Al MiCo Fiera Milano Congressi oltre i 100 espositori ed oltre 50 convegni in programma. L’appuntamento di Aice l’11 e 12 ottobre

Dopo il successo dell’edizione 2022, la fiera “Go International” torna a Milano il 11 e il 12 ottobre presso Allianz MiCo Fiera Milano Congressi. Questo evento è dedicato ai servizi per l’export ed è organizzato da Aice, l’Associazione Italiana Commercio Estero affiliata a Confcommercio, che rappresenta le imprese coinvolte nell’import ed esportazione. Inoltre, la fiera è co-organizzata da Trade Events, una società specializzata nell’organizzazione di eventi fieristici e nella partecipazione di aziende italiane a fiere internazionali.

Aice: l’11 e 12 ottobre torna a Milano “Go International”, fiera dei servizi per l’Export

“Go International” quest’anno ospiterà oltre cento espositori e offrirà un ricco programma di oltre cinquanta convegni focalizzati sulla presentazione delle opportunità di business offerte dai principali mercati internazionali e sulle ultime novità riguardanti i servizi per l’export. L’obiettivo principale di “Go International” è facilitare l’incontro tra le istituzioni che forniscono supporto per l’espansione internazionale e le aziende private che offrono servizi per l’export, con le imprese italiane interessate a svilupparsi sui mercati esteri.

go international

I dati Istat relativi al terzo trimestre del 2022 hanno evidenziato una significativa crescita delle esportazioni italiane, segnando la conclusione di un anno molto positivo. È importante notare, tuttavia, che secondo le previsioni dell’Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO) per il 2023, si prevede solo un modesto aumento dell’1% nel commercio mondiale.

Interiorissimi è Media Partner di Go International 

Interiorissimi.it, rivista di cultura internazionale e punto di riferimento in cui trovare tutte le novità e le ultime tendenze sul mondo dell’architettura, del design, dell’interior design, del car design, dell’arte e dei professionisti di settore, ha stretto un accordo di collaborazione con Go International come media partner dell’evento.

Garosci (Aice): “Go International opportunità unica per le aziende”

Per la prima volta in oltre vent’anni, si prevede che la crescita degli scambi internazionali di merci sarà inferiore a quella del prodotto interno lordo (PIL) mondiale. Questa situazione è principalmente causata dalla crescente incertezza nella situazione geopolitica e geoeconomica globale, con il conflitto tra Russia e Ucraina che continua a influenzare i prezzi delle materie prime e dell’energia. Di conseguenza, le imprese sono costrette a cercare nuovi mercati in cui vendere i loro prodotti e nuove fonti di approvvigionamento per garantire la stabilità delle loro attività commerciali.

“L’export rappresenta circa un terzo del Pil italiano – afferma Riccardo Garosci, presidente di Aice – ma l’instabilità a livello globale che stiamo vivendo rende più complesso operare sui mercati esteri”. Le opportunità offerte dai mercati internazionali devono essere colte dalle imprese con un approccio strategico e ragionato al fine di evitare sprechi di risorse. E “Go International”, la fiera dei servizi per l’export, prosegue Garosci “offrirà alle imprese le soluzioni migliori ed i servizi più professionali e affidabili per affrontare i mercati esteri con fiducia e meno rischi”.

“Go International”, infatti – sottolinea Aice – rappresenta un’occasione unica per le aziende del settore dei servizi per l’export. Oltre alle istituzioni nazionali dedicate alla promozione del Made in Italy l’11 e 12 ottobre saranno presenti all’ Allianz MiCo Fiera Milano Congressi, in qualità di espositori: istituti bancari, temporary export manager, operatori della logistica internazionale, spedizionieri, società di certificazione di conformità, assicurazioni crediti export, studi legali internazionali, consulenti export, piattaforme per e-commerce internazionale, agenzie di promozione di Paesi esteri, Camere di commercio italiane all’estero ecc.

Go International: gli espositori già confermati

Sono già più di 100 gli espositori confermati, tra cui: AC&E, ActionGroup, Agenzia Servizi Esteri Avigni Margherita, Aice – Associazione Italiana Commercio Estero, Ancex Associazione Nazionale Consorzi Export, Assocad – Associazione Nazionale Centri di Assistenza Doganale, Assocamerestero, Atradius Collections BV, Austrian Business Agency (ABA), Banco di Desio e della Brianza, BDO TAX, Bper Banca, Bugnion, Bureau Veritas ltalia, Cad Battaglino, CAD centro assistenza doganale Leo Antelli, Cinc Pedres export managment, Cippà Trasporti, Circle Group, Cocuzza & Associati, Concretare, Distribuzione Logistica Europea, Dom Network, Ebury Partners Belgium, Elexi Studio Legale, Euroconsult, Everap, Execus Italia, EXP Legal, Export Circle (gold sponsor), Fioravanti, Gwa Asia, Hermes Validating & Consulting, Heroes, HKTDC, Horizons (Shanghai) Corporate Advisory Co Ltd, IBS Italia/Exportiamo.it, Imit – Associazione Italiana Manager per l’Internazionalizzazione, InnovaLang, InvestHK, Italia Marketing GmbH, Italian Fair Service, Itwill, Kpmg – Studio associato, Laghezza, LC Larizza Consulting Insurance Broker, Marketways, Matchplat, Mb Express, McNeese Customs & Commerce, Minding, Modo customs services, Obiettivo Sviluppo, Octagona, Open – SM International, Overpartners, Patrol International, Proa Latam, Qvadra, Rete Italdesk, Roncucci & Partners, RubiconEX, SCS Venturini, Studio Legale Toriello, Studio Legale Padovan, Swiss Business Hub Italy, Tem Italia, Trade Cube, Transatlantic Advisory, Tuv Rheinland Italia, Vehnta, YBC Global, Your Export Studio, ZPC.

Partecipare a “Go International” – conclude Aice – significa avere la possibilità di espandere la propria attività a livello internazionale e sfruttare le opportunità offerte dai mercati in crescita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui