Edilizia libera: niente autorizzazione ma detrazione garantita

Non è necessario ottenere conferma formale delle spese o un visto di conformità per lavori che rientrano nell’ambito dell’edilizia libera. Molti di questi lavori, classificati come “manutenzione ordinaria” nel Testo Unico sull’Edilizia, possono beneficiare di detrazioni fiscali. Infatti, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che non è richiesta la CILA (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata) per fruire delle detrazioni fiscali su tali lavori, come dettagliato nell’ultima circolare 7/2021.

La lista delle opere eseguibili in autonomia, senza necessità di CILA o di pagare oneri comunali, è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 7 aprile 2018, comprendendo 58 tipologie di lavori. Questi includono modifiche interne agli appartamenti che non alterano significativamente lo stato degli immobili e non richiedono aggiornamenti catastali. Esempi di tali lavori includono il rifacimento di intonaci, l’installazione di inferriate, parapetti, grondaie, modifiche al tetto, alla pavimentazione esterna, e l’installazione di rampe, montascale e ascensori interni, senza intervenire sulle parti strutturali. Anche l’installazione di pannelli solari è permessa senza notifiche al Comune se fuori dai centri storici.

È possibile ottenere il Bonus Mobili senza necessariamente effettuare ristrutturazioni. La mancanza di necessità di autorizzazioni non preclude la possibilità di detrarre fiscalmente i lavori liberalizzati, che sono comunque inclusi nell’elenco delle opere agevolabili. L’Agenzia delle Entrate specifica che le modifiche normative non hanno alterato le definizioni di interventi edilizi ammissibili alle detrazioni, secondo quanto stabilito dal D.P.R n. 380 del 2001. Per gli interventi esenti da titoli abilitativi ma agevolabili, è richiesta un’autocertificazione che attesti la data d’inizio dei lavori e la loro inclusione tra quelli detraibili.

Questa sintesi confronta le opere menzionate nel Glossario con quelle classificate come “manutenzione ordinaria” ma comunque detraibili, seguendo la circolare 7/2021.

Desiderate una consulenza da parte di un Architetto o Ingegnere esperto in normativa edilizia? Scriveteci a info@interiorissimi.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui