Con le feste non arrivano solo i regali sotto l’albero, i cenoni con amici e familiari e i fine settimana sulle piste da sci lombarde. Con l’arrivo delle feste arrivano anche i rincari, purtroppo. Sono i rincari del Natale e delle vacanze italiane, che colpiscono sia i cittadini privati che le imprese della Lombardia. Questa tendenza continua anche nel 2024. 

Secondo l’Ufficio Studi di Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza, l’inflazione (intorno al 6%) pesa sui consumi delle famiglie lombarde durante il periodo di Natale in Lombardia. Infatti, in molti destineranno almeno il 53% della loro tredicesima a spese come quelle di condominio, le rate di un mutuo e le rette scolastiche, non per i regali o per una spesa natalizia di lusso. 

Le stime di Confcommercio non sono migliori nemmeno per le aziende locali. Infatti, il 34% ha bisogno di assumere dipendenti per il periodo natalizio, ma ben il 75% non riesce a trovarli per diverse ragioni. Tra i più ricercati ci sono il personale di sala, i commessi e gli addetti alla cucina con il 30,8% dei contratti disponibili a tempo determinato. 

Dove si registrano i maggiori rincari? Secondo le recenti ricerche di Federconsumatori, gli addobbi natalizi sono quelli che hanno registrato un aumento maggiore rispetto al 2022, con un rincaro del 19%. Sul secondo gradino dello sfortunato podio ci sono i regali di ultima generazione (+14%), cioè quelli tech. A chiudere il podio ci sono i prodotti alimentari, con un rincaro del 12% rispetto all’anno precedente. Con una spesa media a persona di 169,00 euro, i consumatori italiani e lombardi non spenderanno molto di più rispetto al 2022. 

Comunque, molte famiglie avranno dei regali da aprire sotto l’albero il giorno di Natale. E, proprio come riporta la Confcommercio lombarda, quelli di ultima generazione sono tra i più gettonati, nonostante l’aumento dei prezzi e dell’inflazione. 

Il gigante di e-commerce Amazon stila la lista dei suoi prodotti più ordinati con l’opzione “regalo.” Nella categoria della tecnologia, i più amati sono gli altoparlanti smart. Si tratta di dispositivi elettronici come Alexa, altoparlanti con Wifi e Bluetooth che permettono anche di controllare tutti gli altri dispositivi smart casalinghi. Una grande hit tra i regali continuano ad essere le cuffie Air Pods, mentre un altro grande favorito dagli italiani per i regali è lo schermo smart e compatto con funzioni come la sveglia, l’accesso ad Internet e l’accensione delle luci. Sempre attuale è anche il Kindle per leggere i libri in comodità e senza pesi sulle spalle. 

Se i consumatori lombardi (e gli italiani in generale) amano la tecnologia, è vero che amano anche il fai da te. In questo modo, è possibile creare regali personalizzati e fatti a mano. Per gli amanti del fai da te, regali come un’estrattore viti sono utili, dato che permettono di rimuovere viti danneggiate senza fatica. Oppure i prodotti fatti su misura ed artigianali come le palle dell’albero o i portachiavi personalizzati. 

Rincari ed inflazione a parte, il periodo natalizio è un momento di festa per tutta la Lombardia, che attira visitatori da tutta Italia e dal mondo. E lo fa con iniziative come 

Plenitude Senstation On Ice in Piazza Duca d’Aosta a Milano, il più grande percorso ghiacciato all’aperto d’Italia. Aperta fino al 7 gennaio, questa pista gratuita conta 1.500 mq e ben 130.000 luci led a basso consumo. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui