Un’opinione molto diffusa è che il riscaldamento con una caldaia a legna sia più caro rispetto ad altri sistemi di riscaldamento. In realtà è vero l’esatto contrario: il riscaldamento con una caldaia a legna è molto più economico, probabilmente uno dei più economici sul mercato attuale. E i vantaggi non si limitano a questo.

Se si vuole considerare l’acquisto di una caldaia a legna per il riscaldamento della propria casa può essere utile capire perché questo sistema è più economico e anche più efficiente rispetto ad altri. Soprattutto se si tratta di combustibili fossili come GPL e metano. Ma non solo: perché accanto all’economicità, questo tipo di riscaldamento offre anche un minor livello di emissioni, rivelandosi “amico” dell’ambiente.

Ma tornando al costo del riscaldamento con costo caldaia a legna, vediamo quali fattori lo rendono tra i più economici attualmente a disposizione:

  • efficienza di questa tipologia di caldaie – i modelli sul mercato offrono un rapporto ottimale tra il consumo di combustibile e il calore che viene prodotto;
  • costo contenuto del combustibile-  il legno da ardere, infatti, è uno dei combustibili più economici disponibili sul mercato e molto semplice da reperire;
  • facilità d’uso – questo tipo di caldaie funziona in maniera molto simile rispetto alle classiche caldaie a GPL e metano, compresa la possibilità di regolare la temperatura e programmare l’accensione;
  • versatilità del sistema di riscaldamento – oltre a riscaldare gli ambienti di casa con queste caldaie è possibile riscaldare anche l’acqua da utilizzare in cucina e in bagno.

L’efficienza della caldaia a legna come sistema di riscaldamento

Una caldaia a legna è un sistema di assoluta efficienza per il riscaldamento di casa: infatti i modelli moderni di questo tipo di caldaie sono realizzati in modo da avere una resa ottimale per quel che riguarda il calore prodotto, con un consumo contenuto di combustibile.

I nuovi modelli di caldaia a legna infatti sono progettati e realizzati in modo da bruciare il combustibile più a lungo e sempre controllando l’intensità della fiamma, in modo da evitare inutili sprechi. Il sistema di caricamento del combustibile differisce da quello di una classica stufa, perché nella caldaia la legna, soprattutto nei modelli più recenti, scende dall’alto verso il braciere in maniera graduale. Alcuni modelli sono strutturati anche per recuperare in parte i fumi prodotti durante la combustione per produrre ulteriore calore.

Il costo contenuto della legna da ardere per la caldaia

Il confronto tra le legna da ardere per la caldaia e altri combustibili da riscaldamento come GPL o metano va decisamente a favore della prima: che non ha subito gli aumenti di prezzi vertiginosi che hanno invece interessato i suoi concorrenti. Questo significa che è ancora possibile acquistare un quintale di legna da ardere per la caldaia con costi pari a 15-18 euro, in cui viene spesso compreso anche il trasporto. Ai prezzi attuali, il legno di riscaldamento risulta più economico anche del pellet.

Ci sono poi alcuni trucchi che permettono di risparmiare ulteriormente sul prezzo di acquisto della legna da ardere per la caldaia: per esempio quello di acquistare da un rivenditore geograficamente vicino, in modo da risparmiare sul prezzo di trasporto. Oppure di acquistare una maggiore quantità di legno, in modo da “spuntare” un prezzo più basso: a patto di avere a disposizione uno spazio asciutto e coperto dove sistemare la legna. O anche di acquistare durante la stagione primaverile o estiva la legna da ardere per la caldaia: infatti in autunno e in inverno i prezzi tendono inevitabilmente a salire.

La facilità d’uso della caldaia a legna

I moderni modelli di caldaia a legna sono molto semplici da utilizzare: infatti, per quel che riguarda la gestione della temperatura e l’accensione e lo spegnimento, si tratta di compiere operazioni molto simili a quelle delle classiche caldaie a gas e a metano. Ci sono anche dei modelli di caldaia a legna dotati di sistemi elettronici che permettono di programmare temperatura, accensione e spegnimento.

Senza dimenticare che la caldaia a legna presenta un vantaggio importante rispetto alle classiche caldaie a gas: può infatti funzionare anche quando è priva di alimentazione elettrica. Quindi, anche in caso di blackout, non si corre il rischio di rimanere al freddo, a patto di continuare ad alimentare il braciere con il combustibile.

La versatilità della caldaia a legna

Una caldaia a legna moderna non è solo semplice da utilizzare ed efficiente, ma anche versatile: prima di tutto perché permette di riscaldare ambienti anche molto ampi, divisi su più livelli, in maniera efficace ed economica. L’importante è scegliere il modello dotato della potenza sufficiente a riscaldare completamente la cubatura totale degli ambienti in modo adeguato.

Inoltre con la caldaia a legna, se dotata di scambiatore di calore, diventa possibile anche produrre acqua calda da utilizzare in bagno e in cucina: e questo permette un risparmio notevole rispetto all’utilizzo del classico scaldabagno elettrico.

Inoltre ci sono diversi modelli di caldaia a legna dotati di una particolare predisposizione, che permette di funzionare anche a pellet o a carbone, semplicemente cambiando alcune parti, come il bruciatore. Con questo tipo di caldaia a legna diventa quindi possibile utilizzare diversi combustibili, anche secondo la frequenza di utilizzo e il prezzo degli stessi, magari puntando su quello che è più economico o più semplice da reperire in un determinato momento, oppure quello che si ha disposizione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui