Negli ultimi due anni, il prezzo del panettone industriale è aumentato del 37%, con alcune pasticcerie che arrivano a chiedere fino a 55 euro al chilo. L’aumento dei prezzi è dovuto al forte rincaro di gas, uova e burro.

Il simbolo natalizio per eccellenza è sotto l’effetto dell’inflazione. Seguendo il picco di prezzo dell’anno precedente, sia le grandi etichette che i produttori locali stanno tentando di mitigare le conseguenze del crescente costo delle materie prime. “Proponiamo anche il dolce in una versione più piccola”, è una delle strategie adottate .

L’inflazione non risparmia neanche uno dei tradizionali dolci natalizi. Attualmente, il costo medio di un panettone fatto a mano è salito a 30/35 euro per chilo, contro i 26/28 euro di due anni fa.

Questo prezzo tende a salire ulteriormente se il produttore è una pasticceria di fama: per esempio, il panettone classico di un chilo può raggiungere i 46 euro in locali come Marchesi e Sant’Ambroeus, e i 55 euro se firmato da chef di alta cucina come Niko Romito.

Anche il settore industriale è interessato dall’aumento, con il costo delle materie prime e dell’energia che hanno visto rialzi significativi. Vergani, l’ultima storica azienda milanese che produce panettoni su larga scala con processi artigianali, sottolinea l’incremento nei costi di produzione, come l’energia elettrica che è aumentata del 160%, e altri ingredienti essenziali come uova e burro.

Nonostante gli aumenti e l’inflazione, il panettone manterrà le sue vendite? Noi non crediamo: con i prezzi del gas e dell’energia che stanno già soffocando le famiglie.

Per contenere i costi, molti consumatori optano per formati più piccoli. Matteo Cunsolo, presidente dell’Associazione panificatori di Confcommercio Milano, conferma che i prezzi al dettaglio dei panettoni artigianali sono aumentati di circa il 20% dal periodo pre-conflitto ucraino, ma i panificatori cercano di mantenere stabili i prezzi finali per non gravare eccessivamente sui consumatori.

E noi vi informeremo su quelli che sono i prezzi più accessibili ai consumatori e dove trovarli senza per questo ridurre la qualità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui