Quando si parla di Interior Design i condizionatori non sono certo il primo elemento che viene in mente, eppure sono inevitabilmente destinati ad influire sull’estetica degli ambienti.

Se si vuol curare al meglio lo stile di una stanza, dunque, anche questi dispositivi tecnologici meritano la dovuta considerazione, e non è corretto reputarli degli elementi meramente tecnici.

Sulla base di ciò, fermo restando che i condizionatori devono essere anzitutto efficienti e ben performanti, quali possono essere dei consigli utili per fare in modo che le relative unità interne ricreino un “match” azzeccato con il design? Eccone alcuni!

Coprire le unità interne non è una buona idea

Iniziamo col dire che chi dedica molta attenzione allo stile dei propri ambienti potrebbe pensare di rendere il condizionatore invisibile, magari collocandolo dietro ad un mobile piuttosto alto, come può essere un armadio, oppure coprendolo con una tenda, ma questa non è una buona idea.

Se si afferma questo è per ragioni squisitamente tecniche: per funzionare correttamente, infatti, il climatizzatore deve essere installato in un punto sufficientemente libero, privo di ostacoli nelle immediate prossimità, dunque questa soluzione non è perseguibile.

In caso contrario il condizionatore potrebbe divenire meno efficace, o anche meno efficiente, andando così a comportare dei maggiori costi energetici, e nel lungo periodo potrebbe essere maggiormente esposto all’insorgenza di guasti.

Colore bianco per “andare sul sicuro”, ma non mancano altre opportunità

La grande maggioranza dei condizionatori è di colore bianco, come si può notare dando un’occhiata alle sezioni dedicate a questi prodotti in e-commerce di articoli elettrici come www.emmebistore.com, e non certamente per caso: dal momento che le pareti interne sono quasi sempre bianche, una scelta di questo tipo riesce a rivelarsi discreta e rispettosa dello stile estetico della stanza.

Questa, ad ogni modo, non è una regola ferrea: anzitutto le pareti interne possono avere un colore diverso dal bianco, dunque possono meglio adattarsi ad un climatizzatore con una cromia analoga, oppure si può optare per un’unità interna scura, o di qualsiasi tipo colore, anche laddove le pareti siano bianche, andando volutamente a ricreare un contrasto.

Quest’ultima soluzione viene perseguita sempre più spesso, ed è perfetta soprattutto laddove nell’Interior Design il colore del climatizzatore ricorra già in altri elementi, che si tratti di mobili o altro.

Collocare il condizionatore sulla parte alta della parete: perché è importante

Collocare i condizionatori nelle parti più alte delle pareti interne è l’ideale sia dal punto di vista tecnico che per quel che concerne il design.

Questo posizionamento assicura una migliore efficacia, dal momento che l’aria fredda tende naturalmente a scendere verso il basso, allo stesso tempo la presenza del dispositivo diviene esteticamente meno invasiva.

Non solo: posizionando in alto le unità esterne del condizionatore viene favorita l’ottimizzazione degli spazi: in questo modo, infatti, il dispositivo non ingombra e lascia che le superfici delle pareti restino a disposizione di mobili, mensole, quadri e decorazioni di qualsiasi tipo.

Le unità interne possono avere una grande valenza decorativa

Dal momento che l’attenzione estetica verso le unità interne dei condizionatori è cresciuta notevolmente negli ultimi anni, le aziende del settore hanno iniziato a curare rigorosamente i propri prodotti anche da questo punto di vista.

Oggi sono assolutamente comuni i condizionatori dalle linee molto piacevoli ed armoniose, magari anche con forme più “morbide”, prive di spigolosità, e alcuni brand hanno pensato persino di trasformare le unità  interne dei propri modelli in degli autentici elementi decorativi.

Queste unità interne presentano una forma molto diversa rispetto a quella canonica e sfoggiano, sulle loro superfici, dei veri e propri quadri.

Condizionatori con soluzioni d’illuminazione integrate

Alcuni dei condizionatori odierni sanno contribuire al design non solo con le loro forme e la loro estetica, ma anche con delle luci.

È sempre più frequente riuscire a individuare, sul mercato, dei modelli con lampade a LED integrate, non di rado anche con funzioni ulteriori rispetto a quelle di illuminazione, ad esempio quella germicida, dunque bisogna considerare anche quest’opportunità.

Questi modelli possono emettere anche delle suggestive luci colorate, dunque possono rappresentare una soluzione molto interessante per chi vuol ricreare un Interior Design insolito ed originale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui