Il 18% delle vendite immobiliari nel 2023 sono state effettuate con l’obiettivo di investire, registrando una crescita rispetto al 16,5% della fine del 2021. Un appartamento di 65 mq offre un rendimento annuo del 5,1%. Tra le città, Genova, Palermo e Verona presentano i migliori rendimenti. 

Durante un’epoca turbolenta per il mercato immobiliare, caratterizzata da alti tassi di interesse sui mutui, il 18,2% delle transazioni immobiliari avvenute in Italia nella seconda metà del 2022 sono state effettuate come investimenti. Questo rappresenta un aumento rispetto all’anno precedente, quando la cifra si attestava al 16,5%.

L’elevata inflazione sembra essere una delle ragioni che spingono gli italiani a investire nel settore immobiliare, tradizionalmente visto come un investimento sicuro. Un altro fattore è il ritorno dei turisti, in particolare da altri paesi, che ha fatto emergere l’idea di acquistare proprietà da usare per l’ospitalità, sia nelle grandi città sia nelle destinazioni turistiche. Queste conclusioni provengono da un’analisi realizzata dall’Ufficio studi Gruppo Tecnocasa.

Nonostante le sfide attuali, i rendimenti annuali dal noleggio sono ancora allettanti. Per un appartamento di 65 mq nelle maggiori città italiane, il rendimento si aggira intorno al 5,1%. Le città con i rendimenti più elevati includono Genova (6,4%), Palermo (6,3%) e Verona (6,2%).

Gli investitori tendono a prediligere le zone vicino alle università, servizi essenziali o aree in fase di riqualificazione. Roma si posiziona settima con un rendimento del 4,7%, mentre Milano è al nono posto con il 4,3%. A Milano, i prezzi elevati degli immobili hanno registrato un aumento del 43,2% negli ultimi cinque anni, molto superiore alla media delle grandi città dell’8,8%. Alcune zone periferiche hanno visto addirittura un incremento del 50,3%.

La stabilità dei redditi da affitto incoraggia la cautela tra i proprietari, soprattutto considerando le recenti incertezze e l’aumento dei costi energetici. Tuttavia, investire in proprietà rimane una scelta popolare: il primo semestre del 2022 ha registrato un aumento, con il 16,8% delle transazioni immobiliari effettuate come investimenti, rispetto al 16,3% dello stesso periodo dell’anno precedente.

Previsioni del Mercato Immobiliare 2024: quale il costo delle abitazioni?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui