Oggi alle 14 su Antenna 1 La Radio, all’interno del programma “Impresa Radio Network” condotto dal giornalista Scientifico Claudio Pasqua, un Appuntamento Imperdibile con la Scienza e l’Innovazione

Nel nostro costante impegno di portare ai nostri lettori contenuti di valore e rilevanza, annunciamo l’intervista in diretta con il Prof. Giancarlo Genta. La puntata è condotta dal nostro direttore Claudio Pasqua Questo appuntamento esclusivo andrà in onda a partire dalle ore 14, offrendo un’opportunità unica di ascoltare da uno dei più eminenti esperti nel campo dell’ingegneria e della tecnologia.

Per seguire l’intervista in diretta:  www.antennaunoradio.com

Chi è Giancarlo Genta?

Il Prof. Giancarlo Genta è una figura di spicco nel mondo dell’ingegneria, noto per i suoi numerosi contributi nel campo dell’ingegneria aerospaziale, della robotica, e della meccatronica. Con un percorso accademico e professionale di eccellenza, Genta è non solo un educatore appassionato, ma anche un innovatore che ha spinto i confini della scienza e della tecnologia.

Temi dell’Intervista

Nell’intervista di oggi, toccheremo vari argomenti, tra cui:

  • Istruzione e Innovazione: La visione del Prof. Genta sull’importanza dell’educazione nell’ingegneria e come questa può plasmare il futuro dell’innovazione tecnologica.
  • Ricerca Aerospaziale: I suoi lavori nel campo dell’ingegneria aerospaziale, compresa la sua partecipazione a progetti di rilievo internazionale e della nuova Città dell’Aerospazio di Torino
  • Robotica e Meccatronica: Come queste tecnologie stanno evolvendo e il loro impatto sul futuro del lavoro e della società.
  • Sfide Future: Le sfide che il settore tecnologico e scientifico deve affrontare nel prossimo futuro.

Un’Opportunità per Ascoltatori e Appassionati

Questa intervista rappresenta una fantastica opportunità per studenti, professionisti, e appassionati di scienza e tecnologia di ascoltare direttamente da uno dei leader nel campo. Il Prof. Genta condividerà le sue intuizioni, esperienze, e forse anche qualche aneddoto personale che ha caratterizzato la sua illustre carriera.

Gravità Zero – Radio Galattica per Autostoppisti

Move to reality: decolla a Torino la Città dell’Aerospazio

Giancarlo Genta, Prof. Emerito del Politecnico di Torino 

Giancarlo Genta, nato a Torino nel 1948, è professore emerito di Costruzione di Macchine presso il Politecnico di Torino. I suoi interessi spaziano dalla progettazione statica e dinamica delle macchine ai sistemi spaziali, alla meccatronica e alla robotica.

Dopo aver ottenuto le sue lauree in Ingegneria Aeronautica e Aerospaziale nel 1971 e 1972 presso il Politecnico di Torino, Genta ha iniziato la sua carriera accademica come assistente in Costruzione di macchine e tecnologie. Diventato Professore Incaricato nel 1976, ha insegnato Propulsori Astronautici per un anno, seguito da un corso su Meccanica dell’autoveicolo. Nel 1983, è stato nominato Professore Associato di Costruzione di Motori per Aeromobili all’interno della Scuola di Ingegneria Aerospaziale del Politecnico di Torino. Successivamente, è diventato Professore Straordinario nel 1987 e Professore Ordinario nel 1990 della stessa disciplina. Ha guidato il Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Torino dal 1989 al 1995 e dal 1998 al 2015 ha coordinato il Dottorato in Meccatronica della Scuola di Dottorato del Politecnico di Torino.

Parallelamente, Genta ha partecipato a progetti didattici internazionali, lavorando in nazioni come Kenya, Somalia, India, e collaborando con il Bureau International du Travail, contribuendo allo sviluppo di programmi di cooperazione educativa.

A capo dei corsi di laurea in Ingegneria dell’Autoveicolo presso il Politecnico di Torino. Dal 2006, è membro dell’Accademia Internazionale di Astronautica, dopo essere stato membro corrispondente dal 2001. Nel 2013, ha ricevuto la prestigiosa Yangel Medal per i suoi eccezionali contributi allo sviluppo delle scienze e delle tecnologie spaziali internazionali. Nello stesso anno, gli è stato assegnato l’Engineering Science Award dell’ International Academy of Astronautics, riconoscendo i suoi straordinari successi nel campo dell’ingegneria scientifica.

La sua ricerca si è concentrata principalmente sulla costruzione di macchine, con particolare attenzione all’analisi strutturale statica e dinamica. Ha lavorato su sistemi di sospensione magnetica per componenti rotanti e sulla dinamica di sistemi controllati, sia con controllori convenzionali che con reti neurali. È stato uno dei principali sostenitori del Laboratorio Interdipartimentale di Meccatronica, dove ha condotto ricerche su cuscinetti magnetici (attivi, passivi e a superconduttori) e robot mobili. Dal 1996, si è dedicato anche a sistemi spaziali e robotica spaziale. Dal 2012, ha guidato il gruppo di studio dell’IAA sull’esplorazione umana di Marte (SG 3.16 e successivamente SG 3.25).

Fa parte dell’Advisory Board del progetto Starshot, un’iniziativa ambiziosa nel campo dell’esplorazione spaziale. Ha avuto un ruolo significativo nei Progetti Finalizzati Energetica e Trasporti del CNR, contribuendo come membro del consiglio scientifico. Le sue ricerche in questi progetti si sono concentrate sull’accumulo di energia meccanica per applicazioni in veicoli e installazioni fisse, e sull’utilizzo di materiali compositi in ambito automobilistico. Ha contribuito alla progettazione di attrezzature sperimentali, che ora sono parte integrante del Laboratorio del Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Torino.

Inoltre, è l’autore di oltre 350 lavori scientifici che abbracciano diversi aspetti della progettazione meccanica, pubblicati su riviste internazionali o presentati in congressi, oltre a essere l’inventore di 4 brevetti. Ha scritto 21 libri che spaziano dal campo didattico a quello della ricerca e della divulgazione. Oltre a questo, ha anche esplorato il genere della fantascienza, scrivendo tre romanzi pubblicati in italiano, in inglese e in ucraino

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui