Una delle domande che ci poniamo spesso è: quante persone vivono in Italia?

L’Italia è uno degli stati più densamente popolati dell’Unione Europea, con le regioni più popolose che sono (nell’ordine) Campania, Lombardia e Lazio. Scopriamo il numero esatto di abitanti in Italia.

Popolazione italiana in calo: 58,1 milioni nel 2030 e 45,8 nel 2080, secondo l’Istat Meno coppie con figli, più coppie senza: entro il 2042 solo una famiglia su quattro sarà composta da una coppia con figli, più di una su cinque non ne avrà.
quanti abitanti in italia

L’età media è in crescita e raggiunge 45,4 anni e la densità abitativa media è pari a 196 abitanti per chilometro quadrato. Dai dati ISTAT del censimento 2020 è emerso che 5 milioni di persone sono di origine straniera, le donne sono più degli uomini e che per ogni bambino ci sono 5 anziani. In questo video mostriamo una foto della popolazione italiana con relative caratteristiche. Attraverso il supporto di dati, grafici e statistiche faremo una panoramica della demografia del nostro Paese e risponderemo ad alcune curiosità come le regioni e le città italiane più popolose e quelle meno abitate.

Sulla base delle attuali proiezioni, l’Italia ha già visto il picco della sua popolazione di 60,67 milioni di persone nel 2017. L’Italia ha iniziato un declino demografico che dovrebbe ridursi a 40,18 milioni entro la fine del secolo.

L’Italia ha un tasso di mortalità che supera il suo tasso di natalità e un saldo migratorio negativo. Il tasso di natalità in Italia è il più basso dall’Unità d’Italia e molti giovani stanno lasciando il Paese per trovare opportunità di lavoro in altri Paesi. Il tasso di natalità in Italia è di 1,32 nati per donna.

La popolazione italiana sta attualmente diminuendo a un tasso dello 0,15%, rendendolo il paese in più rapida contrazione al mondo.

Crescita della popolazione italiana

Il censimento più recente è stato effettuato nel 2011 e ha mostrato una popolazione di 59.433.744 abitanti. Questa cifra è abbastanza vicina alle stime delle Nazioni Unite, ma ci sono disparità quando si tratta di proiezioni demografiche. I progetti di censimento hanno continuato a crescere per diversi decenni, mentre l’ONU stima che l’Italia diminuirà dal 2016 in poi.

Proiezioni Popolazione Italia

Si prevede che la popolazione italiana diminuirà nel corso del 21° secolo con un tasso di mortalità che ora supera di gran lunga il tasso di natalità. Gli ultimi indicatori mostrano 1.673 morti al giorno, rispetto a solo 1.353 nascite al giorno. Nonostante una migrazione netta positiva di 289 al giorno, la tendenza complessiva è ora negativa. Attualmente, gli stranieri residenti in Italia stanno superando la crescita della popolazione del paese con una popolazione straniera che è cresciuta del 7,4% nel 2012, rispetto a una crescita della popolazione di appena lo 0,5%.

L’Italia è un paese che invecchia rapidamente e nel 2014 ben il 22% della sua popolazione aveva 65 anni o più, con solo il 13,5% sotto i 15 anni.

Le città più grandi d’Italia sono Roma e Milano, che sono anche le uniche città in Italia con più di un milione di abitanti. I Comuni che contano meno abitanti di tutti sono invece Moncenisio (nella provincia di Torino), Morterone (in provincia di Lecco) e Briga Alta (in provincia di Cuneo): tutti con meno di 40 abitanti.

10 fatti curiosi sull’Italia

L’Italia è uno dei paesi più affascinanti d’Europa, ricco di bellezze naturali, millenni di storia e una cultura distinta. Se sei uno straniero e stai pensando di visitare e soggiornare in una delle nostre ville in Italia, potresti voler saperne di più sul Bel Paese. Eco i 10 fatti più interessanti che coprono tutti gli aspetti della vita italiana per prepararti alla tua prossima vacanza.

1. Il nome Italia (Italia) significa “terra dei vitelli”.
È molto probabile che questo nome derivi dal fatto che il toro era un simbolo delle tribù dell’Italia meridionale. Originariamente si scriveva Vitalia, derivazione dal latino “vitulus” che è un vitello di un anno.

2. L’Italia ha più vulcani di qualsiasi altro paese in Europa.
Questo gran numero di vulcani è dovuto principalmente al fatto che il terreno si trova su una linea di faglia, che è la causa dei vulcani. Alcuni di questi vulcani sono attivi, o sono stati attivi negli ultimi cento anni e sono molto famosi, tra cui il Vesuvio, l’Etna e lo Stromboli. Questo è in realtà incredibilmente vantaggioso, offrendo terreno fertile per coltivare colture come uva e olive.

3. L’Italia ha introdotto una serie di alimenti nel resto d’Europa.
Il cibo italiano è amato e consumato in tutto il mondo, avendo introdotto molti degli alimenti base di cui godiamo oggi. Questo include: caffè, gelati (tramite i cinesi) e torte di frutta. L’italiano afferma anche di aver fatto le prime patatine fritte (anche se questo è contestato anche da Francia e Belgio). Dove saremmo oggi senza caffè e gelato?

4. La bandiera italiana si è evoluta nel suo stato moderno nel corso di centinaia di anni.
Con i suoi tre blocchi di colore verticali ispirati alla bandiera francese, ci sono molteplici teorie su cosa rappresentino i tre diversi colori, con un’interpretazione secondo cui il verde rappresenta il paesaggio, il bianco rappresenta le montagne innevate e il rosso che rappresenta lo spargimento di sangue che ha portato l’Italia all’indipendenza. Un’altra teoria è che il verde, il bianco e il rosso rappresentino la speranza, la fede e la carità.

5. È la patria della pizza ma anche della Nutella
L’Italia è il luogo dove nacque ufficialmente la pizza.  La prima ricetta della pizza come la conosciamo oggi è nata in Campania, ai piedi del Vesuvio, e più precisamente a Napoli. Ma è anche la patria della Nutella, la celebre crema spalmabile nata a Cuneo nel 1960 ad opera della Ferrero. È commercializzata in 160 Paesi sparsi per i cinque continenti, l’amata crema è venduta in 160 paesi nel mondoogni anno ne sono vendute oltre 400.000 tonnellate, pari a 770 milioni di barattoli per la gioia di più di 110 milioni di famiglie. La Nutella è il comfort food per eccellenza e tra i prodotti spalmabili è la numero uno. È quanto emerge dallo studio condotto da Money UK sulle preferenze dei consumatori. 

6. Quasi quattro quinti del paesaggio italiano è costituito da montagne o colline.
In termini di paesaggio, l’Italia è l’esatto opposto dei Paesi Bassi, che sono molto pianeggianti, con quasi quattro quinti del territorio montuoso o collinare. Queste sono una delle caratteristiche principali del bellissimo fascino italiano che è fonte di ispirazione per molte storie e opere d’arte.

7. Al suo apice, l’Impero Romano copriva 3,7 milioni di chilometri.
Entro questo territorio c’era una popolazione di 120 milioni di persone, che si estendeva dal Portogallo alla Siria da ovest a est, e dalla Gran Bretagna ai deserti nordafricani da nord a sud.

8. L’Italia è considerata da molti la capitale mondiale dell’arte.
Si dice che l’Italia abbia più capolavori per miglio quadrato di qualsiasi altro paese al mondo. Le gallerie, la street art e i musei sono una vera delizia, sicuramente da non perdere durante le tue vacanze italiane.

9. In Italia si trova il paese più piccolo del mondo
Si trova in Italia, nel centro della città di Roma: è lo Stato del Vaticano: appena 0,44 Kmq

10. Il numero più alto di patrimoni UNESCO
L’Italia è il paese che detiene il maggior numero di siti inclusi nella lista del patrimonio mondiale Unesco. Sono 55 quelli riconosciuti “patrimonio dell’umanità” e 12 quelli iscritti nella lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale.

Quanti abitanti ha Roma nel 2024?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui