Un recente spot turistico francese offre una lezione di comunicazione alla campagna pubblicitaria italiana grazie all’uso di icone artistiche come Monet, Renoir e altri protagonisti dell’arte impressionista, contrapponendoli all’influencer ispirata alla Venere di Botticelli utilizzata dall’Italia.

Nell’incantevole video “Les voyages impressionnistes en Normandie et à Paris Region”, la Francia cattura l’attenzione degli spettatori e li spinge all’azione, invitandoli a preparare le valigie.

Il filmato, realizzato da Normandie Tourisme segue Lauren e Kim, una coppia di viaggiatori, attraverso un suggestivo itinerario che attraversa Normandia, Parigi e l’Île-de-France, seguendo le tracce dei celebri pittori francesi. Questa scelta non è casuale, poiché la Francia si appresta a celebrare nel 2024 il 150º anniversario del movimento impressionista.

Nel frattempo la “Venere influencer” sembra aver già smesso di postare

L’account Instagram della discussa campagna “Open to meraviglia”, costata 9 milioni al ministero del Turismo guidato da Daniela Santanché, è muto dal 27 giugno… non è chiaro da chi e come venga gestito. Qualcuno l’ha definita “la maledizione di Very Bello”.
.
venere influencer

Come ha fatto notare Il Foglio. L’attività sembra essersi concentrata su aprile, maggio e giugno scorsi, in appena 24 post e con sole 3 clip, cioè nel classico periodo trimestrale che di solito è l’intervallo minimo delle agenzie creative e digital per assumere la gestione operativa di un progetto. O almeno, così sembrerebbe leggere fra le righe.

Ma certo questo lugubre silenzio social, lungo ormai i due fondamentali mesi di luglio e agosto, regala un indizio in più a chi inquadra con scetticismo queste campagne costose e sgangherate, senza stile e fondamenta, nate in fretta e destinate a morte annunciata.

Certamente, l’assenza di attività sui social media durante i mesi cruciali di luglio e agosto, potrebbe fornire ulteriori prove a coloro che guardano con scetticismo a queste campagne promozionali costose e poco strutturate. Queste campagne sembrano essere realizzate in modo affrettato, prive di uno stile definito e di una base solida, e sembrano destinate a fallire in modo inevitabile.

Ecco il testo che accompagna il video dello spot turistico francese

Seguite i viaggi impressionisti di Lauren e Kim in Normandia, a Parigi e nell’Île-de-France. È nel cuore di queste regioni, e da nessun’altra parte, che Monet, Renoir, Caillebotte, Morisot, Pissarro e altri hanno rivoluzionato la storia dell’arte creando il movimento impressionista. Questi pittori amanti della libertà sono venuti a piantare i loro cavalletti all’aperto lungo le sponde della Senna, nel cuore dei quartieri pieni di modernità di Parigi o lungo le coste della Normandia.

Oggi, questa destinazione offre un’esperienza impressionista esclusiva: contemplare i capolavori dei pittori riuniti in musei prestigiosi e vivere i momenti di felicità che li hanno ispirati.

Così, seguendo le tracce di questi grandi artisti, Lauren e Kim vivono un’avventura artistica e turistica ricca di colori, in un vero scenario impressionista. Alla ricerca di un misterioso pittore, la loro avventura riserva loro momenti di felicità unici in musei dalle eccezionali collezioni, case di artisti, ma anche nel cuore di paesaggi naturali o urbani, grandiosi o bucolici, immortalati dai pittori. In escursione a piedi, in bicicletta, in treno e persino in canoa, ci sono mille modi per seguire le orme degli Impressionisti.

Durante i loro viaggi impressionisti, Lauren e Kim hanno condiviso momenti di felicità in Normandia a: Dieppe: escursione a Sainte-Marguerite-sur-Mer Etretat: le scogliere al tramonto Giverny: visita alla Casa e ai giardini di Claude Monet e al Museo dell’Impressionismo di Giverny Honfleur: passeggiata sul Vecchio Bacino La Bouille da Sahurs in bicicletta lungo la Senna Le Havre: visita al MuMa e al sorgere del sole sul porto Le Tilleul: corsa sulla spiaggia Rouen: lezioni di pittura presso l’atelier di Claude Monet Trouville-sur-Mer: uscita in vecchia imbarcazione a vela e nella regione di Parigi a: Auvers-sur-Oise: visita alla Casa di Van Gogh, alla chiesa e al cimitero Chatou: pranzo al ristorante Maison Fournaise Moret-Loing-et-Orvanne: canoa sul fiume Loing Parigi: visita ai musei dell’Orangerie, d’Orsay e Marmottan Monet; serata festiva a Montmartre e alla Bonne Franquette, viaggio in treno dalla stazione Saint-Lazare Yerres: picnic nel parco della Casa Caillebotte

Nel 2024, l’Impressionismo festeggia i suoi 150 anni. Ora è il vostro turno di inventare i vostri momenti di felicità impressionista in questa destinazione unica al mondo!

Capolavori di Van Gogh: opere e curiosità del pittore olandese

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui