Uno tra i vantaggi che ci può capitare lavorando una redazione? Le pile di libri che arrivano dai rispettivi editori mesi prima che il resto del mondo possa vederli.

Nei nostri articoli vi presentiamo una panoramica sulle novità editoriali già usciti o in uscita in libreria a tema architettura, design. In italiano e inglese. 6 titoli selezionati sono già ordinabili online o in libreria.
Ogni mese vi informiamo delle ultime novità editoriali. Consulta Interiorissimi.it per ulteriori aggiornamenti mentre continuiamo a riempire i nostri scaffali e a selezionare i libri che arrivano in redazione.

 

THE WOMEN WHO CHANGED ARCHITECTURE

100 donne nell’architettura, dalle prime praticanti alle leader contemporanee.

Marion Mahony Griffin superò l’esame di licenza di architettura nel 1898 e creò squisiti disegni che rafforzarono la reputazione di Frank Lloyd Wright. La sua storia è una delle tante raccontate in The Women Who Changed Architecture, che mette le basi sull’impatto trasformativo che le donne hanno avuto sull’architettura. Con profili approfonditi e immagini straordinarie, questo è lo sguardo più completo sulle donne nell’architettura di tutto il mondo, dal diciannovesimo secolo a oggi. Scopri i leader contemporanei, come la MacArthur Fellow Jeanne Gang, che guidano iniziative di design sostenibile, reinventano le città come spazi equi e dirigono scuole di architettura. Una lettura essenziale per studenti di architettura, architetti e chiunque sia interessato a come vengono creati gli edifici e alla storia dietro di essi.

The Women Who Changed Architecture, Jan Cigliano Hartman, 336 pagine, Ed. Princeton Architectural Pr. Dal 29 marzo 2022.

 

BRICK BY BRICK: ARCHITECTURE AND INTERIORS BUILT WITH BRICKS

Il venerabile mattone è uno dei materiali da costruzione più antichi e sostenibili al mondo. È semplice ma versatile, modesto ma resiliente, globale nell’uso ma locale nell’aspetto.
Di recente, i giovani architetti hanno riscoperto l’uso circolare del mattone e ne hanno abbracciato il caldo fascino estetico per progettare alcuni degli edifici più emozionanti della giornata.

Brick by Brick presenta i migliori esempi di moderne applicazioni in mattoni, con particolare attenzione agli edifici residenziali e agli interni. Questi progetti lungimiranti da tutto il mondo spingono i confini dell’architettura e del design in mattoni. Brick by Brick rivela come le forme tradizionali vengono rivitalizzate e rese contemporanee e come questo blocco LEGO della civiltà umana può aiutare a costruire il nostro futuro

Brick by Brick, Robert Klanten, Andrea Servert Alonso-Misol, 288 pagine, Ed. Gestalten. Dal 19 aprile 2022.

 

XXX-Y. 30 YEARS OF FUORISALONE. 1990-2020. MILANO DESIGN STORIES

In 512 pagine, e con oltre 1000 fotografie d’archivio e più di 2500 personaggi citati, il volume, edito da Electa e curato dal magazine Interni, celebra i trent’anni del FuoriSalone, evento simbolo della città di Milano e importante appuntamento al mondo per il design internazionale.

La pubblicazione, suddivisa in quattro sezioni (gli anni Ottanta e i tre decenni dal 1990 al 2019), ospita la rassegna cronologica degli eventi unitamente ad immagini, ricordi personali ed aneddoti di coloro che hanno contribuito a gettare le basi della manifestazione.

Ad accompagnare il volume, gli scritti della direttrice di Interni, di Andrea Davide Cuman, docente universitario e studioso, e dei critici del design Li Edelkoort, Paolo Ferrarini, Beppe Finessi e Deyan Sudjic, i quali contribuiscono a ricostruire la storia del FuoriSalone raccontandone anche l’influenza “in rapporto all’evoluzione del gusto e delle trasformazioni che Milano ha subito nel corso degli anni”.

XXX-Y. 30 Years of Fuorisalone. 1990-2020. Milano Design Stories, AA.VV., Sylvia Notini (trad.), 512 pagine, Ed. Electa. Dal 25 gennaio 2022.

 

WHY DESIGN MATTERS: CONVERSATIONS WITH THE WORLD’S MOST CREATIVE PEOPLE

Un’antologia illustrata e curata da Debbie Millman, scrittrice, artista e conduttrice del famoso e pluripremiato podcast Design Matters(uno dei più longevi al mondo), che racchiude 80 interviste a personalità creative attive in diversi campi. Raggruppate per categoria – Legends, Truth Tellers, Culture Makers, Trendsetters, Visionaries – queste conversazioni invitano alla riflessione e offrono interessanti spunti su nuovi modi di essere e di vivere.

Per ciascun personaggio, Debbie Millman, già autrice di sei libri e presidente emerita dell’American Institute of Graphic Arts, ha confezionato un ritratto biografico accompagnato da scatti inediti.

Why Design Matters: Conversations with the World’s Most Creative People, Debbie Millman, 320 pagine, Ed. Harper Design Intl. Dal 22 febbraio 2022.

 

FORM FOLLOWS STRUCTURE. LA STRUTTURA DELLE FORME PRODOTTE DALL’UOMO

Da cosa dipende la forma di un’architettura o di un’infrastruttura? Che cosa, in ultima analisi, la determina? Una possibile risposta, ancora diffusa e radicata nel sentire comune, è quella sintetizzata dal celebre motto modernista «Form Follows Function», un principio spiccatamente pratico e razionale che lega la forma di un oggetto o di un manufatto alla sua funzione.

Nel De architectura, ovvero nel trattato di teoria dell’architettura più antico di cui disponiamo, Vitruvio aveva associato già più di duemila anni fa il concetto di bellezza (venustas) a quello della destinazione d’uso (utilitas). Tuttavia, il celebre teorico romano aveva inserito questa coppia di princìpi in una triade, associandola all’idea di solidità e stabilità strutturale (firmitas).
Non sarebbe dunque corretto affermare che la modernità (o, meglio, una certa versione stereotipata e funzionalista dell’architettura) abbia attribuito un’eccessiva enfasi al concetto di funzione, ma si dovrebbe prendere atto del fatto che essa ha dimenticato o dato per scontato il terzo elemento che sosteneva la teoria vitruviana, ovvero la struttura. Nessuna forma può esistere o rimanere in piedi se non viene in qualche modo sostenuta. Ma c’è di più: il principio strutturale che sorregge un oggetto quasi sempre determina in maniera sostanziale anche la sua forma.
In questa prospettiva, il presente volume raccoglie alcune riflessioni che affrontano il tema del rapporto tra forma e struttura. Emerge così un intreccio di spunti, basati su esperienze diversificate nei campi della ricerca storica e della pratica professionale, attraverso i quali è possibile delineare una modalità altra di concepire la forma a partire dalla struttura, e forse persino un’idea alternativa di modernità.

Form Follows Structure. La struttura delle forme prodotte dall’uomo, Valentina Eccher, Daniele Cappelletti, Alessandro Busana, 120 pagine, Ed. Quodlibet. Dal 26 gennaio 2022.

 

CINEMATIC STYLE: FASHION, ARCHITECTURE AND INTERIOR DESIGN ON FILM

Dalle architetture ispirate a Frank Lloyd Wright in North by Northwest di Alfred Hitchcock, ai costumi di Coco Chanel per Gloria Swanson in Tonight or Never e quelli disegnati da Ralph Lauren per The Great Gatsby, Cinematic Style ripercorre e descrive lo storico legame tra moda ed interni nei film: un contributo combinato considerato fondamentale per lo sviluppo del personaggio e per la struttura narrativa sin dagli inizi del cinema mut

Jess Berry, già autrice di House of Fashion (Bloomsbury, 2018), presenta in questo libro svariati casi studio: analizza stili cinematografici e parallelamente fa luce sulla cultura del consumo, riflettendo sulle strategie di brand identity, sui movimenti di design promossi attraverso le pellicole cinematografiche e sul ruolo che abiti e spazi hanno giocato nei film del XX e XXI secolo .

Cinematic Style: Fashion, Architecture and Interior Design on Film, Jess Berry, 208 pagine, Ed. Bloomsbury. Dal 24 febbraio 2022.

 

VUOI RIMANERE AGGIORNATO/A SULLE ULTIME NOVITÀ EDITORIALI SUL DESIGN E INTERIOR DESIGN?

Il miglior modo per farlo è mettendo un Like e iscrivendoti sui nostri social:

Facebook: https://www.facebook.com/Interiorissimi
Instagram: https://www.instagram.com/interiorissimi
Linkedin: https://www.linkedin.com/company/77026584
Twitter: https://twitter.com/interiorissimi

Vuoi comunicare con la redazione di Interiorissimi? Scrivici a info@interiorissimi.it

Le case editrici possono inviare le loro opere editoriali per relative recensioni all’indirizzo di redazione 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui