Stai forse pensando di iniziare con una casella di posta elettronica certificata e, dopo aver esplorato diverse opzioni online, hai scelto Aruba? Questa azienda è una rinomata azienda italiana attiva nei servizi online, nell’hosting e nel cloud. Tuttavia, prima di avviare il tuo nuovo indirizzo, desideri conoscere meglio come funziona la PEC Aruba.

Se è questo il caso, qui troverai un guida completa con tutte le informazioni essenziali sulla PEC Aruba: dall’uso tipico, ai costi, fino al suo funzionamento sia come Webmail, sia tramite app mobile o client di posta elettronica. Rimarrai colpito dalla facilità con cui puoi inviare messaggi con valore giuridico (paragonabile a lettere raccomandate) a entità pubbliche, imprese e singoli, garantendo sempre alti livelli di protezione (inclusi diversi antivirus e antispam, filtraggio di allegati insicuri, utilizzo del protocollo TLS 1.2, conformità al GDPR e monitoraggio costante delle possibili minacce).

Sarai anche contento di scoprire che con la PEC di Aruba puoi ricevere e consultare le fatture elettroniche, attivare un indirizzo digitale (essenziale per aziende e professionisti dal 1° ottobre 2020, per interagire con le autorità pubbliche) e facilitare molte altre attività, sia personali che lavorative, a un costo molto accessibile. Ora, però, concentriamoci sull’essenziale: vediamo come configurare e utilizzare una PEC firmata Aruba.

pec aruba

A chi è rivolta la PEC di Aruba?

Prima di dettagliare come funziona la PEC di Aruba, è essenziale chiarire il suo reale valore, dove viene impiegata e a chi è destinata.

Da notare che, dal 30 giugno 2013, la PEC è diventata una necessità per ogni impresa, inclusi i singoli imprenditori, richiedendo l’iscrizione di almeno un indirizzo PEC al Registro delle Imprese. È, inoltre, fondamentale per la configurazione dell’indirizzo digitale, obbligatorio per aziende e professionisti dal 1° ottobre 2020, al fine di comunicare con la Pubblica Amministrazione.

Tuttavia, l’uso della PEC non è solo un dovere. È un vantaggio considerevole per le aziende, permettendo loro di adottare la posta elettronica certificata come alternativa alla posta tradizionale. Ciò agevola le interazioni con clienti e fornitori, facilita la visualizzazione delle fatture elettroniche, l’integrazione in software di gestione, l’invio e ricezione di ordini, contratti e documenti, la partecipazione a bandi di gara, e molto altro.

Per i professionisti registrati in collegi professionali, come gli avvocati, la PEC è anch’essa obbligatoria e presenta gli stessi benefici già citati.

Per i cittadini, non esiste un obbligo di avere una PEC, ma è fortemente suggerito data la sua utilità in numerose situazioni. Ad esempio, permette di ricevere e visionare fatture elettroniche, inviare e ricevere comunicazioni per assemblee condominiali o scolastiche, spedire documenti a enti pubblici o banche evitando lunghe attese, annullare contratti di servizi o assicurazioni, programmare appuntamenti medici, e altro ancora.

In generale, la PEC offre la certezza dell’invio e della ricezione di messaggi, avendo un valore giuridico paragonabile a una lettera raccomandata.

Per gli enti governativi, la PEC facilita le comunicazioni ufficiali verso altri organismi o cittadini, consente la convocazione di riunioni ufficiali, l’invio di direttive, la gestione di bandi di gara e l’integrazione con software gestionali e protocolli.

Per maggiori informazioni rimandiamo al sito ufficiale della PEC Aruba

Costi della PEC Aruba 

Sarai interessato sicuramente di tutte le informazioni riguardanti i costi e le opzioni della PEC Aruba. Aruba ha varie offerte per la posta elettronica certificata, che si adattano a diverse necessità, dalle singole persone, alle aziende, fino agli enti pubblici.

La PEC Standard ha un costo iniziale di 5 euro più IVA per l’anno iniziale, seguito da 7,90 euro più IVA negli anni successivi. Questa offre una capacità di 1GB ed è ideale per il domicilio digitale, fornendo ricevute di consegna, valore legale delle comunicazioni e garanzie sulla provenienza dei messaggi. Altre funzioni includono avvisi via email, lettura di fatture elettroniche, un’app mobile per la PEC, accesso online e attraverso client email, protezioni antivirus e antispam, ricezione di email non certificate, filtri, regolamenti per i messaggi e assistenza 24 ore su 24. Questa opzione permette di inviare email fino a 100MB con un massimo di 500 destinatari per singolo invio.

La PEC Pro ha un prezzo di 25 euro più IVA all’anno e offre tutto ciò che è incluso nel piano Standard, ma con il doppio dello spazio, 2GB, avvisi anche via SMS e uno spazio aggiuntivo di 3GB per conservare in sicurezza le comunicazioni.

La PEC Premium, a 40 euro più IVA annualmente, fornisce tutto quanto offerto dal piano Pro, ma con uno spazio di archiviazione elevato a 8GB.

Se hai bisogno di più spazio, puoi espandere la capacità della tua casella di posta pagando un extra di 5 euro più IVA per ogni GB supplementare. Mentre i piani Pro e Premium possono essere aumentati senza restrizioni, il piano Standard ha un limite di 2GB.

Vale la pena menzionare anche le opzioni PEC per domini personalizzati, disponibili a partire da 7,90 euro più IVA all’anno se possiedi già un dominio Aruba.

Per avere un quadro più dettagliato di tutte le opzioni, suggeriamo di cercare il sito ufficiale di PEC Aruba, dove è disponibile un confronto tra tutti i piani offerti.

Come si apre una casella PEC Aruba

Se desideri aprire una casella PEC con Aruba, sia che tu sia un individuo, un professionista, un imprenditore o un membro della Pubblica Amministrazione, il processo è piuttosto diretto.

Prima di tutto, vai al sito ufficiale della PEC Aruba e seleziona il piano che preferisci premendo il pulsante Acquista. Assicurati che il riepilogo dell’ordine sia giusto e procedi cliccando su Prosegui.

Se hai già un account Aruba, effettua il login. Se non ne possiedi uno, puoi crearne uno cliccando su Registrati. Indica il tipo di profilo che corrisponde alla tua situazione (privato, professionista, azienda, ditta individuale o ente pubblico) e completa il modulo con le informazioni richieste.

Una volta accesso, dovrai scegliere il nome desiderato per la tua casella PEC, che sarà l’anteprima del tuo indirizzo. Seleziona poi un dominio dall’elenco proposto (es. @pec.it, @pec.cloud, ecc.), stabilisci una password per l’accesso e clicca su Prosegui.

Nel passaggio successivo, inserisci i dati della persona o entità a cui sarà intestata la casella PEC. Dopo di ciò, rivedi il riepilogo dell’ordine e, se tutto è corretto, accetta i termini e condizioni. Quindi, scegli un metodo di pagamento tra le opzioni disponibili, come carta di credito, PayPal, bonifico bancario o bollettino. Solo le prime due opzioni permettono il rinnovo automatico dell’abbonamento. Dopo aver scelto, conferma l’ordine e procedi con il pagamento.

Completato il pagamento, riceverai un’email di conferma e le istruzioni per utilizzare la tua nuova casella PEC. Ecco fatto! Adesso sei pronto per utilizzare la tua casella PEC Aruba.

App Aruba PEC

Aruba PEC offre anche una comoda app per smartphone e tablet. Grazie a questa applicazione, potrai gestire le tue comunicazioni certificate in modo semplice e rapido, proprio come faresti dalla versione web, ma in mobilità.

  1. Installazione: Vai al tuo store di applicazioni (Google Play per Android o App Store per iOS) e cerca “Aruba PEC”. Scarica e installa l’app.
  2. Accesso: Una volta aperta l’app, inserisci le credenziali della tua casella PEC.
  3. Funzionalità: Con l’app, puoi leggere, rispondere e inviare nuove mail certificate. Avrai accesso alla tua rubrica e potrai gestire le tue comunicazioni in modo efficiente.

Client di Posta Elettronica

Puoi configurare la tua casella PEC su un client di posta tradizionale come Microsoft Outlook, Apple Mail, Thunderbird, ecc.

Ecco una breve guida su come farlo (prenderemo come esempio Outlook):

  1. Apertura: Avvia Microsoft Outlook e vai nella sezione delle impostazioni degli account.
  2. Nuovo Account: Seleziona “Aggiungi nuovo account”.
  3. Dettagli: Inserisci il tuo indirizzo PEC e la password.
  4. Server in entrata (IMAP): imaps.pec.aruba.it e usa la porta 993 con sicurezza SSL/TLS.
  5. Server in uscita (SMTP): smtps.pec.aruba.it e usa la porta 465 con sicurezza SSL/TLS.
  6. Conferma: Clicca su “Avanti” e attendi che Outlook verifichi le impostazioni. Se tutto è corretto, il tuo account sarà configurato.

Ricorda:

  • Assicurati di avere sempre connessioni sicure e crittografate (SSL/TLS) quando configuri la tua PEC.
  • Verifica regolarmente la cartella Spam o Junk nel tuo client di posta, poiché alcune comunicazioni potrebbero essere erroneamente segnalate come spam.
  • Configurare la PEC su un client di posta elettronica ti permette di avere tutte le tue e-mail in un unico posto e di sfruttare le funzionalità avanzate offerte da software come Outlook.

Backup e Sicurezza

È sempre una buona pratica effettuare regolari backup delle tue email PEC, specialmente se contengono documenti e comunicazioni importanti. Molti client di posta elettronica offrono funzionalità di backup che ti permettono di salvare le tue email sul tuo computer.

Inoltre, è fondamentale proteggere la tua casella PEC con una password sicura, evitare di condividerla e cambiare la password regolarmente. Poiché la PEC è utilizzata per comunicazioni ufficiali e legalmente valide, la sua sicurezza è di estrema importanza.

Client di posta elettronica tradizionali

Se preferisci utilizzare un client di posta tradizionale, come Microsoft Outlook, Mozilla Thunderbird, Apple Mail o altri, Aruba PEC offre anche questa possibilità. Configurare la PEC in questi client è un’operazione che richiede l’inserimento di alcuni parametri specifici. Ecco una breve guida generica su come farlo:

  1. Configurazione generale:

    • Nome: [Il tuo nome]
    • Indirizzo email: [Il tuo indirizzo PEC]
    • Password: [La password del tuo account PEC]
  2. Configurazione server in entrata (IMAP o POP3):

    • Nome server: imap.pec.aruba.it (per IMAP) o pop3.pec.aruba.it (per POP3)
    • Porta: 993 (per IMAP) o 995 (per POP3)
    • Metodo di sicurezza: SSL/TLS
    • Autenticazione: Password normale
  3. Configurazione server in uscita (SMTP):

    • Nome server: smtp.pec.aruba.it
    • Porta: 465
    • Metodo di sicurezza: SSL/TLS
    • Autenticazione: Password normale
  4. Completa la configurazione e prova a inviare e ricevere messaggi per assicurarti che tutto funzioni correttamente.

Ti consigliamo di consultare il sito ufficiale o l’assistenza di Aruba per avere istruzioni più dettagliate e specifiche per il tuo client di posta.

Configurazione dell’account di posta elettronica tradizionale

Se decidi di configurare il tuo account Aruba PEC attraverso un client di posta elettronica tradizionale, come Microsoft Outlook, Apple Mail, Mozilla Thunderbird, o qualsiasi altro, la configurazione IMAP ti offre il vantaggio di avere sempre sincronizzati i tuoi messaggi su tutti i dispositivi. Di seguito trovi una guida semplificata per effettuare questa configurazione:

  1. Avvia il tuo client di posta elettronica e cerca la sezione per l’aggiunta di un nuovo account.

  2. Inserisci le informazioni di base:

    • Nome Completo: [Il tuo nome completo]
    • Indirizzo email: [Il tuo indirizzo PEC Aruba]
    • Password: [La password della tua casella PEC]
  3. Seleziona l’opzione IMAP come tipo di protocollo.

  4. Configura le impostazioni del server in entrata (IMAP):

    • Nome host: imaps.pec.aruba.it (o imap.nomedominio.ext se hai una casella PEC su dominio personalizzato)
    • Porta: 993
    • Tipo di connessione crittografata: SSL/TLS
  5. Configura le impostazioni del server in uscita (SMTP):

    • Nome host: smtps.pec.aruba.it (o smtp.nomedominio.ext se hai una casella PEC su dominio personalizzato)
    • Porta: 465
    • Tipo di connessione crittografata: SSL/TLS
  6. Completa la configurazione e assicurati di testare sia l’invio che la ricezione dei messaggi per confermare che tutto sia stato impostato correttamente.

Nota Bene: Come hai correttamente sottolineato, IMAP è il protocollo da preferire rispetto a POP3, specialmente se hai intenzione di accedere alla tua posta elettronica da diversi dispositivi. IMAP mantiene i messaggi sul server, permettendoti di avere una visione coerente della tua posta su tutti i tuoi dispositivi. POP3, d’altra parte, scarica i messaggi sul dispositivo locale e può rimuoverli dal server, il che può portare a problemi di sincronizzazione se accedi alla tua posta da più di un dispositivo.

Se, per qualche ragione, decidessi di usare POP3, ti suggeriamo di controllare le impostazioni specifiche fornite da Aruba per quel protocollo. Tuttavia, come già menzionato, IMAP è la scelta consigliata per la maggior parte degli utenti.

Tiscali Mail: la guida completa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui