Vorreste dare un nuovo aspetto al tuo bagno, ma sei preoccupato dei costi elevati dei materiali e della manodopera?

Oggi esistono soluzioni a basso costo che ti consentono di ottenere ottimi risultati senza dover spendere una fortuna. Tuttavia, tutto dipende dalla condizione di partenza del tuo bagno. Se il bagno è molto vecchio e richiede interventi sugli impianti idraulici, è probabile che i costi siano più alti. Ma se il vostro bagno necessita solo di un restyling, è possibile contenere notevolmente le spese.

Non stiamo suggerendo di utilizzare materiali di scarsa qualità o di affidarsi a manodopera non specializzata. Anzi, il consiglio è esattamente l’opposto: è importante richiedere più preventivi e affidarsi a professionisti competenti.

Per risparmiare veramente, potete adottare alcuni accorgimenti: ridurre le ore di manodopera necessarie, acquistare arredi che offrano un buon rapporto qualità-prezzo e fare da te quando possibile. Vediamo nel dettaglio come fare.

Una alternativa alle piastrelle

Rivestimenti solo dove servono

Possiamo risparmiare sulle spese acquistando e installando nuove piastrelle solo nelle aree specifiche come il box doccia, la vasca e i sanitari, invece di sostituire tutte le piastrelle. In questo modo, riduciamo sia il costo delle piastrelle che quello del lavoro. Le pareti non coperte dalle piastrelle possono essere dipinte con vernici adatte.

Questo approccio non solo è economico rispetto a una sostituzione completa dei rivestimenti, ma offre anche maggiore flessibilità per future ristrutturazioni. È importante fare attenzione alle piastrelle di grandi dimensioni. Anche se creano un effetto continuo e conferiscono un aspetto moderno ed elegante, è necessario considerare che il costo di questi grandi formati è più elevato rispetto a piastrelle di dimensioni più ridotte.

Il costo più elevato delle piastrelle di grandi dimensioni deriva sia dal loro prezzo unitario d’acquisto che dal costo aggiuntivo per l’installazione richiesto dai piastrellisti, che può essere leggermente superiore.

Pertanto, ridurre al minimo indispensabile il numero di queste piastrelle consente di ottenere un risparmio significativo, soprattutto considerando i costi aggiuntivi associati a esse.

interior designer di udine

Posa di piastrelle o laminati sopra quelle esistenti

Come alternativa alla sostituzione completa, è possibile prendere in considerazione l’uso di piastrelle ultra sottili in gres porcellanato da applicare direttamente sopra le piastrelle esistenti. Un’altra opzione è l’utilizzo di laminati adesivi che possono essere applicati a secco sulle piastrelle esistenti.

Entrambe queste soluzioni offrono la possibilità di rinnovare completamente il bagno in tempi rapidi e consentono di risparmiare sui costi associati alla demolizione e allo smaltimento del materiale.

Dipingere le piastrelle

Ci sono poi dei nuovi materiali: le vernici, le resine o gli smalti creati e testati appositamente per essere applicati sulle superfici più disparate. Garantiscono un’elevata resistenza all’usura e possono essere utilizzate persino per i pavimenti. Negli ultimi tempi vengono utilizzate molto anche per il restyling del bagno e garantiscono dei bei risultati, duraturi nel tempo.

Molto ben recensita la gamma Kerakoll che contiene vernici murarie e resine da poter applicare su diversi supporti per ottenere risultati decorativi coordinati dal notevole impatto estetico (https://color.kerakoll.com/it/it/colori).

MOBILI BAGNO E SANITARI DA SOSTITUIRE

I mobili per il bagno sono noti per essere tra gli arredi più costosi, a causa della loro resistenza richiesta per un ambiente umido come il bagno. Tuttavia, se desideriamo o abbiamo la necessità di sostituirli, non è necessario spendere una fortuna.

Brand come Ikea possono offrire soluzioni convenienti. Il loro catalogo offre un’ampia varietà di mobili per il bagno che consentono di creare composizioni originali e interessanti, lontane dalla banalità.

Inoltre, vale la pena menzionare il sito Ikea Hackers (https://ikeahackers.net/), dove è possibile trovare ispirazioni e suggerimenti per personalizzare e modificare i mobili Ikea in modo creativo. Questo sito offre spunti interessanti per creare soluzioni uniche e originali per il bagno, senza dover spendere una fortuna.

ikea

Va ricordato che l’acquisto dei mobili del bagno rientrano nel Bonus Mobili, pertanto vale la pena informarsi anche su questo tema.
Ci sono poi negozi come Leroy Merlin oppure Iperceramica che hanno soluzioni low cost ma comunque molto gradevoli anche per quanto riguarda i sanitari.

Il caro e vecchio Fai-da-Te

Con le giuste idee ed un po’ di manualità anche il fai da te può dare delle grosse soddisfazioni.

Esistono delle vernici molto valide che permettono dei fantastici restyling.

Una delle marche che ho personalmente testato per un mio progetto è la Magic Paint: colori a base di gesso, super aggrappanti, che usati in abbinamento con le vernici protettive permettono di trasformare una vecchia madia in un originalissimo mobile lavabo (https://magicpaint.it).

Su youtube si possono trovare molti video tutorial utili allo scopo, qui uno dedicato al mobile lavabo:

ACCESSORI PER IL BAGNO

Per rifare il look al bagno è fondamentale investire sugli accessori, pochi ma belli e scelti con cura. Occorre innanzitutto avere le idee chiare sullo stile da comunicare e poi… sbizzarrirsi con negozi low cost come Ikea, Maison du Monde, Sklum, Leroy Merlin.

Anche qui si può puntare al fai-da-te: belle le soluzioni con cassette di legno o pallet recuperati, vecchie scale di legno usate come porta asciugamani oppure barattoli dipinti e decorati per diventare porta spazzolini e porta sapone.

In conclusione, un restyling del bagno si può ottenere con  una spesa contenuta e con i giusti accorgimenti 

Affidarsi a professionisti è fondamentale per la riuscita e la durata del risultato.

Il fai-da-te è fantastico e dà delle belle soddisfazioni ma va fatto con criterio: improvvisarsi arredatori, piastrellisti, idraulici non è mai una scelta vincente perché ci sono un sacco di variabili, prodotti, esigenze che solo chi è del mestiere conosce.

Se l’articolo vi è piaciuto e vorrete seguirmi per altri consigli qui trovate la mia pagina Instagram. Auguro buon restyling a tutti i lettori.

Emma De Marchi
Interior Designer

e-mail: info.edm.interiors@gmail.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui