Quando si sceglie un nuovo tavolo da giardino non è sufficiente focalizzare l’attenzione sullo stile, ma è necessario tenere conto di tutte quelle caratteristiche che possono renderlo più o meno adatto alla destinazione d’uso e allo spazio nel quale verrà posizionato.

Decidere di acquistare un piccolo tavolo per l’area relax dell’outdoor è molto diverso dal doverne scegliere uno da destinare all’area pranzo. A fare la differenza sono anche la presenza di una tettoia o di un gazebo che offrano riparo dalle intemperie, nonché la necessità di spostarlo ed eventualmente riporlo in un magazzino.

Naturalmente, il tavolo dovrà essere scelto anche tenendo conto degli altri arredi da esterno; colore e stile in particolare dovranno abbinarsi alla perfezione, così da permette di creare un ambiente piacevole dove rilassarsi e accogliere gli ospiti.

In questo articolo verranno forniti alcuni utili consigli per scegliere i tavoli da giardino giusti e per abbinarli al meglio agli altri arredi da esterno.

Come scegliere il tavolo giusto per il proprio giardino

Per trovare il tavolo perfetto per l’outdoor della propria abitazione è possibile effettuare una rapida ricerca sul web e visitare gli eCommerce più forniti, i quali offrono un’ampia scelta di tavoli da giardino. Dando ad esempio uno sguardo al sito di Leroy Merlin, vediamo che sono disponibili modelli fissi, pieghevoli, allungabili, rotondi, quadrati, in metallo, legno, plastica, resina e altro ancora.

Ma come capire quale potrebbe davvero fare al caso proprio? Tanto per cominciare, è necessario stabilire se dovrà essere posizionato:

  • nell’area relax: sarà necessario decidere se scegliere un tavolino da posizionare davanti o di fianco a poltroncine o divanetti da esterno, o se puntare su un tavolo da colazione. Nel primo caso, si potrà scegliere un modello alto e di dimensioni contenute, o basso e lungo, nonché dal design accattivante. Nel secondo caso, meglio puntare su un tavolino stile bar;
  • nella zona pranzo: il primo fattore da prendere in considerazione è, in questo caso, il numero medio di commensali che dovrà ospitare. Importante inoltre valutare lo spazio disponibile, il quale potrà suggerire di puntare su un tavolo classico o allungabile.

Qual è il materiale più adatto

Una volta stabilito il tipo di tavolo che meglio si adatta allo spazio che si desidera creare, è necessario decidere su quale materiale puntare. I tavoli da giardino sono generalmente realizzati con materiali resistenti a pioggia, sole e sbalzi di temperatura. Per capire su quale puntare, è necessario tenere conto dei seguenti aspetti:

  • manutenzione: alcuni materiali risultano molto più semplici da pulire rispetto ad altri e richiedono minori attenzioni. Ad esempio, un tavolo in plastica o resina può essere pulito con un semplice panno e non richiede particolari interventi, mentre uno in legno, per durare a lungo nel tempo, necessità di qualche attenzione in più, compresa l’applicazione di vernici o impregnanti specifici;
  • peso: un tavolo pesante, realizzato ad esempio in pietra e ferro, risulta molto più stabile e non rischia di cadere o ribaltarsi in presenza di vento forte, ma certo non è la scelta ideale per chi desidera riporlo a fine giornata o con l’arrivo dell’inverno. Allo stesso modo, i tavoli da giardino più leggeri, come quelli in plastica, possono essere spostati senza difficoltà, ma devono essere fissati al suolo per evitare di cadere quando c’è molto vento.

La forma perfetta

I tavoli da giardino destinati all’area relax e non adibiti espressamente per accogliere commensali possono essere di qualsiasi forma. In questo caso, la scelta è motivata dal puro gusto estetico, oltre che, naturalmente, dallo stile generale degli altri arredi presenti.

Laddove invece il tavolo fosse destinato alla zona pranzo, sarebbe opportuno prestare un po’ più di attenzione alla forma. In particolare, è necessario tenere presente il fatto che, a parità di dimensioni, intorno a un tavolo rotondo o ovale possono trovare posto più persone rispetto a uno quadrato o rettangolare. Quindi, nel caso in cui si avesse poco spazio a disposizione, ma si avessero sempre numerosi ospiti, sarebbe preferibile puntare su una di queste due forme.

Tavoli da giardino e arredi da esterno: come abbinarli al meglio

Per abbinare il tavolo agli altri arredi da giardino è necessario tenere conto dello stile e del colore. Questi due elementi sono indispensabili per dare vita a una zona relax o area pranzo piacevole da vivere, esteticamente accattivante e visivamente equilibrata.

Ad esempio, se si è scelto di arredare l’outdoor con poltrone o sedie in rattan dai toni chiari, meglio mantenere lo stesso stile e optare per un tavolino in rattan, anche completato con elementi in legno o metallo. Se invece si punta su uno stile shabby chic, è possibile scegliere tavoli da giardino di colore bianco, in legno o ferro battuto.

Nel caso in cui si desiderasse acquistare un tavolo da giardino da abbinare a un barbecue in cemento stile country, via libera ai modelli in legno con panche.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui