Il 29 gennaio 2024 ha segnato una giornata di spicco per l’Environment Park di Torino, ospitando un evento che ha esplorato le frontiere della Space Economy e dell’Intelligenza Artificiale (IA).

Questo incontro ha unito figure di alto livello del settore, da accademici a professionisti, mettendo in evidenza il ruolo fondamentale del Piemonte, e Torino in particolare, nell’ambito aerospaziale e tecnologico. L’evento, risultato della collaborazione tra Edizioni Sindacali e Ferpi Piemonte e Valle d’Aosta, ha offerto due sessioni mirate: una sulla Space Economy e l’altra sulle sfide e le opportunità legate all’IA.
La sessione del mattino ha esordito con il contributo di esperti del calibro del prof. Emerito del Politecnico di Torino Giancarlo Genta che ha spiegato quali saranno le sfide prossime e future dei viaggi su Marte con equipaggio umano.
.
Prof. Giancarlo Genta – Politecnico di Torino
.
L’incontro è proseguito con il giornalista de La Stampa Antonio Lo Campo. Divulgatore e giornalista aerospaziale, ha preso parte a trasmissioni Rai, tra cui “Viaggio nel cosmo”, di Piero Angela e Geo & Geo.
.
Antonio Lo Campo, Giornalista La Stampa
.
A seguire l’intervento di Giuseppe Santangelo, managing director e consigliere delegato Tyvak International che ci ha parlato oltre alle missioni lunari e marziane dell’attività di Tyvak International come  rime contractor per la costruzione della sonda che sarà lanciata in orbita nel 2024 con la missione europea HERA per lo studio degli asteroidi
.
Ing. Giuseppe Santangelo, Tyvak International
.
Ha moderato l’incontro il dr. Giovanni Firera, Resp. Relazioni Istituzionali FERPI Piemonte e Valle D’Aosta. Le presentazioni iniziali sono state affidate al dr. Ezio Bertino, Presidente Delegato FERPI per il Piemonte e la Valle D’Aosta.
.
Da sin: Ezio Bertino, Giovanni Firera, Antonio Lo Campo, Giancarlo Genta, Francesca-Ingiosi, Paolo Francesco Capone, Claudio Pasqua
.
.
L’attenzione mediatica, culminata con la copertura di Sky TV, ha non solo sottolineato l’importanza dell’evento ma anche stimolato il dibattito pubblico sull’impatto di queste tecnologie sulla società, promuovendo un dialogo inclusivo sul futuro dell’innovazione tecnologica.
.

.

Nella sessione pomeridiana dedicata all’Intelligenza Artificiale, si sono esplorate questioni fondamentali quali l’etica, la privacy e il rapporto tra tecnologia e design, grazie ai contributi di figure chiave dell’Istituto Italiano di Tecnologia e di aziende leader nel campo.

Questo evento ha superato il semplice scopo di presentare contenuti scientifici, fungendo da spunto per riflessioni sul futuro digitale e spaziale dell’umanità. La copertura di Sky TV ha messo in evidenza l’interesse verso questi argomenti, promuovendo la consapevolezza della loro rapida evoluzione e del loro impatto sulla società, evidenziando l’importanza dell’informazione e dell’ispirazione tramite la convergenza di scienza, tecnologia e media.

.

.

Considerato che il Piemonte è la culla dell’Aerospazio in Italia con il progetto della Città dell’Aerospazio e Torino è diventata ufficialmente Centro Nazionale dell’Intelligenza Artificiale, questo evento rappresenta un’opportunità unica per approfondire temi di grande attualità, come la Space Economy e le implicazioni dell’AI, guidati dai più titolati esperti del settore. È un’occasione imperdibile per professionisti, giornalisti, imprenditori, docenti e studenti per aggiornarsi e partecipare a dibattiti stimolanti su temi che stanno plasmando il nostro futuro.

Giulia Belgiovine (Biomedical Engineer, PhD in Cognitive Robotics & HRI dell’IIT dell’Istituto Italiano di Tecnologia) ha spiegato come l’intelligenza artificiale e la robotica abbiano visto un grande sviluppo negli ultimi anni.

.

Ing. GIulia Belgiovine
Ing. GIulia Belgiovine – IIT Istituto Italiano di Tecnologia

Tuttavia le capacità di generalizzazione e interazione sono ancora lontane da quelle di noi umani. L’obiettivo di CONTACT, il team in cui lavora coordinato dal bioingegnere Alessandra Sciutti, ricercatrice dell’Istituto Italiano di Tecnologia, è comprendere meglio come l’essere umano sviluppi tali capacità in modo da poterle integrare nei robot, per collaborare in modo naturale con le persone nella loro quotidianità.

.

Per raggiungere questi obiettivi all’IIT il team di cui fa parte l’Ing. Giulia Belgiovine si avvale di architetture cognitive che possano fornire al robot la capacità di apprendere autonomamente e generalizzare nuovi concetti sulla base della propria esperienza, mostrando capacità di adattamento e predizione.
Sito del laboratorio: https://contact.iit.it
.

All’Istituto Italiano di Tecnologia (ITT) si sta sviluppando le capacità del robot umanoide #ICub.

Gianluca Zia, Ingegnere e COO & Cofounder di Bluecompanion Ltd, ha affrontato questioni di “Etica e Privacy nell’Applicazione dell’IA Generativa nel Business e nelle Ricerche Mediche”. L’uso dell’intelligenza artificiale in settori critici pone dubbi e necessità di definizione dei metodi e confini dei campi di applicazione.  L’esempio di utilizzo in campi, pur diversi tra loro, come il ciclo di vita dello sviluppo dei farmaci e la progettazione edilizia ci impone riflessioni sulle implicazioni legali ed etiche. Parlerò dei punti critici con particolare riferimento alle regole che sta definendo la European Medicine Agency (EMA) sullo sviluppo dei nuovi farmaci con l’uso di tecnologie di IA.

Ing. Gianluca Zia – Bluecompanion. Ltd

.

Davide Mantovani, ingegnere e leader nel settore Web/AI e docente presso l’ITS ICT Torino, ha discusso su “Comprendere e Adottare in Modo Responsabile e Integrato l’IA Generativa”. Le nuove Tecnologie di Intelligenza Artificiale generativa si stanno imponendo con forza in molti campi professionali e digitali. Sono uno strumento innocuo o è necessario maneggiarle con attenzione? È possibile inserirle in modo integrato e sostenibile all’interno della nostra vita professionale?

.

Ing. Davide Mantovani – Synesthesia srl

.

Laura Ciuffi, Ingegnere e Vice Presidente di Frontiere Design, ha esposto l’importanza dell’ergonomia nell’aeronautica e nell’aerospazio, focalizzandosi sulle esperienze passate e il futuro ruolo dell’IA. L’ergonomia, essenziale per il benessere e l’efficienza dell’uomo, assume un ruolo importante nell’aeronautica nell’ambito della sicurezza del volo. Con l’avvento della realtà virtuale e dell’intelligenza artificiale, il campo si espande, migliorando la formazione e simulando scenari complessi per anticipare e risolvere problemi ergonomici in ambito aerospaziale presente e futuro.

.

Ing. Laura Ciuffi, Vice Presidente Frontiere e Design

.

Piero Luigi Carcerano, Architetto e Direttore Generale di Frontiere Design, ha parlato di “IA e Design: Il Futuro del Ruolo del Designer nell’Era dell’Intelligenza Artificiale”. l’IA cambierà le dinamiche di arte e design, forse le rivoluzionerà addirittura e la creatività umana dialogherà tra virtuale e reale.L’algoritmo che scrive, che disegna e compone scenari avrà bisogno dell’intelligenza umana per configurare un mondo migliore.

.

Arch. Piero Luigi Carcerano – Dir. Generale Frontiere e Design

.

La dr.ssa Ada Fichera, giornalista e Direttore Editoriale di “Pagine Libere” – Edizioni Sindacali, ha concluso la sessione discutendo l’intersezione tra “Intelligenza Artificiale, Giornalismo ed Editoria”. Editoria e giornalismo sono messe a dura prova dall’avanzamento dell’Intelligenza Artificiale. Eppure numerosi studi e case history dimostrano che siamo ancora lontani da una reale sostituzione delle competenze dei giornalisti con l’Intelligenza Artificiale. Può essere un supporto più che un’alternativa nel campo della scrittura e del giornalismo? Sfide complesse ma affascinanti attendono in futuro i giornalisti e gli editori

.

Le riflessioni finali sono state affidate a Francesco Paolo Capone, Segretario Generale UGL, che fornirà un contesto più ampio e una prospettiva sul futuro di questi settori in rapida evoluzione. Se da un lato l’Intelligenza Artificiale agisce nel mondo del lavoro spersonalizzando e, talvolta, disumanizzando le attività proprie dell’individuo, dall’altro può essere una opportunità per la necessità di nuove professioni che la gestiscano e sappiano trasformarle in un aiuto al lavoratore più che in una minaccia. Non si può del resto, con pregiudizio, rifiutare il cambiamento, che comunque segue il suo corso, ma si può provare a governarlo con responsabilità, per garantire un impatto sociale sostenibile.

.

Da sin: il Segretario Generale UGL Paolo Francesco Capone e la Dr.ssa Ada Fichera, Direttrice ES

.

Da sin il Segretario Generale Paolo Francesco Capone e il dr. Giovanni Firera

.

Moderatore della sessione e co-organizzatore insieme ad Editioni Sindacali dell’intero evento è stato Claudio Pasqua, giornalista scientifico.

.

Dr. Claudio Pasqua – Giornalista Scientifico

.

Aerospazio e Intelligenza Artificiale: due corsi all’Environment Park di Torino

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui