Il settore nautico italiano guida le esportazioni, raggiungendo nel 2023 oltre 3,7 miliardi di euro.

L’Italia domina il mercato globale delle esportazioni di barche e yacht. A giugno 2023, il valore delle vendite all’estero da parte dei cantieri nazionali ha toccato i 3,7 miliardi di euro.

Già alla fine del 2022, l’Italia si posizionava in cima alla lista, superando tutti i suoi avversari. Queste cifre sono state evidenziate da Saverio Cecchi, presidente di Confindustria Nautica, durante l’inaugurazione del 63° Salone Nautico di Genova che si è aperto di recente e terminerà il 26 settembre. Questo si somma al record del settore nautico, con un fatturato totale di 7,33 miliardi nell’anno precedente, un traguardo mai raggiunto prima.

Come ha sottolineato Saverio Cecchi, presidente di Confindustria nautica, nel corso della cerimonia di apertura del 63° Salone nautico di Genova, che ha aperto i cancelli questa settimana e si concluderà il prossimo 26 settembre, l’Italia ha stabilito un nuovo record. Il Bel Paese guida le esportazioni globali nel nostro settore, con le aziende nazionali che esportano l’88% della loro produzione. La Germania è quinta, con esportazioni del valore di 1,3 miliardi; segue la Francia in quarta posizione con 1,39 miliardi; gli USA si piazzano terzi con 2,1 miliardi; e i Paesi Bassi sono secondi con 2,7 miliardi. L’Italia, con 3,5 miliardi nel 2022, è saldamente in cima, ma quest’anno la cifra ha già superato i 3,7 miliardi. “Siamo vere eccellenze del made in Italy” – a concluso Cecchi. 

il Salone di Genova 

Al 63° Salone di Genova, partecipano quest’anno 1.043 marchi, oltre mille unità esposte e 143 posti barca in più rispetto all’anno precedente. L’evento ha attirato tre ministri: il vicepremier Matteo Salvini (Infrastrutture), Nello Musumeci (Politiche del mare) e Francesco Lollobrigida (Agricoltura). Altri due, Guido Crosetto (Difesa) e Adolfo Urso (Imprese e made in Italy), hanno partecipato virtualmente. Questo rappresenta un altro record, ed è prevista anche la visita del premier, Giorgia Meloni, accompagnata dal ministro Raffaele Fitto (Affari europei).

Prima dell’intervento di Cecchi, Carlo Bonomi, presidente di Confindustria, ha espresso il suo entusiasmo. Ha enfatizzato l’importanza del Salone come simbolo dell’eccellenza industriale italiana. Bonomi ha osservato come il settore nautico sia in crescita, contrariamente ad altri settori che stanno vivendo una fase di rallentamento. Ha elogiato l’industria nautica per la sua capacità di combinare estetica, innovazione, design e soluzioni sostenibili dal punto di vista ambientale ed energetico.

Interior Yacht Design: come progettare un interno di uno yacht di lusso

Nella foto di copertina: Circeo (Roma), Tyrrhenian sea, Rizzardi 63 luxury yacht 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui