A partire dal 15 settembre, verrà messo in atto un divieto per i veicoli Euro 5 nella regione del Piemonte, con particolare riferimento a Torino e l’area circostante

Questa restrizione coinvolgerà circa 140.000 veicoli diesel omologati come Euro 5 e 138.000 veicoli diesel Euro 4 o con omologazione inferiore, oltre a veicoli a benzina fino a Euro 2 e veicoli a GPL/metano fino a Euro 1, per un totale di oltre 600.000 veicoli coinvolti.

L’implementazione di questa misura è una risposta alle regole imposte in seguito alla condanna dell’Italia da parte della Corte di Giustizia dell’Unione Europea e alla procedura di infrazione avviata dalla Commissione Europea a causa della cattiva qualità dell’aria riscontrata nelle regioni del Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto nel periodo 2010-2018.

Questa restrizione comporterà limitazioni alla circolazione dei veicoli interessati ogni giorno feriale dalle 8:00 alle 19:00. Attualmente, il provvedimento è previsto fino al 15 aprile 2024.

Per affrontare le sfide che si presenteranno ai cittadini che utilizzano veicoli coinvolti, la Regione Piemonte sta pianificando diverse iniziative. Queste includono finanziamenti per la creazione di percorsi ciclabili, il sostegno alla sostituzione delle caldaie inquinanti, l’agevolazione della rottamazione delle stufe a biomassa e l’introduzione del “Move-in”, un dispositivo “scatola nera” da installare sui veicoli, che consentirà ai possessori di veicoli Euro 5 di percorrere fino a 9.000 chilometri all’anno. Una volta raggiunto questo limite di percorrenza, il veicolo non potrà più circolare nelle zone soggette a restrizioni fino alla fine dell’anno di adesione al servizio.

La regione Piemonte comunica il nuovo servizio Move-In 

In previsione delle restrizioni alla circolazione dei veicoli diesel Euro 5, che diventeranno effettive il 15 settembre 2023, La Regione comunica  agli utenti che a partire dal 15 luglio anche i veicoli diesel Euro 5 avranno la possibilità di partecipare al programma Move In Piemonte.

movein regione piemonte

Le nuove limitazioni annuali di chilometraggio per MOVE IN saranno applicate a partire dal 15 luglio 2023 sia per i nuovi contratti di adesione che per i rinnovi dei contratti esistenti.

Come funziona?

Ogni veicolo partecipante al servizio riceve un limite massimo di chilometri che può percorrere annualmente all’interno di tutti i comuni aderenti all’iniziativa, ad eccezione dei periodi in cui vengono attivate misure temporanee a causa di situazioni di accumulo critico di inquinanti. Una scatola nera (conosciuta come “black-box”) installata a bordo del veicolo calcola i chilometri percorsi su tutte le tipologie di strade, in ogni giorno dell’anno e a tutte le ore, 24 ore su 24.

Una volta raggiunto il limite massimo di chilometri consentiti, il veicolo non sarà più autorizzato a circolare nelle aree soggette a restrizioni fino alla fine dell’anno di adesione al servizio. Gli utenti avranno sempre la possibilità di monitorare il numero di chilometri rimanenti tramite un’app dedicata o dal sito web. Nel caso di controlli stradali, la polizia municipale sarà in grado di verificare se il limite chilometrico è stato superato o meno attraverso un’applicazione appositamente progettata.

Maggiori info sul sito della Regione Piemonte: https://www.regione.piemonte.it/web/temi/ambiente-territorio/ambiente/move-monitoraggio-dei-veicoli-inquinanti

In copertina: foto CC di Gianni Belloni – Torino – Piazza Vittorio Veneto  

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui