano l’interior design delle cucine. Da questo punto di vista, il cartongesso offre la possibilità di allestire delle nicchie a parete (oppure delle pareti attrezzate con vani e scaffalature), sia chiuse che aperte, dove riporre spezie, conserve, vivande o semplici complementi d’arredo. Questa soluzione può essere anche sfruttata per creare una parziale separazione tra la cucina e il resto dell’ambiente: nelle nicchie ‘aperte’ possono trovare posto libri, vasi, piatti o altri accessori decorativi, in modo tale che le due aree, pur restando ben distinte, restino collegate tra loro.

Cappa in cartongesso (integrata o a incasso)

Qualora si voglia occultare la cappa e le relative canalizzazioni, al fine di rendere il design della cucina armonico e uniforme, è possibile optare per una struttura di rivestimento in cartongesso. Adottando una soluzione di questo tipo, si può valorizzare la cappa di aspirazione – aggiungendo un efficace sistema di illuminazione a LED – nonché dissimulare completamente la presenza di tubazioni e cavi.

Isola o penisola

Nelle cucine di medie e grandi dimensioni, il cartongesso può essere impiegato per integrare un’isola o una penisola; al fine di ottimizzarne l’aspetto funzionale, è bene che elementi di questo tipo siano ben proporzionati rispetto al resto dell’ambiente, così da non risultare né ingombranti né poco funzionali: integrare un’isola o una penisola con sistemi in cartongesso consente di ricavare ulteriore spazio utile per vani o mensole, in cui riporre tutto quanto può servire in cucina.

In copertina: Foto d’archivio di Vecteezy

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui